Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

UNICALABRIA video incompleto, manca la 'ndrangheta !

4 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

Mostra altro

Per questi due campioni l'ergastolo no ?

4 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

0-copia-1.

 

Per chi ha dubbi : clicca qui link

 

Sei animalista ? Lascia un commento.

Mostra altro

UN ALDISSIMO BUSI SFANCULA DALLA E LA CATTO-IPOCRISIA DELL’INFORMAZIONE

4 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

 

Che Lucio Dalla fosse gay  non me ne frega più di tanto. Ognuno è libero di essere se stesso. Quello che infastidisce nella morte di Lucio è invece l’atteggiamento assunto dalla chiesa cattolica  per i funerali di Dalla come ha sottolineato Lucia Annunziata  : «I funerali di Lucio Dalla sono uno degli esempi più forti di quello che significa essere gay in Italia: vai in chiesa, ti concedono i funerali e ti seppelliscono con il rito cattolico, basta che non dici di essere gay. È il simbolo di quello che siamo, c'è il permissivismo purché ci si volti dall'altra parte».

Qualcuno molto lontano dal buonismo tipico italiano, sfancula Dalla e la catto-ipocrisia dell’informazione, come si può leggere in questo pezzo di  intervista rilasciata da Aldo Busi (gay dichiarato pubblicamente) a Dagospia. [ Provate a leggere e se volete saperne di più collegatevi col sito Dagospia ].      Caranas

dalla-busi-153431.jpg

 

 “Ho sempre pensato che Lucio Dalla fosse un checchesco buontempone, un chierichetto furbastro - le sue interviste sono un vero florilegio di banalità in ossequio alla morale comune e all'autorità costituita, alla maniera di Celentano - e non basta la morte per cancellare la magagna del gay represso cattolico (represso alla luce del sole, il che non ne inibisce certamente il godimento tra le tenebre della vita privata, anzi, le implementa, come ben si sa)”

 “I ben documentati rapporti di dalla con Craxi e l´Opus Dei, nonché con l'angelo custode che dichiarò di avere visto al suo fianco, me lo rendono poi addirittura indigesto, per amore della pila sapeva individuare bene dove andare a fare il baciapile, non erano certo le protezioni in alto loco a mancargli, era trasgressivo dove esserlo è di moda e alla portata di qualunque reazionario di mondo” –

“Un omosessuale non pubblicamente dichiarato che quindi se ne strafotta della morale sessuale cattolica, che mai nulla ha espresso contro l'omofobia di matrice clericale che impesta il suo Paese, che mai una volta ha preso posizione aperta per i diritti calpestati dei cittadini suoi simili di sventura politica e civile e razziale, un tipo così che, per esempio, scrive e canta il suo amore per una donna viene prima (per mediocrità di carattere, ipocrisia deliberata, amore del quieto vivere a discapito di chi lotta per i suoi stessi diritti da lui per primo negati) della bellezza o bruttezza della sua dedica impropriamente musicata."

"Non so se le canzoni di Dalla sono belle o brutte, come ne sento l´attacco alla radio, spengo. In questo senso, è in buona compagnia, tutti di autorinnegati di successo. Ve la lascio tutta, o prefiche e sorcini degli scomparsi ad arte già in vita. Io, da parte mia, continuerò a pensare che i veri eroi di Bologna sono i famigliari delle vittime della Uno Bianca e della strage della stazione ferroviaria rimasta impunita, eroi silenziosi sempre più dimenticati, quasi rimossi, attorno a loro io non smetterò un istante di stringermi in un cordoglio senza fine, e purtroppo senza pace." [Aldo Busi ]

 

 

Mostra altro

Il gioco del biliardo in Africa

3 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

dedicato a tutti i leccaculo italiani di Cuccia.

 

tavolo_biliardo.jpg.

Noi  occidentali , quando sbagliamo un tiro, ci lamentiamo che il biliardo è sporco o pende. Vedere questa foto ci fa riflettere su quanto siamo abituati a comodità e nuove tecnologie. Ma siamo più felici noi o loro che hanno improvvisato questo biliardo fatto di canne e fango e che per palle usano frutta secca  ? Viene anche da pensare che tutto sommato , questi,  sono già stati fortunati  perché non hanno perso la loro libertà e non si son visti privare della loro  infanzia per diventare bambini soldato senza ricordi, con gli sguardi vuoti o allucinati dalle droghe.

sudan child soldier

Mostra altro

Fons Calidus

2 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

gru

 

                                     Fons Calidus

 

Ancora oggi tra pietre e pietre,

anche se non c’è niente di nuovo,

in una cruna di luce di questa via Piana

  do a te l’amore con animo stanco.

 

Il rifiuto è d’altri

tutti i giorni nell’ozio,

mentre il cerimoniale poltronifero

si limita a consumo del tempo.

 

No, non riesco,

non riesco a farti lividi sotto l’orizzonte.

E tra poco calerà il silenzio

tra le chiese intatte

e quella già sventrata.

 

Ma passerà l’inverno

con i suoi cristalli lucenti.

E ancora ci ritroveremo,

questa volta senza angoscia,

senza piangere interiormente

goccia a goccia.

Il pianto, lasciamolo nel mare.

 Carmelo Anastasio ©

Mostra altro

RIDERE FA BENE ALLA SALUTE (vignette)

2 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

000 Senilità.

000-carta-igienica.jpg

Mostra altro

VIGNETTE IN PANCHINA

2 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

000-Attivita-sessuale-in-vecchiaia.jpg.

000-oroscopo-senile.jpg.

000-Sordo.jpg

Mostra altro

Un altro grande della musica italiana se n'è andato improvvisamente

1 Marzo 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #MUSIC E CANTAUTORI

Ciao Lucio, chissà che festival starai facendo ora con De Andrè , Gaber , Tenco...! 

.

Ho ascoltato la prima volta questa canzone all’ultimo piano della  Rinascente di Milano , era il 1996. Mi catturò subito , non solo per la musica bellissima e facilmente orecchiabile, ma anche per il testo  che colpiva come una bella  poesia d’amore  "Va per le strade, tra la gente..diglielo veramente, non può restare indifferente…”  ( seppi dopo che queste parole le aveva scritte insieme a  Samuele Bersani - premio critica Mia Martini nell’ultimo Sanremo).

Ricordo che uscito dalla  Rinascente mi recai subito in galleria per comprare l’album. Era l’anno del mio matrimonio. Anche a Parigi , durante il viaggio di nozze, nei grandi magazzini Lafayette ebbi modo di riascoltare la canzone . Che stupendo periodo.

Grazie Lucio

 

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8