Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Cosa fare in caso di terremoto

31 Maggio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #CONSIGLI CARANAS


CONOSCERE IL RISCHIO SISMICO



Durante una scossa  di  terremoto non c'è molto tempo per riflettere.
E' molto importante mantenere la calma e sapere subito cosa fare dovunque ci si trovi. 

E' importante la prevenzione , pensarci prima,  per cui se non hai il progetto del tuo appartamento, procuratelo adesso onde individuare  l'ubicazione degli architravi più resistenti della struttura.


Se ci si trova all'interno di  un edificio
         1.  cercare riparo sotto un architrave, i vani delle porte, gli angoli delle pareti: sono la parte                    più sicura; possibilmente lontano da mobili alti e pesanti (potrebbero ribaltarsi)

 



cercare riparo sotto un architrave o i vani delle porte 
Cartello del Servizio Sismico Nazionale
2. cercare riparo sotto un tavolo robusto per proteggersi dalla caduta di oggetti;
ripararsi sotto un tavolo robusto
                 3. non precipitarsi fuori dall'edificio se non ci si trova al piano terra e la porta d'ingresso non ha accesso diretto ad uno spazio aperto;

                4. non precipitarsi per le scale, fatelo con attenzione: sono una parte debole della struttura

non precipitarsi per le scale 
Cartello del Servizio Sismico Nazionale


                        5. non prendere l'ascensore, potrebbe bloccarsi.

Se ci si trova all'aperto


                        6. cercare riparo sotto il vano di  un portone per proteggersi dalla possibile caduta di  

                            oggetti  dall'alto (intonaco, tegole, cornicioni, vetri, ecc.);


ripararsi sotto il vano di un portone


                       7. fare attenzione alle linee elettriche sospese.

Se ci si trova in auto


                       8. cercare di  mantenere la calma ed il controllo del mezzo;  

                       9. non sostare sopra un ponte o sotto una galleria;

non sostare sopra un ponte o sotto una galleria


                       10. fare attenzione alla caduta di  massi o alle possibili frane;

                       11. non lasciare l'auto in mezzo alla strada in modo da facilitare il passaggio dei                                           mezzi di soccorso.


Dopo una scosss di  terremoto possono esserci molti feriti: controllate lo stato di  salute e le situazioni di  pericolo intorno a voi 

Se ci si trova all'interno di  un edificio occorre


                a) spegnere i fuochi eventualmente accesi;

                 b) non accendere fiammiferi o interruttori: la perdita di  gas potrebbe causare esplosioni;

                 c) chiudere tutti gli interruttori generali (gas, acqua, luce);

spegnere i fuochi, non accendere fiammiferi o interruttori 
Cartello del Servizio Sismico Nazionale
         
                          d) non usare il telefono se non in caso di  assoluto bisogno: le linee telefoniche         devono rimanere libere per consentire le chiamate di soccorso;

non usare il telefono se non in caso di assoluto bisogno


                     e) uscire dall'edificio in cui ci si trova facendo attenzione ai vetri che potrebbero essere 

                          caduti in  terra, meglio indossare un paio di  scarpe;



esci dall'edificio 
Cartello del Servizio Sismico Nazionale


                   f) non affollare le strade in modo da facilitare il passaggio dei mezzi di  soccorso;



non affollare le strade per facilitare il passaggio dei mezzi di soccorso
Cartello del Servizio Sismico Nazionale


                      g) raggiungere i Centri di  raccolta stabiliti dai Piani di  Emergenza.

raggiungi i Centri di raccolta stabiliti dai piani di emergenza


Inoltre ricordarsi che



rombo rosso
bisogna evitare di bere acqua di  fontana o di  rubinetto prima che sia stato effettuato l'opportuno controllo alle condutture, alle vasche, ai cassettoni; 

rombo verde
seguire scrupolosamente le direttive delle Autorità costituitesi per quanto concerne l'espletamento delle norme sanitarie e di sicurezza, sottoponendosi a vaccinazioni e cure profilattiche.
Ripararsi in tende provvisorie appositamente approntate e fruire di  acqua e di  cibo controllato e preparato per la collettività; 

rombo giallo
non intralciare il procedere dei soccorsi mettendosi in automobile e allontanandosi in massa dalla propria zona senza aver prima avvertito le Autorità; 

rombo celeste
per ottenere informazioni sulla gravità del fenomeno sismico o per comunicare con i familiari di cui si teme la sorte non agire in privato, ma rivolgersi alle competenti Autorità le quali, avendo i mezzi idonei a disposizione, sono in grado di fornire sicure e affidabili notizie; 

rombo celeste
seguire quanto comunicato a mezzo di  manifesti o megafoni dalle Autorità; 

rombo rosso
affidare se stessi ed i propri familiari alla competenza delle Autorità preposte vuol dire risolvere collettivamente i problemi di  tutti nel migliore dei modi! 




Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post

Salvatore 06/01/2012 10:18


E pensare che per salvare tante persone bastava per il progettista soffermarsi sullo  studio del collegamento trave-pilastro … bastava far tirar fuori i soldi al committente informandolo
sulla  particolare importanza di questo collegamento , perché unisce due elementi "primari" nella resistenza all'azione sismica degli edifici. La realtà costruttiva italiana odierna presenta
diverse tipologie dello stesso, comunque generalmente riconducibili ad un’unione caratterizzata da un appoggio in gomma e da uno spinotto in acciaio; questo è annegato sia nella trave che nel
pilastro ed ha la principale funzione di resistere alle forze orizzontali, impedendo la traslazione relativa fra gli elementi e, quindi, la perdita d'appoggio della trave.


 

CARANAS 06/01/2012 17:13



La colpa è dello stato e di quei ricercatori che non hanno definito sismica la zona. Gli ingegneri italiani sanno ben progettare un capannone meglio dei giapponesi. Se si vuole spendere!


Grazie della visita.