Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

ECCIDIO 1561

30 Marzo 2009 , Scritto da Carmelo Anastasio Con tag #RELIGIONE

ECCIDIO 1561
                      
                
"... il carnefice col coltello insanguinato fra i denti, in mano la benda sgocciante di sangue, le braccia rosse di sangue, andava afferrando i prigionieri l'un dopo l'altro, come un beccaio prende i montoni che vuole scannare... i prigionieri guardioti stavano chiusi, ammucchiati dentro una casa. La mattina dell'11 venne il boja a pigliarsi una a una le vittime. Trattone quello che gli capitava fra mano, gli legava una benda sugli occhi e menavalo in un luogo spazioso poco distante da quella casa. Qui fattolo inginocchiare, con un coltello gli tagliava la gola e lo gettava da parte, cadavere, o agonizzante com'era. Ripresa poi quella benda e quel coltello, su tutti gli altri ripeteva la stessa operazione. In quest'ordine 88 persone furono sgozzate ...
...Così la Chiesa voleva fare dell'Italia un cimitero, entro il quale non fossero che mute sepolture e la maestà del suo tempio, sua reggia; tutto escluso, anche la vita".
 F. De Boni - L'inquisizione e i calabro-valdesi



Maledizione

Adesso basta!                                                   
Mi hai annoiato
con la memoria che invochi                             
come antico guerriero
morente intrappolato
da inamovibile destino.
Né pietà né memoria ti darò.
Ladro sei!
Senza vera storia continui
 a cospargere
di polvere i nostri occhi puntati
alla ricerca del tempo.
Ora basta! Pietre, pietre, sempre pietra.
Paese desolato
non avrai anche il cuore così duro
come portale ornamentoso?
Massacrato da uomini stolti                      
più che dai colpi del tempo,
insepolto sui sepolti,
dormi nella gloria che non fu                 
condannato a scontare 
maledizioni in solitudine,
conseguenze d'eccidio
di colui che autore
riposa ora VICINO AL SANTO.
E quì,noi, chiusi ,
come lucertole usciamo al caldo,
protagonisti di memoria
insieme a giochi cesellati,
scolpiti,
dipinti,
non aprendo porte al cervello
arricchito di presepi. 

Carmanas                              

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

caranas 06/28/2009 10:23

Il Marchese di Fuscaldo, autore con stratagemma che assomiglia molto al Cavallo di Troia , dell'entrata in Guardia che originò la strage della Porta del Sangue.

marina 04/29/2009 00:16

Ma chi è il personaggio funesto che riposa accanto al Santo?Marina