Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

RADIO PADANIA ATTACCA MARONI E BERLUSCONI

8 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

fanculopadania

 

Contro la linea del ministro dell’Interno, ritenuta «debole », ma soprattutto contro Silvio Berlusconi. «L’accordo con la Tunisia — dicono in coro — è una balla gigantesca». Le battute al veleno si sprecano. «Il nano è buonista, molliamolo». Oppure: «Berlusconi ci ha tradito. Pensa solo a Lampedusa, si è dimenticato di essere milanese». E ancora: «Berlusconi è bollito». Nel mirino degli ascoltatori di “L’aria che Tira”, il filo diretto condotto da Roberto Ortelli, c’è la decisione di concedere a chi fugge dal nord Africa un permesso di soggiorno temporaneo. «Vanno presi a pallottole, come in Spagna — dice un militante leghista — Lì sì che si sentono gli zip zip del piombo. La sinistra non avrebbe obiezioni. E poi anche se le avesse, chi se ne frega». «Lega dove sei finita? Non ti riconosco più» si domanda nel forum sul sito un altro ascoltatore che si firma Insubriano.

Le critiche nei confronti del leghista all’interno sono pesanti:

Teiko non nasconde la sua delusione. «Gli immigrati non vanno fuori dalle balle — dice — perché gli altri paesi non riconoscono i permessi. Nessun clandestino sarà rimpatriato, neppure se dopo sei mesi si riuscirà a trovarlo: i magistrati vietano l’arresto ». Senza contare — osserva un altro leghista inferocito — «che per rimpatriare ventimila delinquenti ci vorrebbero quattrocento settimane, ossia sette anni e mezzo». Concetto ripetuto da Albino di Torino non ha dubbi: «Dopo sei mesi, stracceranno quei permessi e dovremo tenerceli sul gobbo». Luca da Varese propone di «tenere i profughi isolati in un punto lontano». Gigi da Milano giura di avere la soluzione: «Invadiamo di maiali Lampedusa. Così i musulmani scapperanno perché la considereranno impura».

E si arriva anche a paragoni “pesanti”:

Uno che sul forum si firma Antimarchionne è categorico: «Maroni si comporta come si sarebbe comportato D’Alema». Isolica, invece, suggerisce con ironia: «Per come stanno le cose, sarebbe più opportuno far attraccare le nostre navi sulle coste africane, caricare tutti quelli che passano di lì e portarli direttamente dalle nostre parti».

La difesa d’ufficio della Lega sembra essere piuttosto unilaterale:

Il Carroccio fa quadrato su Maroni, ma è innegabile un certo imbarazzo. «Siamo per il rispetto totale della legge e sulle stesse posizioni del ministro dell’Interno — assicura il governatore del Veneto Luca Zaia — I delinquenti, i clandestini e chi non ha motivo di lasciare il proprio paese e viene non rispettando la legge, va rispedito a casa ». Ma l’europarlamentare Matteo Salvini ammette che «sull’operato di Berlusconi il malessere tra i leghisti è sempre più forte». Il sindaco di Verona Flavio Tosi si dice «preoccupato per l’ordine pubblico all’arrivo al nord degli immigrati provenienti da Lampedusa». Il senatore del Carroccio Paolo Franco arriva addirittura ad «invitare gli italiani a non recarsi in Francia per le vacanze» come forma di protesta per la decisione dei francesi di chiudere la frontiera. Tocca a Claudio Morganti, eurodeputato leghista  della Toscana definire «vergognoso addossare le colpe a Maroni».

 

Fonte : Giornalettismo

 

Mostra altro

LA POLITICA E LA LEZIONE DI TOTO'

8 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

 

20110408 tot-bl~1

 

Lui li ha sempre presi in giro («Votantonio, votantonio!»), ma loro evidentemente non si sono offesi. Ieri, infatti, i politici italiani, in rara concordia bipartisan, hanno celebrato Totò al Senato. Sì, proprio una festa dei politici per il più anti-politico dei nostri artisti. O meglio per il più pre-ideologico o post-ideologico dei nostri geni nazionali, in un Paese di «santi, navigatori e..... sottosegretari». De Curtis era di destra? Era di sinistra? Era uno scettico, e aveva la capacità - come forse soltanto Fiorello sa avere oggi - di non prendere posizioni nette, ben sapendo che lo sberleffo è per sua natura equanime. Però, quando alla metà degli anni ’60, vinse un premio in Unione Sovietica, diede spiritosamente in escandescenze. A chi gli chiese se sarebbe andato a prenderselo a Mosca, Totò rispose quasi in falsetto nel suo italiano «parte napoletano e parte nopeo»: «Io so’ ’nu signore, so’ nobbile, quelli laggiù magari mi scambiano pe’ ’nu Romanoff!»

