Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Bacio gay ? No, del camorrista !

9 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'


Tra i famosi 30 latitanti più pericolosi e che da anni rimangono sempre 30 chissà perché, arrestati due camorristi pericolosi

bacio-gay.jpeg

Carmine Amato (clan Amato-Pagano) e Daniele D'Agnese sono stati arrestati in una villetta dei Camaldoli  a Napoli.  Davanti alla questura D'Agnese è stato baciato in bocca come invito a non parlare. Il messaggio è chiarissimo !

Mostra altro

Goccia a goccia, la voglio pubblica interamente !

9 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Fate finta di essere seduti a teatro, in attesa di seguire un comico che sta per fare il suo monologo.

Referendum acqua

Adesso il comico entra in scena tra gli applausi della gente, guadagna il centro del palco e comincia: “Signore e signori, buona sera. Come saprete già, vogliono privatizzare l’acqua. Però dicono che non privatizzano l’acqua, ma privatizzano la gestione dell’acqua (risate). Spiego meglio… Dicono che l’acqua rimane pubblica, solo che se la vuoi te la vendono i privati (risate). Dicono che in questo modo miglioreranno i servizi di fornitura (risate). Dicono che dietro la privatizzazione dell’acqua non ci sono interessi di nessuna lobby (risate). Dicono pure che le bollette non aumenteranno” (risate). Fine del monologo, applausi e sipario.

 

Mostra altro

Battisti, la Corte respinge (6 a 3) il ricorso dell'Italia

8 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

"L'Italia non può contestare Lula"

 cesare-battisti.jpg

Per 6 voti a 3 (Luiz Fux, Cármen Lúcia, Ricardo Lewandowski, Joaquim Barbosa, Carlos Ayres Britto e Marco Aurélio Mello contro; Gilmar Mendes, Ellen Gracie e Cesar Peluso a favore) la Corte Suprema brasiliana ha respinto la richiesta italiana di estradare Cesare Battisti. Per una questione di sovranità. La questione, tuttavia, non è ancora chiusa perché, adesso, deve essere giudicata la legittimità della decisione di «non estradare Battisti» da parte dell’ex presidente Lula sulla base del trattato bilaterale Italia-Brasile. Dopo questa, decisiva, votazione dovrà essere deciso se Battisti sarà liberato o meno.

 

«Impediamo una vendetta storica in ritardo. Per difendere gli sconfitti, che hanno perso ma non devono essere perseguitati. Noi abbiamo concesso l’amnistia a uomini che torturavano durante la dittatura, che tiravano dagli aerei vittime innocenti. Noi abbiamo preso la decisione politica di non punire. Il perdono per i nostri e anche per quelli degli altri, Battisti compreso. La decisione di Lula è semplicemente giusta» ha detto in aula Luis Roberto Barroso, principale avvocato dell’ex terrorista.

 

In un’arringa accorata l’avvocato dell’Italia Nabor Bulhões ha invece spiegato lo storico del caso, sottolineando come tutte le istituzioni giuridiche del Brasile, dal Conare (il Comitato Nazionale per i Rifugiati) al Supremo Tribunale Federale hanno chiarito che «l’Italia è una repubblica democratica», rispettivamente respingendo la richiesta di rifugio politico e accogliendo l’estradizione. «Nel parere di Lula che contraddice la Suprema Corte si scrive invece», ha spiegato Bulhões che «l’esuberante democrazia vigente in Italia costituirebbe un rischio di persecuzione nei confronti del Battisti».

 

Per tutta la discussione davanti al tribunale una quarantina di manifestanti pro-Battisti hanno intonato slogan a favore dell’ex terrorista rosso, rifugiato in Francia dal 1990, che ha al suo attivo in Italia quattro condanne all’ergastolo per altrettanti omicidi compiuti tra il 1978 e il 1979.

Mostra altro

Diciottenne chiede ad un'amica di mantenere aperta la sua pagina su facebook e si butta sotto un treno

8 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

 

facebook-film_280xFree.jpg

L'anno scolastico va male, non viene ammesso all'esame finale e si butta sotto a un treno: David Bilardi, 18 anni a dicembre, questa mattina non è andato a scuola, ma ha aspettato il convoglio che, sulla tratta Ivrea-Aosta, passava a Hone-Bard alle 11.20. 

