Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

I VENTI che salveranno Silvio

25 Settembre 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

da "Giornalettismo"

bbbbbbbbbbbb-primo1

Non solo i siciliani. La cerchia dei deputati dell’Udc che potrebbero dare la fiducia al governo si allarga. Mentre il Cavaliere incassa il sì di due finiani. 

Se l’MpA di Raffale Lombardo tentenna, a metà tra astensione e no all’esecutivo, Silvio Berlusconi non demorde. In vista della conta della Camera si allarga la lista di coloro che potrebbero salvare il Premier dal cappotto che aprirebbe la crisi di governo.

VECCHI E NUOVI ACQUISTI – Si tratta soprattutto di centristi, accompagnati ovviamente da altri rappresentanti del gruppo misto. C’è Calogero Mannino, a capo del gruppetto dello scudocrociato siciliano, c’è Giuseppe Ruvolo, Giuseppe DragoSaverio Romano, segretario del partito nell’isola. C’è anche il campano dell’UdC Angelo Pisacane. Tutti nomi del partito di Casini già trapelati nei giorni scorsi. Ai quali si possono aggiungere quello di Domenico Zinzi, eletto presidente della provincia di Caserta grazie all’itnesa con il capo del PdL in Campania Nicola Cosentino. “Al voto sulle intercettazioni per prudenza Zinzi non si è fatto vedere“, sottolinea il Corriere della Sera. Poi c’è Angelo Cera, altro deputato dell’Udc, che ostenta fragilità: “Casini mi difenda dalle continue pressioni e da una campagna mediatica che ha addirittura fatto pensare a un mio passaggio con altri partiti“. Nella lista dei possibili nuovi sostenitori del Cavaliere anche l’onorevole che è subentrato a Michele Vietti, Deodato Scanderebech. Nel ‘94 fondò il primo club di Forza Italia in Piemonte ed organizzò la campagna dello psichiatra Meluzzi, che battè Chiamparino nel collegio di Mirafiori. Dice di non essere stato cercato da nessuno in questi ultimi due mesi, ma prima dell’approdo all’Udc aveva appoggiato il leghista Cota con una contestata lista personale.

FINIANI CON SILVIO – Ancora: i tre liberaldemocratici (Daniela Melchiorre, Maurizio Grassano e Italo Tanoni), i cinque rappresentanti di Noi Sud (Arturo iannaccone, Elio Belcastro, Antonio Milo, Luciano Sardelli, Antonio Gaglione), Francesco Pionati dell’Alleanza di Centro. E c’è anche chi proviene dall’opposizione. Massimo Calearo, uno che quando era presidente della Federmeccanica – raccontano i maligni – aveva come suoneria del telefonino l’inno del partito berlusconiano. “Fa sapere di essere pronto ad un altro passetto a destra – dice il Corriere – meglio se ricompensato con un ruolo all’altezza delle sue capacità di lavoro“. Grandi manovre interessano anche i finiani. Gianpiero Catone, ex Dc eletto con il PdL e ora passato a Futuro e Libertà. E “dopo un estate d’angosce” si aggregherà al partito berlusconiano anche Souad Sbai.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

mario selvaggio 09/25/2010 10:36



Il voto di scambio é ancora un reato penale........e a magistratura.....zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz runciglia.



CARANAS 09/25/2010 10:44



Purtroppo !