Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

A MALNATE (VA) UN NECROLOGIO PADANO : " NELLA LEGA LA DEMOCRAZIA E' MORTA"

17 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

..    

 1lega.jpeg

A Malnate un annuncio funebre per rilanciare la polemica. Sulle vetrate  della sede della Lega Nord della cittadina di oltre quindicimila persone in provincia di Varese,  qualcuno ha appeso un manifesto con la scritta “Nella Lega la democrazia è morta”. Sarà probabilmente a causa del clima di grande tensione che si respira nel movimento, sarà perché originariamente l’attuale sede del Carroccio ospitava un’onoranza funebre, fatto sta che qualcuno, forse un simpatizzante o un  militante, ha affisso il cartello con tanto di bara disegnata al centro. La parola “Democrazia” è il defunto che idealmente riposa in pace nel feretro di carta. Sul necrologio campeggia il volto del  vicesindaco di  Buguggiate, Alessandro Vedani. Uno dei simboli della durissima resa dei conti che da qualche tempo bossiani e maroniani stanno portando avanti. Il maroniano Vedani, indicato peraltro come uno dei possibili epurati, ha preferito evitare commenti per non inasprire ulteriormente i toni già particolarmente accesi: "In questo momento – dice l’esponente di spicco del Carroccio – il miglior commento è il silenzio". Fatto sta che con il goliardico necrologio padano qualcuno ha forse voluto manifestare solidarietà e vicinanza a chi di questi tempi nei giochi di potere rischia addirittura l’espulsione  dal partito. Dopo qualche ora il cartello è stato staccato ma intanto era stato già notato da numerosi passanti divertiti

 

(fonte Repubblica.it)

 

 

Mostra altro

9 ottimi motivi per fare sesso

16 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

Sesso e vista

Sulla rivista Forbes un articolo di Alan Farhnam dal titolo “Is sex necessary?” elenca una serie di buone ragioni per fare sesso, sostenute dalle ricerche più recenti sull’argomento. Ve ne riporto alcune fra le quali ce ne sono di veramente originali...

Tasso di mortalità dimezzato. In uno degli studi più credibili che correlano la salute con la frequenza sessuale la Queens University di Belfast ha seguito circa 1000 uomini di mezza età per dieci anni. I risultati pubblicati nel 1997 nel British Medical Journal indicavano che gli uomini che riportavano la più alta frequenza di orgasmi avevano un tasso di mortalità dimezzato.

Miglioramento del senso dell’olfatto. (!) Dopo il sesso pare che l'aumentata produzione dell’ormone prolattina stimoli le cellule staminali del cervello a sviluppare nuovi neuroni nel bulbo olfattorio.

Riduzione del rischio di disturbi cardiaci: fare sesso tre o più volte a settimana riduce negli uomini il rischio di attacchi di cuore o infarti del 50%.

Perdita di peso e tonificazione muscolare: il sesso se non altro è esercizio. Si bruciano circa 200 calorie, più o meno le stesse di una corsa di 15 minuti sul tapis roulant o di una partita concitata a squash. Il battito in una persona eccitata va dai 70 battiti al minuto a 150, lo stesso di un atleta al suo massimo sforzo. Le contrazioni muscolari durante l’atto sessuale fanno lavorare la pelvi, le cosce, i glutei, le braccia, il collo e il torace. Il sesso aumenta anche la produzione di testosterone, che rende più forti ossa e muscoli.

Riduzione della depressione. Secondo uno studio del 2002 condotto su 293 donne, lo psicologo americano Gordon Gallup riportò che le partecipanti attive sessualmente, i cui partner non usavano preservativi, erano meno soggette a depressione di quelle i cui partner lo utilizzavano. Una teoria causale per questi risultati è che la prostaglandina, ormone che si trova solo nello sperma, potrebbe essere assorbito dal tratto genitale femminile e modulare gli ormoni femminili.

Sollievo al dolore: immediatamente prima dell’orgasmo i livelli dell’ormone ossitocina aumentano di circa 5 volte rispetto al loro livello normale. Questo a sua volta promuove il rilascio di endorfine che alleviano il dolore: dal mal di testa all'artrite. Nelle donne il sesso promuove inoltre la produzione di estrogeni che può alleviare il dolore della sindrome premestruale.

