Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 Basta con questi governi rossoneri che di rosso non hanno nulla

Alcune considerazioni :

nel 2009 la spesa pubblica sfiorò gli 800 miliardi di euro tornando ai livelli del 1996. Il totale delle uscite raggiunse il 52,5 % in rapporto al Pil. Dal 1997 il rapporto spesa/Pil non superava il 50%.

“Scaliamo la classifica europea per il peso delle tasse e insieme abbiamo un debito pubblico che, sfiorando il 116% rispetto al Prodotto interno lordo, resta sempre il più alto della UE". Questi sono i record del governo Berlusconi così come li fotografa l’Istat.

Monti: bocconiano, esponente di spicco del gruppo Builderberg e della trilaterale... anche il suo governo di tecnici da lui nominati non mi sembra vestito di bandiera rossa.

Renzi: il padre vecchio esponente della DC ( insalata di massoneria italiana), fa il PATTO DEL NAZARENO con l'ex cavaliere decaduto Berlusconi (tessera 1816 della P2)... vi sembra che Renzi sia rosso?

Monti e il PD (che l’ha sostenuto) ,hanno eseguito ed eseguono le politiche più oltranziste di destra finanziaria.

Non diamo credito alle frottole di crescita che ogni giorno ci raccontano, la realtà che viviamo è ben altra :

irpef 23% +

inps 27% +

iva 22%

totale 72%

Al momento della sua nascita, l'IRPEF prevedeva 32 scaglioni di reddito e altrettante aliquote; l'aliquota iniziale era del 10%, quella finale del 72%. Oggi ci sono solo 5 scaglioni e l'aliquota massima è del 43%. Con gli attuali scaglioni ed aliquote, non è possibile colpire le super liquidazioni, calciatori, pensioni d'oro ecc. e neppure chi usufruisce di stipendi d'oro e liquidazioni d'oro nel pubblico. Tutto è stato appiattito facendo credere alla gente che, maggiori sono gli scaglioni, maggiore è la tendenza all'evasione fiscale. Era solo una scusa per far pagare meno ( molto meno) gli alti redditi. L'ex cavaliere, il vecchio marpione, voleva addirittura portare gli scaglioni a 3, con rispettive aliquote del 10, 20 e 30%!

Al totale di cui sopra vanno aggiunte accise, tasse e tasse sulle tasse di carburanti e bollette che incidono per circa il 70% del loro importo, oltre a bollo, rinnovo patente, assicurazione e revisione auto, canone TV, ticket sanitari, ICI-IMU, TASI eccetera, per un totale che oltrepassa facilmente l'80% dell'introito di qualsiasi cittadino e persino di quello disoccupato , il più colpito di tutti perché soggetto a tassazione di reddito indiretta, anche se protetto dall’art. 53 della Costituzione che lo esenta da tasse.

A me pare che il rosso e il nero nella diatriba dei partiti serve solo a depistarci dai veri problemi e quindi a difendere solo e soltanto i cacchi di lor politici ben ancorati alle poltrone di potere.

Caranas

Tag(s) : #POLITICA

Condividi post

Repost 0