Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

LA VITA DOPO LA MORTE ATTRAVERSO UNA MEMORIA ROBOTICA. GOOGLE STUDIA UN BACK-UP PER CONTINUARE A VIVERE VIRTUALMENTE

Un’idea folle, forse, in un’epoca informatica dove tutto ha una sua manifestazione virtuale. Gli stessi social network nascondono paradossi o personalità virtuali. Ci sono false personalità del tutto inventate, cloni e personaggi fantomatici. Molti profili sono ancora esistenti anche per coloro che non ci sono più. A breve, molti profili – non movimentati – verranno chiusi (almeno su Facebook). Perché allora non creare la vita virtuale, o meglio, perché non far continuare a vivere – attraverso un cloud, chi se ne va? Dare una vita digitale è una scelta di Google per alimentare il bisogno del “noi assente”. Colmare un vuoto attraverso una personalità che si è andata creando, immagazzinando i dati di una vita. Oltre alle immagini, alle registrazioni, ai video, c’è un software che impara, dalle abitudini comportamentali ad essere chi si vuole clonare virtualmente. Praticamente verrebbe fatto un back-up alla nostra memoria e alle emozioni. I dati rielaborati e impostati, dovrebbero essere in grado di rispondere a certe sollecitazioni e manifestare, attraverso una vera e propria “i”, ciò che siamo o dovremmo continuare ad essere. Il trasferimento della coscienza dell’uomo in una macchina

Tag(s) : #CURIOSITA'

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: