Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Francesco gioca con gli aquiloni

31 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #CURIOSITA'

Francesco gioca con gli aquiloni

 

 

“Dagli corda che scodinzola” ci riporta all’infanzia, ai giorni semplici in cui la nostra speranza non era altro che ci fosse vento, perché dopo che i nostri adulti si stancavano di giocare avessimo la possibilità di far risalire questo aquilone che – anche se allora non lo sapevamo – era la rappresentazione della nostra vita.

Mostra altro

Pier Luigi Bersani non rilascia interviste. Però nelle conversazioni private...

31 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Pier Luigi Bersani non rilascia interviste. Però nelle conversazioni private...

Pier Luigi Bersani non rilascia interviste. Però nelle conversazioni private tiene il punto nello scontro più duro mai avuto con Matteo Renzi, oltretutto alla vigilia di elezioni che si annunciano decisive. «Sia chiaro: deve essere la legge a decidere chi si può candidare e chi no. Però esiste anche il codice antimafia. L’abbiamo approvato tra l’entusiasmo di tutti. E il codice va rispettato. La polemica sui tempi del pronunciamento della commissione antimafia è sbagliata. Bisognava aspettare che fossero depositate le candidature, e che arrivassero le informazioni dalle prefetture. Dare addosso in questa maniera alla Bindi, una donna del suo rigore e della sua passione politica, è indegno. Vuol dire che abbiamo perso la bussola. E qui o si va a messa o si sta a casa».

Bersani però difende anche De Luca. «Io ho fatto l’amministratore per trent’anni. L’abuso d’ufficio per un amministratore è come una multa per un camionista. Non a caso il codice etico del Pd, che pure è rigorosissimo, non prevede che l’abuso di ufficio possa precludere una candidatura. La legge Severino però lo prevede. E allora dovevamo sanare questa contraddizione: o cambiando il codice etico del partito, o cambiando la legge Severino, che sarebbe stata secondo me l’opzione giusta. Invece il caso è stato preso sottogamba, si è smarrito il filo logico. E queste sono le conseguenze. La questione delle liste è molto importante. Perché qui finisce che in Puglia e altrove si tengono riunioni tra i consiglieri regionali eletti, per decidere chi fa l’assessore e chi fa il senatore, perché ha bisogno dell’immunità».

estratto dal Corriere

Mostra altro

Il PD non è più il partito della legalità e della morale. Se siete di sinistra votate altro. L’attacco alla Bindi è conseguenza delle lotte interne che Renzi non sa gestire.

31 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Il PD non è più il partito della legalità e della morale. Se siete di sinistra votate altro. L’attacco alla Bindi è conseguenza delle lotte interne che Renzi non sa gestire.

Sugli impresentabili Don Ciotti, parole pronuncia sacrosante:

“Da anni auspichiamo un rinnovamento della politica, una sua pulizia dal malaffare, dalla corruzione, e dai fiancheggiamenti con il crimine organizzato, e ora che la Commissione Antimafia esercita fino in fondo le sue funzioni si riduce tutto a una lotta di potere tra correnti di partito, benché le indicazioni riguardino sia il centrodestra che il centrosinistra e dunque non possono essere accusate di faziosità”.

Perché accusare la Bindi ? Solo perché ha sputtanato Renzi (le nostre liste sono pulite) rivelando che anche De Luca è impresentabile? Conosco bene la Bindi e vi posso assicurare che mai avrebbe approfittato del suo ruolo per lotte intestine di potere ; e Renzi , attaccandola si è dimostrato un Berlusconino, infatti anche Silvio ha attaccato in passato più volte la Rosy.

La Bindi ha solo applicato il Codice di regolamentazione per le candidature nei partiti votato dallo stesso Pd , non si può quindi accusarla di nulla. E poi questi attacchi sono alquanto singolari se si parla di legittimità, merito e metodo (che vergogna) della Commissione presieduta dalla Bindi, infatti si sono manifestati subito dopo che è uscito il nome di De Luca e solo 24 ore prima i Pd in Commissione avevano difeso l’operato della stessa pubblicamente.

Renzi e il suo PD renziano è il partito della legalità e della morale ma solo quando riguarda gli altri.

Se oggi non avete ancora votato, votate altro. Consiglio comunista.

Mostra altro

Adriano Celentano si schiera con Salvini.

29 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #PoliticaMENTE

Adriano Celentano si schiera con Salvini.

Adriano Celentano si schiera con Salvini.

"Sto cominciando a pensare a Salvini". L’ha scritto sul suo blog Adriano Celentano che affronta il problema della sicurezza in riferimento alla vicenda dell'auto che ha travolto nove passanti a Roma, uccidendo una donna.

Ecco il testo :

« Ciao GrillòRenzi! Mentre voi ve la battete sul tavolo dei “VOTI”, nel frattempo a Roma c’è un’ auto che sfreccia a 180 km all’ora e, con noncuranza travolge 9 passanti, trascinandosi per 50 metri una giovane donna che poi MUORE. Otto i feriti di cui quattro in modo grave. Ma voi, così concentrati nella lotta a chi arriva primo, vi dimenticate di parlare del problema “non più importante” ma VITALE che è la CERTEZZA della PENA. Perché la gente dovrebbe consumare di più se ha paura anche a uscire di casa? E chi se ne frega degli 80 Euro o del diritto di cittadinanza se poi arriva una macchina e ti travolge. Poveri illusi, la tanto invocata “crescita” di cui parlano gli economisti e l’accecata massa politica, non ci sarà mai. Nessuno ha capito che il famoso aumento dei consumi e’ strettamente legato a un disegno artistico che può scaturire solo attraverso il sorriso dei cittadini. Ma se i cittadini hanno paura e si sentono abbandonati, non sorridono. E se non sorridono, non consumano. Quindi?… Sto cominciando a pensare a Salvini»

Mostra altro

Secondo Greg Dyke , gli inglesi pronti al boicottaggio dei Mondiali 2018 in Russia

29 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #CALCIO

Secondo Greg Dyke , gli inglesi pronti al boicottaggio dei Mondiali 2018 in Russia

Oggi se Blatter verrà riconfermato alla guida della Fifa, la Uefa potrebbe boicottare i Mondiali del 2018 in Russia. A dirlo è Greg Dyke, presidente del massimo organismo del calcio inglese la “ Football Association “.

