Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Quando Hillary faceva gli occhi neri a Bill

«Quando Hillary faceva gli occhi neri a Bill», le rivelazioni dell’ex 007 sulla (White) House of Clintons.

Ora che la Hillary vince la nomination vengono fuori alcuni scheletri nell’armadio. Ma già si sapeva o si intuiva su chi veramente comandava alla Casa Bianca al tempo di Clinton presidente.

Io non so se agli ex appartenenti ai servizi segreti in difesa del presidente USA è permesso divulgare notizie (private) se pure con anni di ritardo, ma Gary J. Byrne l’ha fatto.Negli anni '90 agente dei servizi segreti al lavoro alla Casa Bianca, in un libro ricorda gli occhi neri del presidente e le sfuriate della first lady.

Attraverso questo libro, chi ha dubbi sull’affidabilità della signora Clinton può aggiungere un tassello di sicurezza.

Hillary Clinton «troppo incostante, incontrollabile e in certi frangenti manesca», protagonista di «esplosivi e violenti scoppi d’ira». È la first lady inedita, raccontata oggi da un agente dei servizi segreti americani, Gary J. Byrne, che nel corso degli anni ’90, lavorando alla prestigiosa postazione davanti alla Stanza Ovale, ha avuto modo di conoscere bene l’allora presidente ed anche la first lady.

In un libro dal titolo (troppo lungo a mio dire) :“Crisi di carattere: un ufficiale dei servizi segreti rivela la sua esperienza di prima mano con Hillary e Bill e su come si comportavano”, Byrne, 29 anni di carriera in esercito e servizi, ricorda gli occhi neri di Bill e le sfuriate pazzesche di lei. Di questo libro ne parla Glauco Maggi sul quotidiano Libero affermando che si legge che la First Lady ripetutamente urlava oscenità contro il marito, ma anche contro il personale e le guardie, e tutti vivevano nella paura della prossima tirata. Gli agenti discussero persino se dovevano proteggere il presidente anche dagli attacchi fisici della moglie.

L’autore riferisce di un «alterco violento» appena prima di un importante discorso di Bill alla nazione, ma l’episodio più clamoroso fu quel mattino del 1995 in cui, dopo una notte di litigate rumorose, lo staff trovò un vaso blu «ridotto in pezzi» e Bill si presentò con un «occhio livido, da metterci una bistecca sopra». Il poveretto diede la colpa alla allergia alla caffeina, ma la battuta che girava era che era allergia agli schiaffi. Hillary era paranoica al punto che voleva bandire il servizio segreto dalla Casa Bianca e in una occasione cercò di scaricare la sua stessa scorta.

Tag(s) : #Hillary occhi neri a Bill

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: