Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

KAMPALA (UGANDA) – Una tata ugandese è stata arrestata con l’accusa di aver torturato una bambina di soli 2 anni. Il fatto è accaduto mentre la piccola stava cenando: le immagini delle percosse sono state riprese da una telecamera nascosta montata nella casa in cui la 22enne Jolly Tumuhiirwe lavorava.

Il padre di Aneela Kamanzi, questo il nome della piccola, aveva deciso di montare la telecamera dopo aver trovato sul corpo della piccola dei lividi. Erick Kamanzi, invece di affrontare subito la bambinaia ha deciso di montare le telecamere con lo scopo di incastrare la donna.

Una volta visto il filmato, Erik Kamanzi che lavora a Kampala per una ong, ha scoperto che la Tumuhiirwe trascinava sua figlia sul pavimento prima di pestarla. L’uomo, prima di consegnare la donna alla polizia ha picchiata “a sangue” la tata. L’uomo è stato arrestato per aver picchiato la donna e poi subito rilasciato. La Tumuhiirwe che aveva lavorato per la famiglia Kamanzi per tre mesi soltanto, è stata accusata di tortura ed è comparsa davanti ad un giudice che l’ha condannata per direttissima.

La piccola Aneela invece, dopo l’ultima aggressione avvenuta il 15 novembre, sta recuperando in ospedale dalle ferite subite.

Video sconsigliato ad un pubblico molto sensibile

Tag(s) : #CRONACA

Condividi post

Repost 0