Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Maledette zanzare... mo vi frego

Rimedi naturali contro le zanzare

L'anidride carbonica è il peccato di gola delle zanzare! Sfruttala per creare una trappola ecologica ed economica, con una bottiglia di plastica e pochi altri ingredienti!

Dopo la primavera arriva l'estate.. e anche le zanzare! Zanzare italiane, zanzare tigre, tutti gli anni dobbiamo versare un tributo a questi piccoli insetti succhiasangue..

In particolare quest'anno, data la grande abbondanza di piogge che il meteo ci ha regalato fino ad ora, sembra che avremo una particolare abbondanza di zanzare.

Tuttavia, per chi ritiene che prevenire sia meglio che curare, ecco una piccola trappola per zanzare, facile da realizzare, ed ecologica…

Occorrente :
  • 1 bottiglia di plastica
  • 200 ml. Acqua
  • 4 cucchiai zucchero
  • lievito di birra
  • Scotch
  • Cartoncino nero
procedimento

1. Taglia la bottiglia di plastica, 2 dita prima che inizi a restringersi. Il taglio deve essere il più possibile orizzontale ed uniforme.

2. Fai bollire l'acqua per almeno 10 minuti, in modo da eliminare eventuali tracce di cloro. Poi versa dentro lo zucchero, mescolando fino a che non si sarà completamente sciolto.

3. Quando la soluzione di acqua e zucchero si sarà raffreddata, versala nella metà inferiore della bottiglia.

4. Aggiungi all'acqua il lievito: si svilupperà una reazione chimica che produrrà anidride carbonica (CO2). Questa sostanza, presente anche nel nostro sangue, è ciò che attira maggiormente le zanzare. Per far durare il più possibile la reazione, non mescolare il lievito.

5. A questo punto prendi la metà superiore della bottiglia, capovolgila come un imbuto, e inseriscila nella metà inferiore della bottiglia.

6. Sigilla tutto con il nastro adesivo, e poi rivesti la bottiglia di nero (ad eccezione della faccia superiore). In questo modo le zanzare saranno attratte dalla CO2 che esce dal collo della bottiglia, ma a causa del colore nero non riusciranno più ad uscire dalla vostra trappola.

Per sfruttare al meglio questa trappola, è importante la collocazione:

  • All'interno : in un angolo buio e preferibilmente umido
  • All'esterno : sempre in un angolo, oppure appesa al soffitto, perforando il contenitore

Ogni 2 settimane la trappola deve essere smontata, e ripristinata con una nuova soluzione di acqua-zucchero-lievito.

Se invece preferite le soluzioni pronte, ecco alcuni prodotti per allontanare le zanzare dall'ambiente in cui vi trovate:

Tag(s) : #Rimedi

Condividi post

Repost 0