Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

IL PROGRAMMA E' NUDO... COME IL RE !

26 Febbraio 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

PROGRAMMA DEL MOVIMENTO (IPOTETICO) “ FUSCALDO SEI TU”- di Caranas

US   USCITA DALL’IMMOBILISMO PER UNO SVILUPPO DI QUALITA’ DI FUSCALDO OLTRE    FUSCALDO

“FST”  punta all’aggregazione di tutte quelle forze democratiche per la riconquista di una posizione di primato nello sviluppo dei paesi del medio tirreno cosentino  con forte attenzione alla restituzione di un mare limpido per l’estivazione sana  dei turisti e dei residenti , investendo nei talenti locali e non con adeguato sfruttamento delle innovazioni tecnologiche presenti sul mercato  per una ottimale  e sostenibile crescita  del paese.

Esistono le risorse su cui far leva. Sul territorio sono presenti diverse imprese di piccola e media dimensione , le infrastrutture sono poche o assenti e per questo vanno potenziate innovando  con prodotti e processi  . Ci sono molti giovani che studiano nell’unico polo presente con la prospettiva di emigrare e diventare docenti precari al nord;  non più nord quindi ma sviluppo sul posto nella consapevolezza  della gravità della situazione. Non più costretto servilismo di convenienza,  ma pari opportunità azzerando le disuguaglianze per far salire l’ascensore sociale ormai bloccato da decenni. Un problema  di libertà , intesa come la possibilità per ciascuno di perseguire il proprio disegno di vita, compatibilmente con l’eguale diritto altrui. Senza crescita non c’è politica redistributiva che tenga.

 IL                                            PROGETTO : 24 PUNTI E UN METODO

Il progetto di “FST” vuole aggredire  quattro grandi problemi che caratterizzano il nostro paese - apatia, disuguaglianza, inefficienza, impegno nella lotta per il raggiungimento degli obiettivi  in modo  credibile ed efficace.

Il progetto si poggia su 24  pilastri sollecitazione per le azioni di governo:

  • Banca dati aggiornati delle risorse agricole, industriali  e terziarie esistenti sul territorio
  • Banca dati sulla disoccupazione fuscaldese con celere  censimento che tenga conto anche delle forze lavoro emigrate .
  • Studi di settore per il migliore impiego di tali risorse sul posto attraverso apposite graduatorie e concorsi riservati  nel giro di 1-2 max  anni
  • Valorizzazione dell’attivo patrimoniale  mirata a una fruizione specifica per attività sociali
  • Rifacimento (ove necessario) della rete fognaria su tutto il territorio
  • Potenziamento /rifacimento della rete idrica su tutto il territorio ed approvvigionamento da nuove sorgenti locali
  • Costruzione di un nuovo depuratore per il trattamento delle acque 
  • Compatibilmente  con le risorse a disposizione dell’Amministrazione Comunale  : Riduzione  TARSU e ICI per chi  proprietario ,  utilizza la propria abitazione per soli due mesi all’anno. Pagare meno ma pagare tutti.
  • Completamento rete gas metano
  • Istituzione di un centro di primo soccorso e analisi  in Fuscaldo Centro
  • Potenziamento del servizio sociale previsto dagli ordinamenti dello stato (anziani, disabili, ecc.)
  • Istituzione di una scuola media di qualità  in Fuscaldo Centro con servizio trasporto alunni che abbracci l’intero  territorio
  • Istituzione di un centro anziani  per l’invecchiamento attivo  (con assistenza medica)
  • Costruzione di un vero  supermercato in Fuscaldo centro
  • Utilizzo pieno dei fondi FAS per rilanciare l’economia e favorire l’imprenditorialità giovanile presente e futura secondo il criterio della sostenibilità e nel rispetto della qualità ambientale  con incremento dei posti di lavoro, della crescita e dello sviluppo economico del territorio.
  • Eliminazione dell’amianto presente in Fuscaldo e nelle sue borgate
  • Sfruttamento del solare termodinamico  ma soprattutto  eolico per il raggiungimento progressivo dell’autonomia energetica del paese.
  • Attivazione di efficaci meccanismi di valutazione per tutta l’azione della pubblica amministrazione
  • Assegni nucleo famigliare una tantum per sostegno alle famiglie numerose
  • Tassare con un pur minimo d’imposta  gli affitti stagionali a beneficio dei soggetti del punto seguente
  • Detraibilità di una quota fissa dell’affitto pagato dai residenti nel comune per la prima abitazione
  • Contributo di sostegno per sostenere la crescita delle piccole imprese ed in particolare per i pescatori locali
  • Favorire la mobilità interna  per la pubblica amministrazione  di personale civile oggi sottoutilizzato per l’impiego in attività di supporto
  • Pieno utilizzo annuale della struttura del Sangrilà mediante accordi di programma
  • ... e si potrebbe continuare inserendo : " Amministrazione partecipata " ecc. !

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post