Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Non siamo coglio@@, compreremo i forconi !

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

.

(dalla rete)

E' vero che è anche colpa nostra, per esempio l'indifferenza dei cittadini ha permesso che abbiamo ben TRE presidenti di regione ABUSIVI, cioè Vasco Errani (Emilia Romagna), Roberto Formigoni (Lombardia) e Michele Iorio (Molise).

 

Mostra altro

Voglia di SUD

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

Ogni tanto mi prende la voglia di tornare a sud, lì dove la vita è più semplice per un meridionale, soprattutto in questo periodo natalizio . In dicembre i saperi e sapori della terra natia si mescolano di più. Negli anni '70 con quattro soldi  scendevamo sempre durante le feste, in treno o con la cinquecento con l'autoradio  costituita da una radiolina a pile piatte tenute insieme da un elastico verde. Con gli amici,  il freddo non lo sentivi, c'era sempre qualcuno che si metteva nel bagaglio (una semplice borsa di tela blu sportiva) qualche bottiglia, il cordiale non mancava mai. Eppure riuscivamo a fare 1200 km in solo 11 ore ed era bellissimo arrivare all'alba in Calabria. A volte i tergicristalli erano sostituiti dalle mani, non funzionavano ! E le luci posteriori in galleria erano due accendini ! Mah... vediamoci sto pezzo di video, magari passa la malinconia !

vedi ? Basta poco !

Mostra altro

ICI ? Trovato il modo di fregare il governo

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

presepesente.png

Mostra altro

Ultimo Natale. Anche i Maya piangono

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #RELIGIONE

E’ interessante come in questo periodo di crisi mondiale stiano tornando di moda i Maya e le loro profezie sulla fine del mondo. Dicevano che quest’anno sarebbe stato un anno pieno di cambiamenti! Direi che stiamo sulla buona strada e allora facciamoci una cultura:

 annunciazione annunciazione

Cosa c’è di così importante in questa data?

Secondo l’interpretazione data da alcuni al calendario dei Maya , sarebbe il giorno della fine del mondo. Il calendario dei Maya, era basato sui movimenti del pianeta Venere e veniva diviso in cicli della durata di1 milione e 872 000 giorni. L’attuale ciclo, ha avuto inizio il 13 agosto dell’anno 3114 prima di Cristo e finirà il 21 dicembre 2012 dopo Cristo. I Maya raggiunsero traguardi scientifici notevoli, a tal punto, , da prevedere l’eclissi solare dell’11 agosto 1999, che si è verificata con 33 secondi di ritardo rispetto al tempo previsto dai Maya, cinquemila anni prima che si verificasse.

 

La fine del mondo, dovrebbe avvenire quando sarà completato quest’ultimo ciclo e a seguito di tutta una serie di sconvolgimenti naturali (inondazioni, terremoti, incendi ecc.), molto simili a quelli descritti nel Nuovo Testamento.

 

Questa previsione, deriva da un calcolo della prossima inversione del campo magnetico terrestre, prevista per il 2012.

 

Esistono valutazioni di tipo scientifico che indurrebbero ad avvalorare la tesi dei Maya. La scoperta effettuata nel 1899, che il pianeta emette una frequenza ( risonanza di cavità di Schumann ) che, stabile per molti decenni, ha cominciato a crescere dai 7.8Hz del 1940, agli 8.6Hz nel 1996, fino ad arrivare agli attuali 10Hz, unitamente al calcolo del campo elettromagnetico terrestre, la cui densità è proporzionale alla velocità di rotazione della Terra e che sta attualmente diminuendo tendendo allo zero, inducono alcuni studiosi a ritenere che alla data del 21 dicembre 2012, avremmo una risonanza di Schumann pari a 13Hz e un campo magnetico terrestre nullo.

 

Cosa accadrebbe in tal caso?

Secondo alcuni, il pianeta dovrebbe fermarsi, la polarità terrestre si invertirebbe e la terra, inizierebbe nuovamente a ruotare, ma al contrario di come gira adesso.