 

fonte :il Messaggero

Mostra altro

Scusate, vado a vomitare e torno

8 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

 

La mamma dei leccaculo è sempre prena

lory-del-santo-11-_595.jpg

 

Sta ormai facendo il giro del web con commenti di ogni tipo la poesia che Lory Del Santo ha dedicato al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. I versi della show girl sono stati recitati durante la trasmissione di Radio 2 “Un giorno da pecora” condotta da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Il titolo, semplicemente “Tu”

 

''Tu che pensi, che immagini, tu che trasformi la realtà in sogno

 

esprimi il desiderio di esserci, di resistere.

 

Tu che hai voglia di dare,

 

vedi un universo senza argini e confini,

 

un mondo che crede nel progresso.

 

Tu che ami, tu che, semplicemente, sei''.

 

A Napoli dopo la guerra lo si faceva per fame, ora si vendono senza alcun limite!

 

Mostra altro

Processo Ruby - satira

7 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

La lettera di Berlusconi al tribunale di Milano

 

AATOTO-.jpeg

Signore giudici (comuniste))) :-))


veniamo noi con questa mia addirvi una parola che scusate se sono poche in relazione all’udienza fissata per il giorno 6 aprile 2milaeundici. ; : Fermo restando che è nostra intenzzione a partecipare alle udienza, acconsento espressamentemente, nel caso della specie, ((( che a noi ci fanno specie che questanno c’è stato una grande morìa delle giudici comuniste come voi ben sapete ))) .;: questa causa  a che voi vi consolate che si proceda in mia assenza dal dispiacere che avreta se risulto innocente perché dovete lasciare stare nostra nipote di Mubarak che gli zii che siamo noi medesimo di persona vi mandano questa lettera ((( allagata col certificato di battesimo e di comunicazione che non posso essere prisente per raggioni di causa di forza maggiore ))) ;:, per il tramito dell’avvocato nostro che è uno che studia che si deve prendere una laura alla Berlusconi che deve tenere la testa al solito posto cioè sul collo.;.;

Senza nulla a pretendere, salutandovi indistintamente i fratelli Berlusconi (((che siamo noi))).

 

 

lallagato è qui mbacchiato

wpeC13.jpg 

Mostra altro

Oggi è il 6 aprile, mi ricorda una Santa. Ché ?

6 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

2241 (2)

 

Ricordiamoci l'8 maggio di fare gli auguri a Silvio. Si festeggerà San Vittore

Mostra altro
Mostra altro

In mancanza di attributi, Berlusconi solleva il conflitto

6 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

 

conflitto-d-attribuzione-copia-1.jpg

 

 

Per il conflitto d’attribuzione sul processo Ruby, che passa per 12 voti di scarto, tuonano le opposizioni: «Ogni giorno ha il suo shopping», dice Pier Luigi Bersani ai manifestanti che partecipano in Piazza del Pantheon a Roma al sit-in per la democrazia organizzato dal Pd. «Sono arrivati a 314, un acquisto qui e là l’hanno fatto...». Positivo invece il voto per il leader della Lega Umberto Bossi, che guarda i numeri e si dice «tranquillissimo» sulla tenuta del governo anche dopo le frizioni sull’immigrazione: «va avanti ed è solido».

Mostra altro

Ma chi glielo fa fare !

