Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

 

di Caranas

Non deve dormire sonni tranquilli l’ex delfino di Berlusconi che dopo l’elezione di Mattarella prende sberle sia a destra che a sinistra ed anche dai suoi NcD.

 

Lupi manda a dire a Renzi che ha umiliato Alfano : « “diciamo che non siamo abituati a fare né siamo nati per fare i cespugli". "Non siamo attaccati alle poltrone - ha aggiunto parlando di Ncd - ma neanche abituati a fare i tappettini. I “cespugli” hanno permesso con responsabilità la nascita dei governi Letta e Renzi"»

 

La sicurezza di Renzi diventa anche irriconoscenza verso Alfano :« Chi ha da leccarsi le ferite lo faccia ma non c’è bisogno di discussioni polemiche , non sprecherò tempo coi partitini».

 

Secondo il premier la legge elettorale può essere approvata alla Camera ad aprile e la riforma costituzionale essere pronta, come previsto, per il 2016.  

Non si capisce bene però da dove deriva tutta questa sicurezza di Renzi ; che ci sia forse qualche altro patto nascosto con Berlusconi? Non si può infatti immaginare altro , visto che i maluomori nella sinistra PD restano con Civati e i suoi che non nascondono la loro opposizione a Renzi e visto che i rapporti con NcD  non sono più idilliaci.

 

Dice Renzi : "Alla Camera Forza Italia non è importante dal punto di vista numerico ma come idea di riforme condivise. Credo che Forza Italia abbia interesse a starci ma non ha senso rimettere in discussione tutto, noi si va avanti comunque, se non vogliono andiamo avanti anche senza".

 

In realtà, i numeri Renzi non li ha. E lo sa bene. Il metodo Quirinale è difficilmente trasportabile su altri temi che incontrano l’opposizione degli altri partiti minori che pur hanno appoggiato l’elezione di Mattarella.

 

Forse si va verso una rottura con Alfano e quindi verso la caduta del governo. E  le dimissioni di Maurizio Sacconi rappresentano quel filo teso che regge ancora la maggioranza ma che potrebbe spezzarsi.

Tag(s) : #POLITICA

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: