Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Era il tempo dei surrogati...

La necessità di fare da sé, con quel che si aveva, venne chiamata autarchia e fu la riscoperta del genio italico. L'arte secolare d’arrangiarsi, riveduta e corretta, tornò prepotentemente d'attualità. Non esportando formaggi, dal latte in esubero e quindi dalla caseina si ricavò il lanital (un tipo di lana). Dalla ginestra e dai fiocchi di canapa si ottenne un omonimo del cotone, il cafioc. Dalla Canapa si otteneva già abbondantemente fibra per sacchi e lenzuola (a dir la verità un poco ruvidi). Non esportando vino questo fu trasformato in alcool e i motori funzionavano discretamente con questo combustibile.

Mancando la cellulosa, si riducevano le pagine dei giornali, e perfino la carta bollata si porta a mezzo foglio. Mancava la gomma e il cuoio: così gli italiani iniziarono a tagliare i vecchi copertoni e farne suole da scarpe. Cercammo anche di far gomma nel tavoliere delle Puglie con una pianta strana, il guayule, ma fu un fiasco. Arrivò poi il "grande capo" e ordinò di fabbricare il cuoio con la cellulosa, cartone compresso. Così nacquero le scarpe con le suole di cartone che provocarono il congelamento ai piedi dei nostri soldati in Russia.

Tag(s) : #CUCINA, #Caffè d'orzo

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: