Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

                                             

 

                                                      di Prof.Gianmarco Perboni 

 

Nel fare la conoscenza occasionale di nuove persone accade spesso che qualcuna di queste, saputa la mia professione, piazzi la domanda di circostanza: "E come sta la scuola in Italia, come sta?" Di solito mi rifugio in risposte preconfezionate e disimpegnate, poiché non ho certo voglia di impegnarmi in disamine articolate noché di scarso interesse per chi ascolta.

Gli ultimi avvenimenti mi forniscono però lo spunto per trovare finalmente una risposta concisa e pregnante.

E' accaduto che nella mia scuola abbiano introdotto, come da direttive ministeriali, il registro elettronico. Ora, il buon senso e la decenza imporrebbero che, stante l'obbligatorietà di detto registro, a ogni insegnante venisse fornito un computer portatile da utilizzare al posto del vecchio registro cartaceo.

Ovviamente né decenza né buon senso.

C'è un solo computer in ogni classe, che tutti gli insegnanti utilizzano a turno.

Già così la situazione sarebbe penosa. Ma diventa pure imbarazzante.

Il computer è infatti alloggiato in un armadietto a lato della cattedra. Per inserire i dati (e l'operazione richiede a volte alcuni minuti) sono costretto a dare le spalle alla classe. L'operazione, di per sé poco raccomandabile, è aggravata dalla mia notevole altezza: per poter vedere lo schermo devo mettermi a novanta gradi (sottolineo: dando le spalle alla classe!)

Ed ecco quindi la risposta che potrò adesso orgogliosamente rifilare a chiunque mi chiederà come sta la scuola in Italia? A pecorina.

 

prof. Perboni

Tag(s) : #SCUOLA

Condividi post

Repost 0