Meno raffreddori e influenza (!)  La Wilkes University in Pennsylvania ha dimostrato che gli individui che fanno sesso da una a due volte la settimana hanno il 30% in più di anticorpi chiamati "immunoglobulina A" che stimolano il sistema immunitario.

Denti migliori: Ehm... questa eviterò di spiegarla nel dettaglio, basti dire che il liquido seminale contiene zinco, calcio e altri minerali che ritardano il decadimento dei denti...Per lo stesso scopo, ma da un altro punto di vista, poichè il bon ton del sesso prevede di lavarsi i denti dopo l’intimità si ottiene, per vie traverse, il miglioramento dell’igiene orale. Relata refero.

La prostata funziona meglio: per produrre liquido seminale la prostata e i condotti seminali prendono sostanze dal sangue come zinco, acido citrico e potassio, che si concentrano in misura di 600 volte il normale. Qualsiasi carcinogeno presente nel sangue sarà parimenti concentrato. Un sesso regolare potrebbe agire evitando questa concentrazione.

Un recente studio pubblicato sul British Journal of Urology International afferma che gli uomini che, dai 20 ai 30 anni, hanno avuto eiaculazioni più di cinque volte alla settimana possono ridurre di un terzo la probabilità di avere un cancro prostatico.

Per altri indubitabili vantaggi fisiologici del sesso continuate a leggere Is sex necessary? La risposta alla domanda sembra essere incontrovertibilmente "sì".

 

Mostra altro

Che fai ? Mi cacci ?Rosy Bindi e quegli stronzi dei radicali che galleggiano senz’acqua

15 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

del glorioso partito radicale ormai c'è rimasto solo il ricordo

Berlusconi non riesce ad approvare neppure un verbale di condominio senza metterci sopra la fiducia. Senza minacciare i tacchini, cioè, che se non salvano la baracca arriva subito il Natale (ossia il voto anticipato, con probabile sconfitta elettorale) a far loro la festa.  

01.jpeg

 

I Radicali entrano in aula e rispondono alla chiama vanificando così la strategia delle opposizioni sul numero legale. Tra le opposizioni le immagini sugli schermi di Montecitorio che mostrano i deputati radicali passare sotto lo scranno della presidenza vengono accolte con stizza.

La piu’ furiosa è Rosy Bindi che si lascia andare a uno sfogo colorito: “Quando gli stronzi, so’ stronzi galleggiano senz’acqua”, dice la vicepresidente della Camera a un gruppo di collabotatori che la attornia. In difesa dei Radicali arriva Maurizio Lupi: “Non prendetevela con loro, il numero legale c’era. Perché  noi anche senza Bonfiglio e Pisacane siamo certi di avere 315 deputati. Quindi i Radicali sono infinfluenti”.

Il brutto di Lupi è che finisce dicendo: “I voti sono voti”. A quel punto la Bindi ha facile gioco a replicare “Gli stronzi sono stronzi”. Sulla questione dell’importanza dei radicali nel voto di oggi all’interno del Pd c’è dibattito. Franceschini dice che sono stati ininfluenti. Per Sarubbi hanno contribuito a far raggiungere il numero legale quando contava ancora 297 presenti (del PdL).

 

Mostra altro

IL GREGGE, IL GOVERNO OTTIENE LA FIDUCIA (316)

14 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

..

6243083269_70ef398b2f_m.jpg

..

Mostra altro

Il partito che ha generato prima Rutelli e poi Capezzone non può essere serio. E lo dimostrerà ancora oggi votando la fiducia a Berlusconi.

14 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Il partitino di Pannella e soci non ha più alcun senso

images--1--copia-3.jpgimages-copia-5.jpg

Come le puttane...

Nell’ottobre 1973 Rutelli mi era accanto in Piazza Duomo a Milano e contestava Pannella e Bonino che comiziavano sul palco. Non ascoltatelo è un provocatore , urlava la Emma. Dopo ,sotto un gazebo,  Pannella vicino ad una puttana dalle tette grandi, mi invitava a firmare un documento di protesta . Una settimana dopo mi arrivò una cartolina del partito radicale firmata “ la tua miciona di Piazza Duomo” . Le studiava tutte Pannella. E’ passato tanto tempo.

