Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Perché dobbiamo pagare gli onorevoli grillini improduttivi e sfascia tutto ?

16 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

di Caranas

Conoscevano le regole istituzionali , si sono fatti eleggere ed ora non possono stare lì senza produrre alcun risultato. Vogliono prendersi tutto ? Ma cosa ? le macerie ? Cosa mangiano nel frattempo i disoccupati?

 Grillini02.jpg

 

Pagarli per cosa ? per farsi le foto nell'aula ? Ragazzi, la ricreazione è finita !Diceva Don Minzoni: che te ne fai delle tue mani pulite se poi le tieni in tasca?

Mi sembra  assurdo! I Grillini obbedienti a Casaleggio che fa i suoi interessi rifiutano di collaborare e criticano la maggioranza pigliatutto! Com'e' possibile che la gente dia il voto a questi parlamentari per fare niente? Il PD è un partito serio, anche se non rappresenta più come una volta i lavoratori,  vada avanti coi suoi ottimi candidati, soprattutto Piero Grasso, che al Senato tutti dovrebbero votare.

Basta suppliche al 5Star, se non verranno votati questi candidati, dopo l’offerta ai 5Star della Presidenza di Montecitorio,  si vada avanti comunque per la formazione del governo. Se i grillini continueranno con la loro politica del non fare niente e stare alla finestra a criticare distruttivamente chi lavora per il bene del paese..beh..allora non resta che andare a nuove elezioni .

Il buongiorno si vede dal mattino, e se accadrà che  gli italiani daranno a Grillo la maggioranza parlamentare  se ne assumeranno la responsabilità ! In democrazia ogni popolo ha il governo che si merita ( ricordiamoci che un terzo degli italiani ha votato Berlusconi e un altro terzo Grillo ).

 

Non sono per il calcio in culo del leghista, però adesso basta ! Ci sono migliaia e migliaia di mutui da pagare e occorre anche fare la spesa. Non mi va proprio di pagare Grillo e Casaleggio !

 

Mostra altro

Inciuci a 5Stelle. Cade la prima testa del Movimento

16 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Giovanna Mangili, del Movimento 5 Stelle, eletta al Senato in Lombardia, si è dimessa prima dell’inizio dei lavori parlamentari per «motivi personali». Mangili, però, è sposata con un consigliere comunale del Movimento 5 Stelle eletto sempre in Lombardia e dall’interno del Movimento sono arrivate accuse di “parentopoli”.

 6.jpg

                                                                         Mangili Giovanna

 

"Cara Paola ti scrivo sotto falso nome perchè non voglio casini, sono uscita dal Movimento per lo schifo che provo e non ne voglio più sapere. Mi sembra giusto però che tu sappia che sei stata ingannata. Non entrerai al Senato perchè c'è stato un accordo tra Walter Mio consigliere comunale 5 stelle di Cesano per sponsorizzare la moglie Giovanna Mangili (adesso capolista per il Senato che non ha mai fatto attivismo) con Bruno Marton, (fidanzato della sorella di Giovanna) Silvana Carcano amica intima di Marton e Monica Casaletto. Si sono scambiati i voti della Brianza e di Milano e provincia per avere le migliori posizioni e assicurarsi la poltrona. Non ti chiedo di credermi prova a guardare i loro profili e troverai foto in cui sono insieme allegramente, la rete non mente! Allegramente si trasferiranno a Roma a nostre spese dopo averci preso in giro! Ripeto non voglio casini anche perchè questa cosa è a livello nazionale il file allegato sta girando in rete e il movimento sta cercando di bloccarlo minacciando querele. Forse Faresti meglio a fare come me ma decidi tu. Buona fortuna"

 

 

Mostra altro

NON C'E' POSTO PER SILVIO

16 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

BRUTTE-NOTIZIE-DALL-ITALIA.jpg

Mostra altro

LA FIDANZATA DI PAPA FRANCESCO

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

La-fidanzata-del-Papa.jpg

Papa Francesco, prima di prendere i voti a 33 anni, ha affermato di aver avuto due fidanzate. La prima, Amalia, ha oggi dichiarato che il futuro Papa "aveva intenzione di sposarla

Mostra altro
Mostra altro

Caro nonno Libero, sei una chiavica !

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Banfi.jpg

Mostra altro

LE LETTERE DI RIMBORSO IMU DI BERLUSCONI COSTERANNO OLTRE 2 MILIONI DI EURO AGLI ITALIANI

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

a

La notizia gira da qualche giorno su Facebook, ed è arrivata la conferma: la promessa di Silvio Berlusconi di rimborsare l’Imu, agli italiani, è costata cara. Sì, perché la lettera arrivata a milioni di persone in campagna elettorale non l’ha pagata il Pdl. O meglio, non solo. Una bella fetta delle spese di spedizione, ben 2.160.000 euro, sono state a carico dei cittadini. A loro insaputa. La legge parla chiaro: il francobollo per i messaggi elettorali, per gli aspiranti parlamentari, costa meno. E molto.

