Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

A metà strada

31 Agosto 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

paese senza speranze

                                                                  di Carmelo Anastasio

Ennesimo ritorno estivo da Macondo. Il paese è ancora più invecchiato. Come le cellule che negli anni riproducendosi perdono pezzi di DNA e come le fotocopie da fotocopia. Brutte riflessioni davanti a tale realtà. Ci siamo mossi nel liquido merdoso ora si ora no,  ma quello ormai è un problema irrisolvibile nella mentalità del sud. Il mare è visto non come fonte di risorse e di sviluppo ma come ricettacolo di tutti i mali che questa terra produce. Noi “milanesi” stiamo in una posizione di privilegio. Siamo al nord e neanche tanto neutri. Nel sud non troviamo più neanche gli uomini vicino ai ruminanti , neanche la ricotta arriva più sotto casa al mattino . Resta solo il pescivendolo puntuale alle 8.30 che urla :  “ alice, alice fresche “ facendoti incazzare di primo mattino non tanto per il prezzo altissimo ma perché ti ricorda che hai speso 89  € inutilmente dato che  la chiavetta Alice Onda non funziona. Per il resto silenzio assoluto. Una volta,  di giorno c’era il gracchiare delle ciavule , ora neanche quello. Né civiltà agricola, né civiltà meccanica. Tutto sommato dovrebbe essere un vantaggio. E invece no. Solo depressione senza futuro. Che si aggrava quando non puoi salutare più i vecchi amici che hanno seguito la strada in discesa , quella verso il cimitero. E’ veramente strano dover fare ora i conti con questa  realtà . Non pensavo che superati i 50 le vecchie generazioni paesane mi sarebbero mancate. Ma poi passa. Basta tenere aperti gli occhi verso la nostra montagna o guardare dal passo il nostro  presepe e poi chiudere le finestre  navigando con la mente e tutto passa. Ti passa? A me non è passato nulla. Anzi è stato necessario riaprire subito le windows per non diventare più nero con altre immaginazioni. Fuscaldo, culla della nostra gente, disegno caldo di una sapientissima mano, ci stai allontanando. Quanti di noi dopo questi incubi ripetuti avranno ancora voglia di tornare? Quale spietato dio potrà farti risorgere ora che sei a metà di quella strada in discesa?

Mostra altro

Cronaca di una morte annunciata

13 Agosto 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

di Caranas

 

bossi_ditomedio.jpg

 

 Mai come oggi può sembrare attuale il titolo dell’opera di G.G.Marquez . E’ tempo di intensificare la lotta e certamente di non stare a guardare. Sempre più cristallinamente tragica la situazione politica italiana. Nella sinistra , molti avevano creduto, “sperato”, in Fini , visto come l’uomo capace di contrastare a dovere Berlusconi . Non è stato così. Non lo è stato , per come la penso personalmente. Anche lui con la storia delle case monegasche ha qualche scheletro nell’armadio. Se non sapeva Fini, allora anche Scajola non sapeva. Detto da un comunista poi … Il problema reale è che adesso la sinistra continua a cincischiare mentre Berlusconi , con le sue leggi, “assassina” la democrazia. Forte e sicuro di un programma settembrino di guerra senza prigionieri, mister B. grida e fa gridare i suoi colonnelli alla riscossa per poter arrivare al posto più ambito sul Colle. Si profilerà una scelta “politica” sciagurata che soddisferà non solo le ambizioni del cavaliere ma anche quelle di Previti e Dell’Utri che presto diventeranno senatori a vita, alla faccia della cecità di Bersani e dell’intero popolo italiano. Si andrà sicuramente verso le elezioni anticipate con le stesse regole che hanno riempito il parlamento di strombi e strombe , più attenti ed avvezzi ad un uso malsano dei propri sessi. E noi? Stiamo a guardare se Bersani, Di Pietro e & ne sparano una più grossa tanto per permetterci di fare un nuovo pezzo sul blog. Il fatto è che i titoloni seri non vengono più dalla carta stampata tradizionale della sinistra; l’opposizione qui la fa “La Famiglia Cristiana” che denuncia “ non si può continuare con uomini che scelgono la politica per sistemare se stessi”. E se lo dice la Chiesa… Diciamoci la verità : nella sinistra non c’è attualmente un candidato vincente ( a parte VENDOLA).  E allora? Siamo messi male purtroppo. Circondati da tanta merda come quella che galleggia  dalle parti di Bossi.