Il giovane era molto scosso per il risultato scolastico all'Isitip di Verres, nella bassa Valle d'Aosta. "Mi è toccato avvisare i genitori - spiega il sindaco di Hone, Luigi Bertschy - una brutta telefonata. Questa mattina David ha sentito qualche amico. E' una situazione straziante".

Sul suo profilo Facebook David ha lasciato l'ultimo messaggio, le scuse a chi "ha fatto soffrire", con una richiesta importante: chiede ad un'amica di mantenere aperta la sua pagina. Il ragazzo, anche se non aveva ancora compiuto i 18 anni, aveva già partecipato alla festa dei coscritti, fra i quali aveva molti amici, e giocava a calcio nella squadra del paese. 

"Una famiglia tranquilla, con un fratello più grande - continua il sindaco - il papà un gran lavoratore, poche parole e molti fatti".

 

Mostra altro
Mostra altro

Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani. Canone Rai da aumentare per un fabbisogno di 300 milioni ed inserire nella bolletta elettrica.

8 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

                   Caro Santoro, quanto mi costi...

santoro.jpg

E adesso il governo studia l'aumento del canone. Una bella cura da cavallo, stavolta, non l'euro e 50 centesimi del ritocco 2011. Ci sono i costi del servizio pubblico che galoppano, certo, ma dal prossimo anno andrà compensato - tra le altre voci in perdita - anche il mancato introito pubblicitario del prime time del giovedì su Raidue, che con Santoro e Annozero ha garantito dal 2006 incassi a sei zeri.

 

Quando ieri mattina il ministro alle Comunicazioni Paolo Romani ha chiamato il direttore generale Rai Lorenza Lei per congratularsi del benservito a Michele Santoro, per aver compiuto "con successo" la missione nella quale aveva fallito per due anni l'ex Mauro Masi, l'impegno (verbale) è stato preso. La dg le congratulazioni le ha incassate, ma ha anche esternato tutte le sue preoccupazioni per le prospettive non rosee dell'azienda di Viale Mazzini. E l'ex imprenditore televisivo milanese, vicinissimo al premier, su questo è stato in grado di sbilanciarsi, promettendo un intervento del governo.

 

Il dossier "canone" è sulla scrivania di Romani. E tra le ipotesi contempla anche la possibilità di agganciarne il pagamento alla bolletta elettrica. Espediente ritenuto utile per combattere l'evasione, che sulla tv è ancora dilagante. Nella stagione televisiva che sta per concludersi, il programma di Santoro ha avuto una media di 5,8 milioni di spettatori, con uno share del 20,71, stando ai dati diffusi dallo staff di Annozero. Garantendo così a Raidue il successo in prima serata il giovedì: il 12 per cento in più rispetto alla media di rete. Non è un caso, d'altronde, se ieri a Piazza Affari i titoli de La7, la TiMedia, hanno subito un balzo del 17,56 per cento, dopo le indiscrezioni sul passaggio di Santoro alla controllata Telecom. Una crescita del valore delle azioni in Borsa stimato in 29 milioni di euro.

Mostra altro

VOTARE DOMENICA MATTINA E VOTARE "SI"

8 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Nucleare-Referendum.jpg

Come sapete, domenica 12 e lunedì 13 giugno si vota per l'abrogazione delle norme relative a nucleare, privatizzazione dell'acqua, legittimo impedimento (SI se volete opporvi, mentre NO se vi sta bene).

Quello che propongo è di andare a votare da subito domenica 12 mattina, entro mezzogiorno. In questo modo, alla prima rilevazione del Ministero degli Interni risulteranno molti gli italiani che hanno votato, provocando negli altri la convinzione che il quorum è effettivamente a portata di mano.

Partecipate e invitate tutti i vostri amici a questo evento, per favore.

 

PER CHI CREDE CHE SIA CONTROPRODUCENTE

 

Qualcuno crede che questo comportamento possa essere controproducente, perché gli elettori potrebbero pensare: "posso non andare a votare, tanto il quorum si raggiunge lo stesso".

Chi propone di andare a votare al referendum entro mezzogiorno di domenica crede che l'elettorato sia composto da quattro fasce di persone:

1) Chi sa che deve andare a votare e votare SI. Questa persona si attiva anche per convincere altri e andrebbe a votare anche in ginocchia sui ceci, quindi non influenzeremo il loro comportamento - statene certi.

2) Gli indecisi. Moltissimi. Hanno sentito parlare di questo referendum, ma dato che i tg non ne parlano, credono che nessuno andrà a votare. Appena vedono che il referendum attrae moltissimi elettori, potrebbero essere coinvolti dallo spirito di emulazione e andare a votare anche loro. "Ce la si può fare, e mica posso essere l'unico a non votare."