 

Se ciò dovesse accadere, potrebbero allora verificarsi gli scenari apocalittici, descritti nel libro ” Earth in Upheaval “, dallo storico Immanuel Velikvosky:

 

“…Un terremoto farebbe tremare il globo intero. Aria e acqua si muoverebbero di continuo per inerzia, la Terra sarebbe spazzata da uragani e i mari investirebbero i continenti… La temperatura diverrebbe torrida e le rocce verrebbero liquefatte, i vulcani erutterebbero, la lava scorrerebbe dalle fratture nel terreno squarciato, ricoprendo vaste zone… I laghi sarebbero inclinati e svuotati, i fiumi cambierebbero il loro corso, grandi estensioni di terreno verrebbero sommerse dal mare con tutti i loro abitanti… Il mare, abbandonato dalle acque, si tramuterebbe in un deserto. E se lo spostamento dell’asse fosse accompagnato da un cambiamento nella velocità di rotazione, le acque degli oceani equatoriali si ritirerebbero verso i poli e alte maree e uragani spazzerebbero la Terra da un polo all’altro. Lo spostamento dell’asse cambierebbe il clima in ogni luogo … Nel caso di un rapido spostamento dell’asse terrestre, molte specie di animali sulla Terra e nel mare sarebbero distrutte e la civiltà, se ancora esistesse, sarebbe ridotta in rovine”.

 

Questa data, o periodo, coincide con molte profezie di vari popoli e religioni, che descrivono le stesse scene apocalittiche, dai giorni del buio (fermo della rotazione terrestre?) alle fiamme dal cielo, alle inondazioni e terremoti:

 

- “Vi sarà una grande tribolazione, quale non fu mai vista dall’inizio del mondo fino adesso, e mai più lo sarà…” Matteo, 24:21;

 

- “Un grande segno Iddio allora darà. Simile proprio a una croce splendente rifulgerà una stella, sfavillando e molto lucendo giù dal raggiante cielo, e non per brevi giornate. Dal cielo manifesterà la croce dei vittoriosi, per la quale essi si battono. Verrà allora il tempo del grande festivo sentiero del trionfo verso la città celeste…” oracoli sibillini del II° secolo d.C., in cui si ampliano le profezie bibliche dell’Apocalisse;

 

- “Il Sole cambierà strada e la Luna si perderà fra i monti, le stelle pioveranno sulla Terra… Montagne invisibili passeranno nel cielo, e quando una di queste si vedrà, mancherà il tempo della preghiera. Sentirete allora il pianto di mille madri, perché mille uomini saranno schiacciati dalla montagna… : “Arriverà un giorno nel quale troverete il mar Nero sugli Urali e il mar Caspio sulle alture del Volga, perché tutto verrà mutato… All’uomo verrà consegnata una Terra arata pronta per la semina, in cui sarebbe follia cercare Mosca, San Pietroburgo o Kiev… Dove un tempo regnava il ghiaccio ora brucerà il Sole, e gli agrumi più gustosi verranno raccolti sulla terra della Santa Madre Russia, mentre sulle coste settentrionali dell’Africa regnerà il ghiaccio” Profezie del monaco Basilio, profeta russo vissuto all’epoca di Pietro I° il Grande, nato a Mosca nel 1660.

Del monaco Basilio, vanno ricordate alcune profezie, avveratesi nei secoli successivi:

 

- “Quando il Mille si aggiungerà al Mille, gli uomini voleranno e le immagini di quello che succede a Mosca si potranno vedere allo stesso tempo a Kiev e a Costantinopoli” . È evidente come il sant’uomo faccia riferimento agli aerei e alla televisione.

 

- “Quando il secondo millennio del cristianesimo sarà prossimo alla fine, ogni casa vorrà accendere la sua candela, ma il buio dominerà. Sangue e lacrime bagneranno la terra dei popoli slavi”. Previsione della guerra fratricida tra Serbi e Croati degli anni 90.