Le comunicazioni, i candidati, le fanno spesso usando questo mezzo, forti della legge 515 del 10 dicembre 1993 che consente loro una riduzione dei costi davvero notevole. Nel caso dell’Imu e della promessa di rimborso si parla di milioni di lettere e francobolli che al Cavaliere sono costati appena 4 centesimi l’una. La condizione, è bene precisarlo, è garantita a tutti i partiti e non solo al leader del Pdl. Ma il punto è un altro. Perché tirando le somme, quelle missive, alle Poste, sono costate 28 centesimi ognuna. Chi ha pagato i 24 centesimi di differenza? Lo Stato. Facendo due conti, per promettere i 4 miliardi dell’Imu sulla prima casa a 9 milioni di persone (tante sono le lettere spedite) gli italiani hanno contribuito con 2.160.000 euro e spiccioli.

E’ un diritto sancito per legge, la comunicazione in periodo di campagna elettorale, e a disciplinarlo è la legge del ’93 che apre un capitolo specifico nei casi di elezione alla Camera dei Deputati, al Senato della Repubblica e ai vari consigli - comunali, provinciali e regionali. Nonché per le corse alle poltrone di sindaco, presidente di Provincia e di Regione.

A dettare le regole, nello specifico, è l’articolo 17, che prevede agevolazioni per ciascun candidato in un collegio uninominale e ciascuna lista di candidati in una circoscrizione per le elezioni per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica che ha diritto ad usufruire di una tariffa postale agevolata di lire 70, per plico di peso non superiore a grammi 70, per l'invio di materiale elettorale per un numero massimo di copie pari al totale degli elettori iscritti nel collegio per i singoli candidati, e pari al totale degli elettori iscritti nella circoscrizione per le liste di candidati.

 

fonte : Economia e fisco 

Mostra altro

BERLUSCONI E L'AFRICA (vignetta Caranas)

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Berlusca-in-Africa.jpg

Mostra altro

IL GABBIANO SUL COMIGNOLO DELLA FUMATA BIANCA E L'UCCELLO DI TRILUSSA

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

NewPicture401.jpg

FUMATA BIANCA PREVISTA DAL GABBIANO SUL COMIGNOLO ?

Era d'Agosto e il povero uccelletto

Ferito dallo sparo di un moschetto

Andò per riparare l'ala offesa,

a finire all'interno di una chiesa.

 

Dalla tendina del confessionale

Il parroco intravvide l'animale

Mentre i fedeli stavano a sedere

Recitando sommessi le preghiere.

 

Una donna che vide l'uccelletto

Lo prese e se lo mise dentro il petto.

Ad un tratto si sentì un pigolio

Pio pio, pio pio, pio pio.

 

Qualcuno rise a sto cantar d'uccelli

E il parroco, seccato urlò: "Fratelli!

Chi ha l'uccello mi faccia il favore

Di lasciare la casa del Signore!"

 

I maschi un po' sorpresi a tal parole

Lenti e perplessi alzarono le suole,

ma il parroco lasciò il confessionale

e: "Fermi - disse - mi sono espresso male!

 

Tornate indietro e statemi a sentire,

solo chi ha preso l'uccello deve uscire!"

a testa bassa e la corona in mano,

le donne tutte usciron pian piano.

 

Ma mentre andavan fuori gridò il prete:

"Ma dove andate, stolte che voi siete!

Restate qui, che ognuno ascolti e sieda,

io mi rivolgo a chi l'ha preso in chiesa!"

 

Ubbidienti in quello stesso istante

le monache si alzarono tutte quante

e con il volto invaso dal rossore

lasciarono la casa del Signore.

 

"Per tutti i santi - gridò il prete -

sorelle rientrate e state quiete.

Convien finire, fratelli peccatori,

l'equivoco e la serie degli errori:

esca solo chi è così villano

da stare in chiesa con l'uccello in mano.

 

Ben celata in un angolo appartato

Una ragazza col suo fidanzato,

in una cappelletta laterale,

ci mancò poco si sentisse male

 

e con il volto di un pallore smorto

disse: "Che ti dicevo? Se n'è accorto!"

 

Mostra altro

PAPA E GAY (vignetta)

14 Marzo 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Papa-e-gay-copia-1.jpg

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>