Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 titano-dione.jpg

La sonda Cassini ci ha fatto un bel regalo. Dopo Rhea infatti, anche nell'atmosfera di Dione sarebbe presente l'ossigeno (sono 62 le lune di Saturno). Gli scienziati del Los Alamos National Laboratory negli USA hanno rivelato la notizia che  per quando sbalorditiva va però contestualizzata. Tale ossigeno infatti non avrebbe origine da un processo organico (che coinvolge quindi la vita) e sarebbe inoltre estremamente rarefatto, una molecola di ossigeno ogni 11 centimetri cubi di spazio (ovvero 90.000 molecole per metro cubo), praticamente la stessa quantità presente nell'atmosfera terrestre a 480 chilometri .

dione-ossigeno.jpgDa dove viene l'ossigeno su Dione?

L'ossigeno in questi casi si chiama molecolare e sarebbe stato provocato dal bombardamento subito dalla coltre di ghiaccio d'acqua che ricopre la superficie del pianeta per mezzo di particelle cariche di energia che provengono dallo spazio, o meglio ancora da ioni emanati dalla magnetosfera di Saturno stesso (ma l'ossigeno potrebbe anche nascere da processi geologici).

La luna Dione ha un diametro di 1123 chilometri e orbita intorno a Saturno ad una distanza che è la stessa della nostra Luna dalla Terra. Fortemente craterizzata nonché  solcata da lunghe scarpate luminose, Dione è fatta principalmente di ghiaccio d’acqua e roccia. 

Tag(s) : #UFO E SCIENZA OGGI

Condividi post

Repost 0