 

Lo stesso monaco Basilio, profetizza inoltre:

 

“Alla fine del millennio un prato verde non lordato dall’uomo e una pianta non avvelenata saranno una rarità… l’uomo sarà attorniato da cibo e da acque, ma morirà di fame e sete, perché l’erba che vedrà crescere e il frutto che vedrà maturare saranno veleno, come pure l’aria che respira… All’uomo era stata affidata la Terra affinché la custodisse come un tesoro del creato: invece, quando le macchine voleranno come uccelli e l’uomo ucciderà l’uomo con i raggi del Sole, essa sarà uno straccio sporco e lacero… Sarà un uomo inviato da Dio per unire i frammenti del mondo e aprire le porte d’un tempo nuovo… Egli sarà l’avanguardia del Governo Universale… i popoli della Terra saranno veramente fratelli, i superstiti scenderanno dai monti e si abbracceranno, perché il nuovo alito di vita non verrà dai mari, ma dai monti… Piccolo uomo del duemila, non sforzarti di capire che cosa sarà il tempo nuovo: il tuo sforzo è inutile, perché la tua mente è chiusa ai disegni dell’Eterno. Sappi solo che l’uomo del Tempo dei Giusti non nascerà piangendo, verrà deposto nella culla della felicità, camminerà sul sentiero della pace, parlerà con lo spirito e non avrà bara”.

 

Anche nelle profezie norvegesi, viene narrata la fine del mondo, ossia la “Fine dei Tempi”:

 

”Un inverno di tre anni chiuderà la Terra nella morsa del gelo. Poi i due lupi Skoll e Hati divoreranno la Luna e il Sole, mentre le stelle cadranno dai loro punti fissi. Persino Yggdrasil, l’albero della vita, verrà scosso con violenza…Le montagne si scuoteranno, le foreste si sradicheranno dal suolo, i monti rovineranno alla cima, ostacoli e vincoli saranno spezzati. E il lupo Fenrir si libererà dalle catene… Il gigantesco lupo Fenrir, l’immenso Serpente di mare Jormungand e la dea degli inferi Hel, generati dal malefico dio Loki e a Ragnarok saranno liberati…”. L’Apocalisse di Giovanni, descrive le “tre bestie”, che potrebbero allegoricamente rappresentare le forze distruttrici di cielo, terra e mare, nelle quali si possono riconoscere le forze descritte dalle profezie norvegesi. Anche in questo caso, la profezia prevede però, una continuità della vita umana sul pianeta terra:

 

“una nuova Terra sorgerà dal mare: sarà verde e bella, scrosceranno le cascate, l’aquila volerà alta sopra le rocce, i campi e gli alberi cresceranno là dove nessuno ha seminato, il male si tramuterà in bene… Se la fine dei tempi sarà quale è stata predetta, questo, non meno certo, sarà l’inizio”.

 

Di quest’idea, è anche Carlos Barrios, storico, antropologo e ricercatore che, nato in una famiglia spagnola su El Altiplano, la regione montuosa del Guatemala, . Dopo aver studiato per 25 anni con gli anziani, è diventato anche un Ajq’ij Maya, sacerdote officiante e guida spirituale del clan dell’Aquila.  Barrios, ha condotto una ricerca sui diversi calendari Maya, intervistando assieme al fratello più di 600 anziani Maya. Barrios, alla fine degli studi e dopo aver confrontato le dichiarazioni dei Maya anziani, dichiarò:

 

“Gli antropologi visitano i templi, leggono steli ed iscrizioni e confezionano storie sui Maya, tuttavia non interpretano i segni in modo corretto, lavorano solo di immaginazione… Altri scrivono delle profezie nel nome dei Maya; dicono che il mondo finirà nel dicembre del 2012. Gli anziani Maya sono furibondi per questo; il mondo non finirà, sarà trasformato. Sono gli indigeni – non altri – a possedere i calendari ed a sapere come interpretarli correttamente”.

 

Se da un canto il tutto sembra preannunciare in maniera catastrofica la fine del mondo, questa conclusione sembrerebbe smentita, oltre che da una diversa lettura del calendario Maya, anche dalle altre profezie, che vorrebbero che quella data, rappresenti sì, la fine del mondo, ma solo del mondo così come lo conosciamo, per poi dare inizio di una nuova era, con un mondo diverso e certamente migliore.

