Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

C'era una volta .... Caro Gramsci, siamo messi davvero male

21 Gennaio 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

 

90 anni di lotte - Buon compleanno P.C.d'I

 

bandiera-rossa.jpg

                                                                                          di Caranas

Livorno 21 gennaio 1921, un evento che oggi compie 90 anni e che ha segnato la storia d'Italia con la nascita del Partito Comunista d'Italia (sezione della III  Internazionale).  

Una storia lunga caratterizzata da tante scissioni ma ancora viva nonostante la caduta del muro di Berlino che ha condizionato fortemente il sogno di un mondo più giusto. Dopo il '68 e gli anni di piombo, tantissimi rivoluzionari sono tornati a casa abbandonando quel sogno in un cassetto e molti, come nella canzone di Venditti, non si sono salvati o sono entrati a lavorare in banca riassorbiti dal sistema-regime.

E' deprimente . Mi guardo intorno e penso che i comunisti li vede solo Berlusconi (anche Capezzone) . E' deprimente anche pensare di esser governati da un ministro fascista , l' Ignazio nazionale che accusa di vigliaccheria i giovani che manifestano in piazza la loro rabbia . Deve aver dimenticato la sua presenza nel corteo bombarolo che causò la morte dell'agente Marino (12.4.1973). Ricordo bene questa data perchè i neofascisti manifestanti assaltarono (devastandola) la Casa dello Studente di Viale Romagna (Mi) dove mi trovavo a studiare.link

Sono passati tanti anni da allora.Il Partito ha perso molti consensi  e continua a perderne a causa di una classe dirigente che non vede, non sente e non parla, come le tre scimmiette. Il buon tempo si vede dal mattino si dice e il nome PD già esprime le « palle deboli ».

A soffiare oggi sulle candeline siamo rimasti in pochi grazie anche all'azione mediatica del premier che riesce sempre a svuotare di valori e contenuti la politica.

C'è ancora una politica in Italia caro Bersani?  Non hai appreso nulla da Gramsci, Longo e Berlinguer ? Dovresti forse pensare con la tua sola testa e non farti influenzare dalla fidanzata con baffetti del premier.

Quando gli operai protestavano in piazza negli anni '70 , portavano a casa risultati vantaggiosi che  permettevano di vivere in modo più dignitoso; ora scendono nelle stesse piazze contro la crisi e ritornano a lavorare in fabbrica per 10 ore al giorno ad ingrassare il padrone e i suoi leccaculo in colletto bianco e in tuta blu . 

«L'indifferenza è abulia e parassitismo » diceva Gramsci. Chissà cosa penserebbe oggi degli operai che calano le braghe davanti al dio Marchionne ?

Siamo messi davvero male ma qualcuno tiene ancora alta quella gloriosa Bandiera Rossa stando sempre , se pur per molti anacronisticamente, dalla parte dei più deboli.

Altri preferiscono farsi inculare a colpi di bunga bunga così come le puttane di Arcore inginocchiandosi ai piedi del dio denaro ; così come altri italiani affascinati dai videomessaggi del "Bin Laden" brianzolo ( non in senso terroristico naturalmente - ormai comunica solo così ) altamente offensivi e minacciosi nei confronti delle istituzioni.

E' per questo che è oggi difficile essere comunisti.

Auguri,  glorioso P.d'I.

 

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

fildispada 04/02/2011 20:05



il mix di banalità e luoghi comuni di questo articolo è veramente allucinante. Se la sinistra è questa, lagnosa e senza idee se non quelle di fine ottocento, hanno ragione gli Italiani a votare
qualsiasi cosa, ma non questa. Eppure nel Marxismo/Leninismo, insieme a tanti errori, c'erano anche le basi per cambiare: ricordate le frasi "Analisi concreta della situazione concreta"? o ancora
"Materialismo storico e scientifico"? Indicavano che si deve guardare alla realtà. In faccia, senza raccontarsi balle consolatorie. E analizzarla scientificamente. Provate a farlo. Uscite dai
vostri centri sociali, misuratevi con la gente vera, quella che va al mercato, che fa un doppio lavoro, che emigra per lavorare, che non arriva alla quarta settimana! E ditemi poi se le loro
preoccupazioni sono le 35 ore, i matrimoni gay o la fecondazione assistita! a calci nel culo vi prendono!



CARANAS 04/02/2011 20:12



Un passo avanti l'abbiamo fatto : negli anni '70 non  avresti potuto scrivere queste cose se non rischiando una Hazet 36 in testa !



pino Kappa 01/22/2011 17:46



La democrazia è una matrigna. Ci siamo riempiti la bocca di questa parola senza preoccuparci di nutrirla, ci siamo seduti sul PC, sull'iPhone, sul divano dei tolk show e abbiamo ceduto il pallino
ai grandi comunicatori e piazzisti di fandonie. Era inesorabile che finisse così. L'unica speranza è che toccando questo "fondo" scatti la molla della rinascita. Non culliamoci in nostalgici
ricordi che non esistono. E' il presente che conta, l'attimo:  il tempo non esiste!. Ciao Maru', che piacere incontrarti qui da Nuzzo!



CARANAS 01/22/2011 19:37



Più pilu ppi tutti



Mario Ramundo 01/21/2011 19:09



Chi può oggi definirsi un comunista? La tua domanda è più che leggittima visto i tempi che stiamo vivendo.L'abbandono della classe operaia da parte del pseudo partito di sinistra "PD" ha ottenuto
il risultato più eclatante nel ricatto imposto dalla Fiat agli operai di mirafiore. Roba da far incazzare chi ancora come me crede nel movimento e  alle lotte dei lavoratori. Quanta
nostalgia del vecchio PCI, spero che un giorno si possa ritornare alla nostra bandiera rossa con tanti auguri.........Mario



CARANAS 01/21/2011 23:57



La lotta di classe caro Mario non la fa più nessuno. Il PD paga le sue scelte riformiste e gli operai non sono più rappresentati neanche dal sindacato. Che nostalgia , era anche bello vedere
allora preti operai. Ciao Marù



Mario Selvaggio 01/21/2011 18:33



....mi bastassa ca si concludissa a S.Vittore.......chi sbornia ca mi facissa!!!!!!



CARANAS 01/22/2011 00:00



con l'età che ha non ha più nulla da perdere e le opposizioni sono piene di gente che va avanti e indietro. Fossi ancora giovane me ne scapperei in California. Speriamo che comunque cada al più
presto.



Mario Selvaggio 01/21/2011 17:23



Oggi é difficile essere italiani.......caro Nuzzo



CARANAS 01/21/2011 17:48



Nonostante tutto continuerò a crederci. Anche durante il fascismo ci sono state folle oceaniche applaudenti ma il tutto si concluse a Piazzale Loreto