Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

550 mila diciottenni avranno il bonus di 500 euro. Ecco come

“I 550mila italiani che compiono diciotto anni potranno usufruire di una carta, un bonus di 500 euro per poter partecipare a iniziative culturali, come i professori”, ha annunciato ieri il premier Matteo Renzi.

Le opposizioni, interne ed esterne, hanno bollato l’iniziativa come una manovra elettorale visto che in primavera si voterà in piazza importanti come Roma, Milano e Napoli. Altri hanno invece plaudito all’iniziativa come un buon investimento culturale.

Commenti a parte però, la domanda è: come si farà e chi avrà diritto ai 500 euro? Riceverà il bonus di 500 euro chi compirà 18 anni tra il primo gennaio ed il trentuno dicembre 2016. E gli altri? Chi i 18 anni li ha già compiuti, anche solo nel dicembre del 2015, è ovviamente tagliato fuori. Qualche speranza in più per chi li compirà invece in futuro, a partire dal 2017. Il premier vorrebbe rendere permanente l’operazione, seguendo né più né meno quel che accadde con gli 80 euro. I 500 euro potranno essere spesi in musei, teatri, librerie e attività culturali, Renzi lo ha detto chiaramente: “Una carta, un bonus di 500 euro per poter partecipare a iniziative culturali, come i professori”. E quindi chi compirà i fatidici 18 nel 2016 riceverà per posta una carta, che probabilmente dovrà attivare on line, e che potrà essere usata come un bancomat. Niente soldi accreditati sul conto quindi, ma una sorta di carta prepagata caricata con 500 euro.

Euro che saranno però virtuali, almeno nella misura in cui non potranno essere spesi per qualsiasi cosa. Il bancomat precaricato funzionerà alla casse dei musei e alle biglietterie dei teatri, e forse dei cinema, sarà accettato nelle librerie e per l’ingresso delle biblioteche che sono a pagamento. E poi si potrà andare ai concerti e, forse, comprare un tablet o un computer non dei più costosi.

Tag(s) : #POLITICA

Condividi post

Repost 0