Il ragionamento di Dyke non fa una piega, infatti asserisce che se uno o due Paesi dicono: “non vi prenderemo parte”, la Fifa andrà comunque avanti senza di loro fregandosene dei tifosi ( in tanti mandati alla guida della Fifa, non sembra che il problema abbia mai toccato Blatter), ma se sarà tutta l’Uefa ad imporsi per chiedere che la situazione venga risolta altrimenti si boicotteranno i Mondiali´, allora l’ Inghilterra aderirà subito esprimendo la non adesione. Ritirarsi da soli non comporterebbe nulla visto che gli altri giocherebbero. Le prove fornite dagli USA sono schiaccianti e l’impatto l’hanno già avuto, nonostante le prese di posizione di Putin e Blatter non potrà sopravvivere nel lungo periodo. Da quando è in carica, la corruzione ha raggiunto un livello inaccettabile. Chi sostituirà Blatter ?

Mostra altro

CIVATI vignette Caranas

26 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

CIVATI  vignette Caranas

Auguri Pippo

Mostra altro

E’ nato il movimento “Possibile” di Pippo Civati. Ne avevamo bisogno?

26 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

E’ nato il movimento “Possibile” di Pippo Civati. Ne avevamo bisogno?

Il deputato ex Pd è pronto a lanciare la sua nuova cosa rossa. Il simbolo tutto rosso è già pronto. La presentazione il 3 giugno

Possibile. Possibilissimo. Il simbolo è già pronto. L’ufficializzazione è programmata per il 3 giugno. Pare che il movimento esistesse già da un anno, ma a breve – stando alle anticipazioni della stampa – potrebbe diventare un partito o meglio qualcosa improntata a superare gli schemi tradizionali degli attuali partiti a struttura piramidale con al centro la grande partecipazione democratica dei cittadini organizzati nei comitati. Sarà comunque un movimento.

Sul Corriere della Sera alcune esplicitazioni:

« Di ufficiale non c’è ancora nulla. Ma il simbolo, realizzato da Federico Dolce e Marianna Zanetta del Vixen Studio di Torino, militanti convinti, sarà depositato in queste ore e qualche provino è sfuggito al controllo dei creatori. Tessere di iscrizione, t-shirt con il simbolo, gadget… Tutto è pronto per il lancio. Il cerchio rosso ciliegia in cui si inscrive il segno tipografico dell’uguale ricorda da vicino le insegne del movimento che ha sedotto i giovani spagnoli. Il viola di Podemos è uno dei colori che, miscelati con il rosa e l’arancio di tante battaglie della sinistra del terzo millennio in Italia, hanno dato vita al rossastro di Civati. Il deputato risponde al telefono che è sera e si dice «molto sorpreso» di sapere che il suo simbolo non sia più segreto: «Lo presenteremo a giugno, dopo le Regionali». Si è ispirato a Podemos? «No… Possibile non è la trasposizione di alcun modello straniero». Cosa c’è in cantiere? «Questa cosa, che spiegheremo con calma, la mettiamo a disposizione di tutti coloro che possono essere interessati a condividere con noi un modello di lavoro completamente nuovo, che supera i partiti tradizionali». Maurizio Landini? «La coalizione sociale è per noi motivo di interesse e confronto». E Sel? «È un interlocutore naturale. Ma ci sono anche gli ambientalisti, che devono ritrovare una rappresentanza. E soprattutto ci sono i cittadini».

E’ nato il movimento “Possibile” di Pippo Civati. Ne avevamo bisogno?
Mostra altro

Pensioni

24 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS

Pensioni

.

Mostra altro

Ruby non risponde al PM

18 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS

Ruby non risponde al PM

Ruby si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti ai pm di Milano che l'hanno convocata per stamattina per l'interrogatorio con al centro le accuse di falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari. Una corruzione che, secondo i pm, sarebbe di almeno 5 milioni di euro che avrebbe ricevuto da Silvio Berlusconi.

Karima El Mahroug, jeans, maglietta e capelli raccolti, è entrata nell'ufficio del pm Tiziana Siciliano al quarto piano del Palagiustizia milanese dopo le 10 ed è rimasta dentro per un paio d'ore. Il pm Siciliano, infatti, assieme al collega Luca Gaglio e al capo della sezione pg della polizia Marco Ciacci, ha posto una lunga serie di domande alla giovane marocchina, difesa dal legale Paola Boccardi, per contestarle alcuni fatti specifici ed elementi nuovi emersi dalle indagini del caso 'Ruby ter' con al centro l'accusa di corruzione in atti giudiziari. Da quanto si è saputo, però, la ragazza si è avvalsa della facoltà di non rispondere di fronte a tutte le domande poste dagli inquirenti, che nei giorni scorsi le avevano notificato un invito a comparire per le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.

Mostra altro

Le vignette del sabato sera

16 Maggio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

GUARDA GLI ALBUM E SE TI VA  LASCIA UN COMMENTO
GUARDA GLI ALBUM E SE TI VA  LASCIA UN COMMENTO

GUARDA GLI ALBUM E SE TI VA LASCIA UN COMMENTO

Mostra altro
1 2 > >>