6 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

Profughi.jpg

 

L’ennesima tragedia si è appena consumata nelle nostre acque. Un barcone con oltre 200 persone si è ribaltato, già affiorano i primi cadaveri. Non si può dare al governo la colpa delle cattive condizioni del mare, o del fatto che la disperazione spinga le persone ad affidarsi a improbabili carrette capaci a malapena di galleggiare sull’acqua. Si potrebbe dire che qualcuno dovrebbe riflettere a lungo su tragedie simili, che purtroppo si ripetono spesso, troppo spesso, prima di dare fiato alla bocca (vedi le ultime dichiarazioni del ministro Bossi). Se non altro, perché infierire sui deboli, offendere i disperati con esternazioni dal sapore pre-elettorale che rasentano il razzismo non è un’operazione di buon gusto. Chi rischia la vita (e a volte la perde) per fuggire alla povertà e alla persecuzione dei tiranni merita rispetto, tanto. Soprattutto se si pensa che questa gente muore, o rischia seriamente di farlo, per venire in un Paese come il nostro. Un Paese malato, che ancora sta a galla grazie al suo glorioso passato,  ma nel quale, accanto a sacche di benessere, esistono precari, disoccupati, invalidi (veri) che ogni giorno subiscono le conseguenze di uno stato sociale che viene letteralmente tolto sotto i loro piedi. O quella di giovani esasperati dalla mancanza di meritocrazia e di qualsiasi possibilità lavorativa seria costretti a meditare seriamente la fuga in lidi più ospitali, dove magari un giorno riusciranno anche a ottenere una pensione. Un Paese che non cresce e nel quale le poche grandi industrie rimaste progettano di andarsene all’estero; un Paese che imbavaglia la stampa e che taglia la cultura, la ricerca e, in breve, il suo stesso futuro. Un Paese che sta diventando sempre più egoista, sempre più ingiusto, sempre più ignorante, che si sta incattivendo. Un Paese nel quale si pensa di levare l’antifascismo dalla Costituzione e di introdurre gli eserciti regionali,  dove le ronde contro gli immigrati sono tollerate e incoraggiate. È paradossale, e per certi versi spaventoso, che qualcuno debba morire per venire (a essere trattato come una bestia) in un Paese così.

 

( Notizie veloci )

Mostra altro

LIBRI DI PIOMBO : IL VERO VOLTO DI GESU' ?

6 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #RELIGIONE

 Gesu--1-.jpg

                                                                                                       di Carmelo Anastasio

Gesù.jpg

Gesù b-copia-1

Libri-di-piombo-2.jpg

Gesu--2-.jpg

Libri-di-piombo-1.jpg

Mostra altro

Berlusconi ricorre all'immunità - Ops ! Non lui ma De Magistris

6 Aprile 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

De Magistris ricorre all'immunità

«Non è un processo ma causa civile» E allora ?

imagesCAP4PCK8.jpg

Controversia con la Bagnolifutura che ha chiesto un risarcimento danni all'ex pm per le sue dichiarazioni.

«Vogliono intimidirmi»

De Magistris, contattato dal Corriere, precisa: «Non si tratta di un processo penale ma di un'azione civile e in genere in udienza ci vanno gli avvocati. E poi l'immunità è garantita dall'articolo 68 della nostra Costituzione e dal Trattato sulle guarentigie della comunità europea. A giugno convocammo diversi eurodeputati per smascherare il bluff della bonifica di Bagnoli, scandalo di livello europeo. Espressi un'opinione che non piacque a Bagnolifutura che, con evidente gesto intimidatorio, mi ha intentato una causa milionaria. Mi sono limitato a presentare istanza formale per far valere un diritto che scatta d'ufficio, e cioè la possibilità per un parlamentare di non essere perseguibile per le opinioni espresse nell'esercizio delle sue funzioni. Tutto qua. Ribadisco quanto ho sempre sostenuto in merito al comportamento della società in questione - prosegue - e non cesserò di denunciare la malapolitica, gli intrecci finanziari con le amministrazioni pubbliche, lo sperpero di denaro pubblico. Mi vogliono intimidire, in quanto voce libera, per mezzo di cause civili. Ma questo tentativo non sortirà effetto. Mi difenderò ovviamente nei processi, senza scudi immunitari ad hoc. Ricordo alla Bagnolifutura che, da Matteotti in poi, le opinioni di un parlamentare sono insindacabili».

 

 

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 > >>