3) I contrari. Quelli che, se vedono che domenica a mezzogiorno si raggiunge una percentuale notevole, iniziano a pensare che forse è il caso di andare a votare anche loro. Contribuendo, a conti fatti, a una vittoria del SI.

4) Quelli che non ne sanno nulla. Là, purtroppo, il 12 e il 13 giugno poco si potrà fare (votando sia prima che dopo mezzogiorno)

 

Mostra altro

Crozza Ballarò 7 giugno 2011

8 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Mostra altro

MAMMA VIENI... C'E' SCILIPOTI !

7 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Scilipoti è più divertente di Di Pietro che l’ha pescato. Adottiamolo, ma non facciamogli fare l’agopuntura al gatto.

Che dire? Scilipoti è Scilipoti: suo malgrado, e nostro malgrado, il segno di un’epoca. Scilipoti ci resterà addosso anche quando sarà scomparso il tempo che lo ha creato. Scilipoti parla in terza persona, come Napoleone. Glielo fai notare, ci scherza su. Poi dopo cinque minuti se ne dimentica, e inizia a parlare in terza persona davvero.

Scilipoti è terribile, ma anche simpatico: è un fatto. Scilipoti, intervistarlo, è come ballare. Ditemi voi, cosa vene pare, io, non posso farci nulla, non dovrei dirlo, ma mi sono divertito.

... adesso si vede?
Mostra altro

Pe' pe' pe' Fiorello imita Berlusconi esultante per la cacciata di Santoro dalla Rai

7 Giugno 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

L’imitatore immagina la reazione del premier all’addio di Santoro alla Rai

 fiorello1.jpg

‘Pe’ pe’ pe’ pe’ pe’ pe’, pe’ pe’ pe’ pe’ pe’ pe’, pe’ pe’ pe’ pe’ pe’, pe’ pe’… Annozero, prr…’: canticchiando come quando si fanno i trenini per festeggiare il Capodanno, con tanto di trombette e anche di pernacchie, il Fiorello-Berlusconi ha esultato alla notizia della chiusura di Annozero su Rai2. Con la tradizionale telefonata del finto premier lo showman ha dato il via al penultimo appuntamento di ‘Buon varieta’, in diretta su Radiouno dal teatro Sistina di Roma. 

FESTE DA PREMIER - Dialogando, come voce fuori campo, con la spalla Marco Baldini, solo sul palco, Fiorello, sempre con la voce di Berlusconi, ha scherzato anche sulla successione nell’ambito del Pdl e sul nucleare (lo showman, parlando seriamente, si e’ detto contrario alle centrali, ndr): ‘Adesso basta sono tutti contro di me cribbio e stracribbio… Tutti fanno a gara per essere il mio successore… quando si cerca il successore vuol dire che il predecessore è alla fine dei suoi giorni… e allora io metto la mano sui miei ballottaggi. Ecco – ha aggiunto – i nomi degli avvoltoi: Alemanno, Alfano, Tremonti, Formigoni, Fabrizio Corona Marina Berlusconi… chi è questa che si chiama come me? Chi è? Ah, è mia figlia!’.

 

REFERENDUM INUTILE – E ancora sul referendum: ‘E’ un referendum inutile… Basta, tutti con questa paura sul nucleare… adesso per dimostrare che non fa male mi siedo a culo nudo su un nocciolo nucleare, fa bene pure all’artrosi’. E Baldini: ‘Non crede sarebbe meglio investire sulle energie rinnovabili?’. Pronta la risposta di Fiorello-Berlusconi: ‘Allora produce piú elettricità il maglioncino acrilico di Enzo Paolo Turchi che 20 pannelli fotovoltaici…’. Sulla preoccupazione legata ai rischi del nucleare il premier, nella versione di Fiorello, ha pronta una soluzione: ‘Ma quale rischio, al limite sulle centrali mettiamo un salva la vita Beghelli’. Tanti, come sempre gli ospiti presenti in platea: Claudia Gerini, invitata da Fiorello sul palco per una gag musical-cinematografica, Giovanni Allevi, Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti, tra gli altri. Ospite musicale: Elisa, che ha giocato ad imitare Carmen Consoli e a cantare le ‘Mille bolle blu’ di Mina. (ansa)

 

Mostra altro
<< < 10 11 12 13 > >>