 

 

 

Mostra altro

A proposito di equità

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Chi esulta e chi pensa al suicidio

00Rigore

 

Luigi ha 82 anni e vive con una pensione da 1.100 euro al mese nella sua casa di proprietà in centro. Marco ha 48 anni è un dirigente d’azienda, con un reddito lordo 100 mila euro all’anno e la casa in affitto, fuori città.

Marco ha tirato un respiro di sollievo, quando ha saputo che il governo non ha innalzato le aliquote Irpef per i redditi più alti. Poi ha pensato a Luigi, suo padre. Che dovrà pagare la nuova Ici, con tanto di rivalutazione della rendita catastale e non avrà per due anni l’indicizzazione della sua pensione.

Ha deciso che gli darà una mano, se suo padre glielo permetterà. Ha pensato che forse c’è davvero qualche cosa che non va, se in una famiglia si chiede tanto a chi ha poco o nulla a chi ha un po’ di più. Certo, ci sono tanti più ricchi di lui che non pagano mai niente. Ma questa, si dice, non è una buona scusa.

 

Mostra altro

LE VIGNETTE DEL LUNEDI' (Caranas)

12 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Sesso

000-berlusconismo.jpg

000lacrime-e-sangue.jpg

000Monti.jpg

000-Alfano.jpg

000-1-euro.png000-sud-e-manovra.jpg

 

Sono 7, per oggi fatevele bastare .

Ah, se le condividi su facebook , magari riderà anche qualcun altro

Dimenticavo la lezione d'inglese


Mostra altro

Caro Gesù bambino...

11 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

images-copia-5.jpg

 

Caro Gesù Bambino,

 

sapere che rinasci ogni anno

aiuta tutti gli esseri umani,

e se ci liberi da qualche affanno

avremo più speranza nel domani.

E se ci dessi un po’ d’appoggi,

saremmo meno tristi già da oggi.

L’anno che sta finendo, come sai,

è stato molto ricco di sorprese.

Appena vieni Ti accorgerai

quanto e chi ne paga già le spese.

Il Tuo papà Giuseppe, stamattina

chiamava i nazzareni alla lotta,

perché han messo l’ICI sulla grotta !

Tassata come fosse prima casa,

mentre è anche meno d’una stalla,

e, per di più, è semidirupata !

So bene ch’è dolente questo tasto:

pare che nelle carte del catasto

la grotta in modo certo, indiscusso,

risulta esser palazzo di lusso  !

Son carte vecchie, poco aggiornate,

però, caro Gesù, se non pagate,

sequestreranno bue ed asinello,

quel po’ di paglia della mangiatoia

che ti potevan dare qualche gioia !

Faranno presto, e, in un momento,

ti priveranno del riscaldamento!

Avvisa Tu Giuseppe: se protesta

c’è Equitalia pronta che l’arresta!

Forse facendo un colpo di mano

ed uno strappo alla tradizione,

potresti nascere nel Vaticano

dove è garantita l’esenzione !

E se verranno qui i tre Re Magi

portando mirra, incenso e oro

allevierebbero tanti disagi

ai più poveri e a coloro

che dell’esempio tuo fan tesoro

e cercano di essere cristiani,

 e non dei vetero-democristiani!

Il Tuo Papà, per quanto putativo,

sentendosi geniale, creativo,

l’han visto fare certe riunioni

dove parlava, molto combattivo,

argomentando circa le pensioni.

Faceva con le mani certi gesti

che simulavano buchi e cesti !

Son tempi brutti, Caro Bambinello,

son tanto brutti che di peggiori,

non ne potevan far i Professori !

Devono fare cassa per lo Stato,

ma nella cassa  ci stanno mettendo

da subito ciascun pensionato

che per avere tanto lavorato,

al sacrificio è abituato !

I ricchi non li toccano perché

per loro c’è un’Arca di Noè !

L’anno passato ti avevo chiesto

di liberarci del Cavaliere

e, dopo tante sincere preghiere

m’hai fatto questo dono. Ti ringrazio.

