Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Di Pietro gioca col morto (vignetta)

22 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Di-Pietro-gioca-col-morto.jpeg

Mostra altro

Scontro Minzolini-Garimberti per il direttore del Tg1 l'uscita è vicina

22 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

images-copia-2.jpg

immagine da link

Anche la Lei contro il giornalista ma una parte del cda lo difende e minaccia di far saltare le nomine. Su Minzolini  pende la richiesta di rinvio a giudizio per peculato attesa ai primi di ottobre

Contro Minzolini il clima si fa rovente. Paolo Garimberti attacca il direttore del Tg1 dopo le sue parole su Sergio Zavoli ("è un presidente della Vigilanza di parte"). "Sono dichiarazioni inaccettabili. Minzolini deve imparare a stare zitto", sentenzia il presidente della Rai. Isolato dai vertici dell'azienda, in rotta di collisione con Zavoli, il "direttorissimo" viene dato in uscita dalla tv pubblica. Con una sola controindicazione non da poco: Berlusconi gli ha detto di resistere, così come fa lui a Palazzo Chigi. Ma ora sul timoniere del tg di Raiuno pende la richiesta di rinvio a giudizio per peculato al tribunale di Roma. Il gip deciderà ai primi di ottobre. Se la richiesta del pm fosse accolta la Rai dovrebbe costituirsi parte civile e la sospensione del direttore non sarebbe automatica ma naturale. Ecco perché al settimo piano di Viale Mazzini si studiano soluzioni alternative. Cercando di convincere Minzolini a seguire la strada più conveniente.

Si parla esplicitamente di una buonuscita di 1 milione e mezzo di euro. Che gli eviterebbe la gogna giudiziaria e l'esposizione a un conflitto con la sua stessa azienda. Per lui poi Berlusconi potrebbe aprire le porte di Mediaset. O con la direzione di Panorama o con quella del Tg5.

 fonte link

Mostra altro

Super VAURO

22 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

vignetta_20110921.gif

Mostra altro

Acqua e candeggina. Risolto il problema illuminazione dove non arriva la corrente

21 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #UFO E SCIENZA OGGI

Nei paesi in via di sviluppo la maggior parte della popolazione vive in condizioni di povertà. Coloro che hanno la fortuna di avere un tetto vivono in baracche, prive di elettricità e scarsamente illuminate anche di giorno. Molte persone stanno raccogliendo bottiglie di plastica per riempirle di acqua e candeggina. Le bottiglie vengono poi installate nella lamiera che funge da tetto. Il contenitore per metà viene esposto al sole, mentre la restante parte si affaccia all’interno dell’ambiente abitato. Con il riflesso della luce naturale il liquido contenuto nella bottiglia diventa fluorescente, come se si trattasse di una lampada, ed illumina la stanza sottostante. Il progetto denominato Isang Litrong Liwanag, Un litro di luce, si pone obiettivo quello di diffondere la tecnica nelle zone più povere del pianeta.

 

Mostra altro

Berlusconi chiama Ballarò… e riattacca

20 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Come i bambini che fanno gli scherzi al citofono: “Scena muta”

 Berlusconi--Ballaro.jpeg

 

Stasera a Ballarò un imprevisto ha interrotto il “succoso” dibattito. Floris annuncia una telefonata di Berlusconi. Racconta di trovarsi in imbarazzo per l’esperienza precedente, durante la quale il premier non aveva rispettato le regole del conduttore che gli aveva chiesto di non fare della telefonata un monologo rispondendo alle domande. A quanto pare, poi è caduta la linea e Silvio è scomparso.

 

POI RIATTACCA – Subito dopo il servizio su Lavitola che prende due milioni di euo di contributi pubblici per L’Avanti e poi commercia pesce (notoriamente i giornali servono a incartarcelo, il pesce, e questa gli economisti la chiamano “sinergia”), Floris annuncia che Berlusconi è di nuovo al telefono, e gli dà la parola ricordando che la trasmissione contravviene alla regola che si era data, di non far parlare il premier se non in studio. Ma il telefono è di nuovo muto. Tanto che si comincia a pensare a uno scherzo.

 

SILVIO? – Il dibattito imperversa, dominato dalla brillantezza dell’intelligenza del ministro per i rapporti con il Parlamento Raffaele Fitto, il quale – è chiaro anche ai bambini – vedendo che gli argomenti sono praticamente conclusi cerca di buttare la palla in tribuna come un’Inter qualsiasi di fronte al Novara che-tremare-il-mondo-fa, e Belpietro che dice che la Bild “è un giornalaccio” (e ci si scopre a pensare che in Italia sarebbe come dire ‘ che credi a quello che scrive Libero, per caso?’. La suspance si taglia con il coltello, esattamente come le vene, volendo. Silvio, ci sei? Silvio, lo sai? Lo sai che Giulio si buca ancora?

