Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

FUSCALDO : Far uscire l'acqua dai rubinetti è un diritto

di Caranas

A  Fuscaldo il servizio pubblico dell’acqua potabile sta diventando un problema. E’ di qualche settimana la protesta in comune di un gruppo di cittadini indignati per la mancanza d’acqua soprattutto nella parte bassa del paese ( quartieri Porticella, Croce , Passo ). I cittadini hanno protestato lamentando la discriminazione : non è giusto che la parte alta del paese abbia sempre l’acqua potabile a disposizione e quella bassa no. Sembrava che il problema fosse risolto con la decisione del sindaco di stabilire orari e turni (misura molto impattante sui cittadini) per l’erogazione dell’indispensabile liquido soprattutto nei giorni in cui la temperatura era superiore ai 33 gradi; ed invece no, la discriminazione tra le due popolazioni fuscaldesi continua.

Alle 7.30 inizia l’erogazione nella parte bassa. Chiusura alle 17.30 ( per i primi giorni dopo la protesta alle 15.00). Nella parte alta – fin sotto la piazza, come dimostrabile- , l’acqua c’è sempre.

Non è giusto, soprattutto nei confronti delle persone che a Fuscaldo ritornano d’estate anche per soli 15 giorni e non possono neanche farsi una doccia al ritorno dal mare. Non sono residenti , ma l’acqua, come la spazzatura, la pagano al 100 %, quindi anche per quelli che in paese ci abitano 12 mesi su 12.

Per evitare che il disagio si ripeta in futuro, occorre:

  • Incominciare a progettare con largo anticipo  un rifornimento potenziato per i mesi estivi prevedendo periodi di siccità;
  • Ridurre  in % ( 30 % come fanno molti comuni ) le quote delle tasse per la spazzatura e l’acqua per i non residenti;
  • Far partecipare democraticamente la popolazione (democrazia diretta) all’assunzione di queste importanti decisioni.

 

di Caranas

Tag(s) : #FUSCALDO PROBLEMA DELL'ACQUA POTABILE

Condividi post

Repost 0