Ma dopo quello, anche questo strazio ?

Monti sta raccontando che lo fa

in base al principio d’Equità !

Diglielo Tu a questo professore

che se vuol essere il Salvatore

deve seguir una strada diversa,

e se la dritta via l’ha già persa,

mandagli Tu una stella cometa

che gli indichi il giusto percorso

perché non abbia più alcun rimorso.

Non bastano le lacrime sincere

della Ministra in televisione

se poi ci fa cantar il miserere

mettendoci in quella condizione

d’accelerare l’estrema unzione !

 

Monti , però, sentendosi un mago,

pensa che anche senza alambicchi

farà passar dalla cruna d’un ago

con i cammelli anche i più ricchi !

Non Te lo dico per farti star male :

non vuole metter la patrimoniale !

Non vuole disturbar il Capitale !

Vuole pagare cacciabombardieri

che costano un sacco di milioni

dicendo, senza far tanti misteri,

che questo glielo chiede Berlusconi !

A molti chiede tanti sacrifici,

ma il Vaticano non paga l’ICI.

E vuoi sapere la scusa qual è:

lo fa solo per far piacere a Te !

Ti meravigli ? Non è la prima volta,

che nel Tuo nome  s’inganna la gente,

 che non protesta, che non si rivolta

e che sinceramente crede

che fanno tutto questo per la Fede  !

I giovani non hanno prospettiva,

e Tu che nasci oggi, lo vedrai,

per loro non c’è un’iniziativa

e la pensione non l’avranno mai,

 e come Te, in giro c’è la voce,

avranno da portare una croce !

Scusa, non Ti volevo scoraggiare,

ma T’ho voluto solamente dire

che c’è  un sacco di cose da fare,

ci sono da calmare molte ire,

che il Tempio è pieno di mercanti

pronti a comprar tutti in contanti !

Ci sono tanti Giuda, traditori,

però ci sono anche tanti puri,

onesti, senza esser professori,

che lottano, che son lavoratori,

ai quali faccio gli auguri

che con l’aiuto di Gesù Bambino

finisca presto questo gran casino!

 

 

Mostra altro

E IO PAGO !

11 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Il pensionato più ricco d’Italia (quello che prende 90mila euro al mese)

by MARIO GIORDANO on APRILE 30, 2011

Molti mi hanno chiesto chi è il pensionato che prende dall’Inps 90mila euro al mese. Si chiama Mauro Sentinelli, è un ingegnere elettronico, ex manager della Telecom. E’ stato l’inventore del servizio prepagato Tim Card, tanto per dire. Nel 1999 è diventato Cavaliere della Repubblica, nel 2002 Commendatore, nel 2006 Grand’Ufficiale. Nella sua carriera, tutta telefonica, una sola ombra: la rottura piuttosto brusca, e mai spiegata fino in fondo, nel 2005 con Marco Tronchetti Provera. “A Mauro Sentinelli fu consigliato di passare alla cassa a non farsi più vedere”, scrissero allora i giornali. Sarà: ma se non doveva farsi più vedere perché nell’aprile 2010 è stato richiamato in Telecom come consigliere d’amministrazione? Nessuno l’ha mai spiegato. Sul punto non ci sono certezze. L’unica certezza è che il consigliere d’amministrazione di Telecom Mauro Sentinelli è il pensionato più ricco d’Italia. Prende 90.246 euro al mese , circa 3008 euro al giorno, che si vanno ad aggiungere al gettone di presenza Telecom. Ma l’incasso non gli deve sembrare sufficiente: nel marzo 2009 si è fatto nomrinare anche amministratore unico di Ectel Internation Sr e nel giugno 2010 è diventato presidente del consiglio d’amministrazione di Enertel Servizi Srl. Non male per un pensionato, no?

Mostra altro

FREDDURE

11 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

0 - Freddo cane

Mostra altro

L'orto per mille

10 Dicembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

orto.png

Mostra altro
<< < 10 11 12 13 14 15 16 > >>