 

PRESIDENTE AL TELEFONO! – Pagnoncelli dice che il Pd supera il PdL, e non ci crede nemmeno Bersani. Floris fa la battutona: “Tra le tante telefonate che avevamo avuto con il premier, ci mancava quella muta”. Vedrai che sorpresa, caro Floris, quando ti toccherà quella in cui ansima. E poi, un saluto alla Dandini che non c’è, e il solito Alé. Alla fine Silvio non si è sentito. La trasmissione era ottima, non si meritava questa caduta di stile.

 

Mostra altro

Berlusconi è al tramonto. Ecco il suo punto di fuga

20 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Il tramonto di Berlusconi  in un'immagine prospettica con punto di FIGA


500px-L-origine_du_monde-copia-2.jpg

 

Berlusconi  ha contribuito ad una nuova  terminologia scientifica

800px-VaginalOpening-copia-1.png

 

Il prezzo del  cammello

io dare a te patonza... tu dare a me cammello

20110916 arcurim12


Mostra altro

Giro giro tondo, casca il mondo...

20 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

380x285-cz5t.jpg

O per puttane o per puttanate, tutta una classe dirigente si sta apprestando ad essere cancellata dalla cronaca. Berlusconi, definito da Belpietro, non più il presidente operaio ma il presidente puttaniere.

Bossi, una figura piegata su se stessa che ormai si esprime a pernacchie e scoregge. Bersani, schiacciato dall’incoerenza della storia che cerca di rappresentare.

Di Pietro, anche lui tiene famiglia! Banche e banchieri, travolti da miopia e avidità. Star e starlette che rimbalzano da un letto all’altro. Manager accondiscendenti e incompetenti. Giudici giudicanti con uffici stampa “priapici”. Tutti allegramente sognano il suono di un pifferaio magico che li sta portando sul dirupo, dove, sorridenti e gaudenti, uno per uno, confonderanno il precipitare con il volare.

I tonfi delle prossime settimane e dei prossimi mesi saranno assordanti. I più pensano che a tonfare sarà Berlusconi. Pochi hanno capito che insieme a lui cadranno, uno dopo l’altro, anche gli altri. Non c’è nessuno scampo. Non è la fine di un ciclo, è la fine di un’epoca.

Che forse ci consegnerà uomini che sapranno affrontare le nuove emergenze della società e sapranno dare risposte ad un futuro che appare sempre più incerto non solo in Italia ma in tutto il mondo.

 

Mostra altro

Teleminzolini ci riprova ancora con un nuovo editoriale facendo incazzare Garimberti

19 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

 

 

 «Perchè il premier dovrebbe farsi da parte ora che non c'è stata alcuna scissione nella maggioranza, una maggioranza che ha il merito di aver varato manovra di dimensioni gigantesche per salvare il paese? - si chiede il direttore del Tg1 Augusto Minzolini, nel terzo editoriale in pochi giorni nell'edizione della sera - In fondo ci sarebbe un'unica ragione per disfarsi di questo governo: proprio il diktat della magistratura che non lo vuole e il giudizio della grande stampa a cui non è mai piaciuto. Considerazioni ragionevoli per alcuni ma a mio avviso per nulla convincenti e che hanno ben poco a che fare con le regole della democrazia. Anche perchè, con l'opposizione alle prese con i suoi problemi, non si vede all'orizzonte una maggioranza alternativa che possa varare qualsiasi manovra in una situazione di emergenza. E questa è una considerazione razionale di non poco conto».

 

«Anche un anno fa si parlava di larghe intese - ha argomentato Minzolini - All'epoca c'erano altre intercettazioni, quelle sul caso Ruby. Ci fu una scissione della maggioranza, benedetta da buona parte della stampa italiana che ha bloccato l'azione del governo. Ma il governo non cadde e non si vede perchè dovrebbe cadere oggi, sulla scia di intercettazioni che ledono pesantemente la privacy di Berlusconi per iniziative processuali in cui premier non solo non è indagato come a Bari, ma è addirittura parte lesa come a Napoli».

 

Garimberti: Minzolini non ecceda. «Fermo restando il diritto di ogni direttore di fare editoriali o commenti, magari senza eccedere in termini di frequenza, l'opinione espressa stasera dal Direttore del Tg1 Augusto Minzolini è strettamente personale e non impegna in alcun modo la Rai». Così il presidente della Rai Paolo Garimberti commenta il nuovo editoriale, ribadendo il giudizio già espresso nei confronti dell'editoriale andato in onda giovedì scorso.

 

 

Mostra altro

Sfida Cavani- Berlusconi (vignetta)

19 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Cavani--Berlusconi.jpg

Mostra altro

Consiglio low

19 Settembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Consiglio-Low.jpg

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>