Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Alfano e NCD voteranno "si" per Mattarella. Forza Italia scheda bianca ma è quasi un "si"

È più di una “resa” sul Quirinale, quella che si materializza quando Angelino Alfano e Silvio Berlusconi si telefonano per concordare che, sabato mattina, cederanno su Mattarella. Il ministro dell’Interno ha già annunciato il suo sì attraverso Gaetano Quaglieriello in tv e, soprattutto, che lo ha già pronunciato di fronte a Matteo Renzi.

L’ultima notte dei comunicati ufficiali serve solo per aspettare l’ultima capriola di Berlusconi. Dal paventato Aventino alla scheda bianca annunciata nel pomeriggio dal suo consigliere Giovanni Toti. Al possibile sì. Perché è l’ultima trattativa è nelle mani di Gianni Letta, impegnato a portare Berlusconi sul voto favorevole a Mattarella. Dice una fonte vicina al dossier: “Se a questo punto votiamo scheda bianca, Berlusconi esce in minoranza nel suo partito. Meglio votare sì per salvare la faccia. Tutto il resto è perso”.

È più di una resa perché è successo che Berlusconi (e Alfano) hanno perso totalmente il controllo dei rispettivi partiti. Con truppe di parlamentari pronte a votare Mattarella, come atto di malessere verso la linea oscillante di Angelino, dentro Ncd. E come atto di rivolta verso Berlusconi, il suo cerchio magico, Verdini, quelli che lo hanno condotto verso una disastrosa sconfitta politica, dentro Forza Italia: “Ha dato tutto – è il refrain - ci ha ammazzati, sacrificati con la legge elettorale e si è fatto scaricare senza incassare nulla”.
Succede che col passare delle ore, dentro i due partiti, il voto su Mattarella diventa il catalizzatore di malesseri, frustazioni, dissenso politico represso per mesi. A metà giornata quasi una trentina di parlamentari di Area Popolare sono pronti a votare Mattarella, e una cinquantina di Forza Italia, la metà del gruppo. Berlusconi e Alfano, i grandi azionisti fino a qualche giorno fa, del partito della Nazione sembrano due estranei a casa loro.

[fonte : Huffingtonpost]

Tag(s) : #POLITICA

Condividi post

Repost 0