Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

GHIRIGORI

24 Febbraio 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #POESIA

Dalla  raccolta "A sagliuta" una mia poesia del settembre 1996

                                                                                                                   Caranas


Ghirigori.jpg

Ghirigori

 

 

Esiliato dal tempo

non posso viverti

e pallidamente aspetto

di qua e di là

come morto

non ancor risorto

senza gloria.

 

Loschi bagliori.

Eppure questo corpo sguscerà

per vivere la serpe

in questo nulla che ci separa.

 

Clandestina novità

che si arrampica,

che sale

che scende

e s’aggrappa spingendoti

ora in alto,

ora in basso.

  

Potremmo alzarci urlando

mano nella mano

schiena contro schiena

investendo i colori

ora il rosso, ora l’azzurro

oltre la spiaggia

sempre più piccola sino al punto.

 

Non possiamo cadere.

Noi non ci siamo.

E ancora più su

rapiti dal vento

zavorrati solo dai genitali.

 

Poi, a poco a poco,

riportandoti giù

assaporare ancora

quell’attimo magico

l’uno nell’altra

cullati nell’arco di luce.

 

E infine silenzio

nella vertigine

leggero come l’aria.



© by Carmelo Anastasio Vimodrone (MI)

 

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Gennaro Gelmini 05/11/2010 20:07



Complimenti per questa poesia che mette le ali alla fantasia. Ciao da Gennaro.