Mostra altro

MASTURBAZIONI POLITICHE SUI FATTI DI QUESTI GIORNI

1 Agosto 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

                                                                                                                                   di Pino Cappadone casini-fini01g-150x115

Credo che Fini stia in pieno dentro la realizzazione del suo progetto iniziale. Sin dalla formazione del Pdl non ho mai creduto nella sincera solidarieta' dei due fondatori. Troppo diversa la loro storia, il loro stile, la loro cultura, e troppo simile la loro naturale propensione alla leadership.

Berlusconi avendo concesso a Fini la Presidenza della Camera pensava di non trovarselo dissenziente sulle sue strategie legislative tese a placare le tormente giudiziarie che lo assillano dal 94. Fini sapeva che prima o poi sarebbero venuti a galla situazioni tipo Brancher, Cosentino, Verdini, Scagliola, e mantenendosi a debita distanza dallo scranno di Montecitorio, ha aspettato il momento per sferrare l'attacco cavalcando la legalita' ad orologeria, tallone d'achille del Cavaliere. Secondo i calcoli tutti politici di Fini tutto cio' dovrebbe portarlo a gestire in una posizione piu' forte la destra, epurata da qualche suo ex colonnello che ha ceduto al fascino del Cavaliere (vedi Larussa e Gasparri). Aveva giustamente valutato che Berlusconi poteva essere battuto solo aspettando la deriva giudiziaria che sarebbe stata raggiunta dalla sua tipica spregiudicatezza .

Infatti non chiede elezioni anticipate, come  anche il PD,  perche' vogliono vedere la decable finale, magari con una condanna severa che scaturisca da qualche intercettazione ancora non rivelata sulla P3. Si vorrebbe  evitare di rischiare una eventuale, anche se improbabile, ulteriore vittoria (considerata la legge elettorale) del Premier, che ha dimostrato di avere risorse inimmaginabili, grazie alla risonanza che riesce ad avere nel nostro popolo, tramite la comunicazione mediatica.

Il problema è il dopo Berlusconi. Che si fara', e soprattutto che succedera' al PD? Personalmente mi auguro  una formazione politica con Vendola , Franceschini , Veltroni  Prodi e la Finocchiaro sostenuti da  Di Pietro. Bossi sara' isolato ma piu' forte, perchè raccogliera' la massa di popolo orfano del pupazzo-puparo Berlusconi . Quei quattro peones di berluscones, da Bondi a Cicchitto e compagnia lamentando, si dilegueranno nel nulla, Fini sara' l'alternativa di una destra normale  che si formera' nei prossimi anni, attraente i liberali, gli imprenditori, e potrebbe anche essere interessato ad un sodalizio con Casini che raccogliera' gli oppositori di Vendola nel PD e quindi si rafforzera' anche lui. In pratica avremo tre poli Bossi-ex berluscones, Vendola-Di Pietro, Fini-Casini che si giocheranno la maggioranza relativa. In pratica un movimento fondamentalmente secessionista, e quindi senza futuro e due formazioni politiche normali. Beh! insomma non so perchè ma un futuro politico senza Berlusconi mi rasserena comunque vadano le cose. Combattere contro la Lega ed i suoi eccessi di ingenuita' ideologica è possibile.  Combattere contro Casini  ci puo' stare nella lotta politica sui valori morali, è possibile. Fini deve ancora dichiararsi, al suo attivo ha la bancarotta del PDL, la almeno dichiarata lotta per la legalita', al suo passivo ha  il sodalizio con Berlusconi per troppo tempo ed il suo passato di fascista. Non voglio esprimere un giudizio su di lui perchè al momento mi è troppo simpatico e non vorrei essere troppo generoso. Comunque vada, se il caimano va a casa (o in carcere) sara' un successo.

Mostra altro

La campagna acquisti di Berlusconi è già iniziata

1 Agosto 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

bbbbbbbbbbbb-primo1.jpg

 

 

Campagna acquisti del Cavaliere, mentre i finiani alla Camera sono già 33. Con la regia di Dell'Utri tenta di far passare Cuffaro e i suoi nella maggioranza. Per chiudere i conti con giudici e processi.

Il premier vuole far passare subito in settembre la legge sul processo breve. E' l'unico sistema per evitare un verdetto sul caso Mills e salvare anche molti amici. Ma a Montecitorio, dopo la cacciata dei finiani, i voti potrebbero non bastare. Così, la compravendita di deputati riguarda pure l'Udc. Mesi fa, in Sicilia, molti cuffariani sono passati alla nuova Dc del sottosegretario Pizza. Adesso si attende solo la decisione di Totò Vasa Vasa che, sentito, nega. Ma anche lui ha un problema da risolvere: due processi per fatti di mafia.

 

 ===============================================================

 

DI PIETRO NON HA PELI SULLA LINGUA -  FANTASTICO

 

Mostra altro