Oggi. I sei deputati radicali sono stati l’unica forza di opposizione che è rimasta in aula durante il discorso di Berlusconi. Una scelta ancora una volta incomprensibile, come era già capitato con l’astensione sulla sfiducia al ministro Romano. Ancora una volta i Radicali si dimostrano quello che sono ormai da una ventina d’anni, un partitino morto di fama la cui unica ragione d’essere è finire sui giornali, per poi raccattare qualche poltroncina con un’alleanza di interesse. Una volta Berlusconi, poi i socialisti, all’ultimo giro Veltroni, che li ha gentilmente portati in Parlamento.

I Radicali sono stati un partito glorioso, le cui battaglie hanno oggettivamente migliorato la qualità della nostra vita, e della democrazia italiana. Ma con il crollo della Prima Repubblica, invece di fare i conti con la storia, i Radicali si sono trasformati in una piccola setta che vive grazie al finanziamento pubblico dei partiti, unica loro ragione di vita. Tolta la figura di Emma Bonino, una delle poche politiche italiane di spessore,  il partitino di Pannella e soci non ha più alcun senso.

La possibile fine del berlusconismo potrebbe portare alla benefica eutanasia di un progetto politico ormai morto e sepolto. Invece, è più probabile che i contribuenti italiani continueranno a pagare la replica di uno show ormai triste, ripetitivo e vuoto. I Radicali vanno ringraziati per le loro antiche battaglie, ma ora sono una macchietta di un passato che dovrebbe essere solo archiviato nella memoria, e non offeso da questo presente senza senso, o da un futuro ancora più ridicolo e imbarazzante, magari di nuovo vicino a quello che rimarrà di Berlusconi.

 

Mostra altro

Bossi di seppia : 12 sbadigli in 19 minuti

13 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Mostra altro
Mostra altro
Mostra altro

CI SIAMO : SCILIPOTI MINACCIA LA CRISI

12 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

“Voglio dire: io, lo scorso 14 dicembre, lasciando l’Italia dei valori e votando la fiducia al governo Berlusconi mi sono immolato per il bene degli italiani. Quindi, sempre per il bene del Paese, ora posso anche fare un passo indietro. Il fatto è che dobbiamo uscire da certi schemi ingessati. Non è che là a Montecitorio siamo solo per dire sì, o no, a seconda di come ci viene ordinato. Io ho le mie idee su come far uscire l’Italia da questa crisi. Ma se le mie idee vengono sempre ignorate, poiché ho a cuore le sorti del Paese, posso anche rivedere certe posizioni, e guardarmi intorno”: non c’è proprio più religione se persino Domenico Scilipoti minaccia la crisi.

NEMESI - Eppure nell’intervista al Corriere della Sera di oggi dice proprio questo, il “re dei peones” che è pronto a lanciare un movimento politico che tremare il mondo farà insieme a Gaetano Saya: “Io sto rientrando adesso a Roma”, “i capigruppo della maggioranza non potevano farmi una telefonatina e avvertirmi che il governo rischiava di sprofondare?”. Così l’ex dipietrista ed esponente dei Responsabili spiega l’assenza di ieri: “La verità è che nella maggioranza, come appunto raccontano i giornali, c’è dibattito: e anche io, all’interno di questo dibattito, ho una posizione aperta. Scilipoti ritiene che il fatto di stare dentro una maggioranza non paralizza i deputati. Non è che tutto quello che decidono i vari Verdini o Cicchitto è oro colato…”, fa sapere, con un linguaggio che ricorda molto i distinguo della prima Repubblica.

PRECISAZIONI - Ma precisa: “Non ha senso chiedere a Berlusconi di tornarsene ad Arcore, per poi ritrovarsi davanti facce di signori che frequentano il Parlamento dai tempi di Fanfani…”. E conclude: “Quando feci la scelta che sappiamo, e che m’è costata cattiverie e insulti, decisi con il Cavaliere un certo tipo di percorso. Ora, visto che le cose non stanno andando come previsto, io entro nel dibattito che s’è sviluppato dentro la maggioranza, e sto, come dicono quelli che parlano bene, nella dialettica, e mi muovo, ascolto. E poi decido, è chiaro”. Chiarissimo, dottò.

 (fonte :giornalettismo)

Mostra altro

Incidente di percorso

12 Ottobre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

giannelli-20111012.jpg

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 > >>