Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Genialità, stranezze e intemperanze di un ricercatore che con le sue invenzioni ha portato l'umanità nel futuro tecnologico dell’energia con vantaggi ancor oggi non totalmente sfruttati.

 

Ancora una volta bisogna dire che se uno è un bravo ricercatore, il successo lo troverà solo in USA. Successe anche a Nikola Tesla (Smiljan, Croazia, 1856–1943) un DNA peculiare per il futuro tecnologico.

Il suo operato si estrinsecava sempre in invenzioni tutte finalizzate all’utilizzo dell’energia, soprattutto in campo elettromagnetico, ma anche in campo meccanico. Fece però il furbo con Galileo Ferraris cercando di appropriarsi di due brevetti già depositati dall’italiano.

L’obiettivo di Tesla non era quello di fare soldi ( o forse no, chi li rifiuterebbe ?) , ma di donare al mondo forme di energia che semplificassero l’esistenza alla società e ne incrementassero il benessere. La sua premura per la sana conduzione della società umana nel suo insieme era tale che egli arrivò perfino a parlare di “eugenetica”: purtroppo questo aspetto fu totalmente mal interpretato da chi voleva vedere il male nelle sue parole, dove invece c’era un puro desiderio di protezione degli esseri umani dalla delinquenza e dalla criminalità. Un genio disordinato, ha lasciato appunti incompleti e non trattati. A lui piaceva condividere le sue scoperte attraverso dimostrazioni pratiche di fronte al pubblico. E questo gli  costò una certa diffidenza da parte del mondo accademico non avendo capito che il metodo scientifico ( spesso invidioso) impone la condivisione delle scoperte. Come dire :  del tuo pragmatismo me ne fotto !

 

Ecco alcuni esempi delle sue scoperte :

  • la tecnica delle correnti alternate ottenuta attraverso il famoso “motore a induzione” rappresenta l’unico modo possibile per trasmettere energia via cavo a grandissime distanze e senza perdite, ed è in uso tutt’oggi: se dall’alto della stazione spaziale ISS qualcuno ha il piacere di vedere la Terra così mirabilmente illuminata, questo lo dobbiamo esclusivamente a Tesla.
  • il tubo catodico, la lampadina ad elevato rendimento
  • l’utilizzo dei raggi X per radiografia
  • i pannelli solari, l’iniettore elettrico, la porta logica, la turbina senza pale
  • l’oscillatore meccanico, la radio, il radar, l’aereo a decollo verticale, la robotica, i sistemi a radiocomando, i circuiti elettrici sintonizzati, per citarne solo una parte.


Moltissime delle attuali applicazioni della tecnologia del tempo presente contengono in sé le basi poste proprio da Nikola Tesla.

Tag(s) : #UFO E SCIENZA OGGI

Condividi post

Repost 0