Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Perché non si possono riaprire le case chiuse?

28 Marzo 2010 , Scritto da CARANAS Con tag #CAFFE' LETTERARIO

                                                                                    di Caranas 


bordello 300x240Riaprire le “case chiuse”? E’ immorale, ma è immorale anche la pedofilia praticata dai preti e tante altre cose ( pensa a Silvio). Nonostante le leggi in vigore la prostituzione dilaga ancora con incontrollato sfruttamento delle donne - non solo – e con un giro di milioni di euro sottratti al fisco, quasi una finanziaria. La prostituzione è sempre stata una professione impropria , certo non c’è un “albo delle prostitute”, ma perché limitare la libera scelta di una maggiorenne? Tanto più che “opportunisticamente” il ricavato potrebbe essere tassato (lo Stato come nuovo sfruttatore? C’è un’altra soluzione?) e così non finirebbe nelle mani della malavita organizzata. Questa boutade immorale sembra vicina  alle posizioni della Santanchè , sembra ma non lo è, il fine è più vicino alla scelta del  male minore. Finirebbe anche la tratta delle schiave, ci sarebbero maggiori controlli sanitari alle ragazze, etc . Viene un po’ da vomitare  se si pensa che comunque è sempre un offesa per la dignità della persona e della donna in quanto tale. Però la domanda da farsi è : con le leggi in vigore è sparita la prostituzione? No, perché se ce n’è meno nelle strade , abbonda al chiuso con inimmaginabili storie di droga connesse. Lo stato (gli Stati) sono molto deboli davanti a questo problema , allora lo si affronti nel modo “immorale” che forse salverà qualche vita e toglierà dallo schifo tante giovani. Una volta si prostituiva per fame, oggi ci sono universitarie che si prostituiscono non certo per fame ma per arrivare prima, perché il guadagno inculcato dai tanti messaggi televisivi e non ( gli spam improvvisi e disturbanti nel web confermano), costituisce un traguardo irrinunciabile. La prostituzione è e resta immorale e lo è diventata ancora di più dalla mezzanotte del giorno in cui la legge Merlin è stata approvata, prima nessuno si scandalizzava a dire "ragazzi stasera che facciamo cinema, casino o una birra al centro?". Cosa c'è di strano? Se una ragazza vuole fare sesso a pagamento e un ragazzo è disposto a pagare per lo stesso motivo, io vedo solo due persone che vogliono fare la stessa cosa. Ovviamente il discorso non sta in piedi se c'è un caso di schiavismo. Ma forse sono solo parole. Certo , per uno che crede è difficile accettare la prostituzione (se pur controllata dallo Stato), è un qualcosa che non va solo contro le religioni ,  Gesù fu tollerante, perdonò. Disse anche però : “va e non peccare più! “.

Non so quale delle due soluzioni (legge Merlin e riapertura) sia veramente la cosa migliore. Non discuterne però non risolve il problema.

PS : le foto  nel nuovo album “ foto d’epoca” sono state inserite solo perché ad avviso dello scrivente sono d’arte , come il bianco e nero sa esprimere bene, e poi , rendono l’idea di cosa erano le “case chiuse”. Per chi legge Camilleri, consiglio “La pensione Eva” , buona lettura.

Sarebbe interessante leggere qualche vostro commento sul tema. Ricordo che l’indirizzo di posta elettronica è protetto e visibile solo per il sottoscritto.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

jugenKarl 05/03/2010 16:42



Io la penso come te: se deve esistere sto schifo per ste povere donne, allora meglio riaprirle. Guarda se ti può interessare:


http://apriscatole.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=75:aprite-le-case-chiuse&catid=14:dick-crazy&Itemid=13



Antonio 04/08/2010 20:08



Se dovessimo fare un referendum, chiaramente ci sarebbe la riapertura delle case chiuse. Si eviterebbe la prostituzione di persone anche al di sotto dei 13 anni, si eviterebbe la trasmissione di
malattie sessuali, si eviterebbe denaro alle organizzazioni criminali, e nel contempo con le tasse, ci sarebbero grossi introiti; con una visita medica periodica si salvaguarderebbe la salute
delle prostitute, che non sarebbero più allettate a venire in Italia per un posto di lavoro normale e poi violentate, minacciate, con sequesto di passaporto; ma le ragazze straniere verrebbero o
per un lavoro serio, oppure perchè decidono loro stesse di fare le prostitute.  Lo Stato dovrebbe essere il gestore della situazione, così si eliminerebbe di sicuro la pedofilia, che ci
sarebbe sempre se la cosa fosse gestita dal privato. Non bisogna essere schizzignosi, visto che lo Stato permette alle tabaccherie di vendere veleno che procura più decessi di tutte le altre
droghe messe insieme. E' chiaro che il vaticano sarebbe contrario. Il vaticano esiste perchè la sua materia prima è la miseria, le malattie, la pedofilia degli altri... ecc. quindi se tutto
venisse regolamentato, il vaticano perderebbe una fetta della materia prima. L'orrore, per il vaticano sarebbe che non esistessero più i poveri, le malattie, le ingiustizie; dovrebbero abbassare
la saracinesca ed andare a lavorare anche loro. Ma questo per loro fortuna, non accadrà mai.


Antonio



CARANAS 04/08/2010 21:21



Grazie per il commento.. non so se la conosco, poi magari guardo l'indirizzo per poter dare una risposta più esauriente. Ora dico solo, che per quanto sia cattolico, questo papa  mi sta
talmente antipatico, fuorviante, ... mi ricorda continuamente i campi di concentramento dove a Stetten mio padre era ristretto nella sua libertà, ed ancor più mi ricorda UNO STRONZO DEL MIO PAESE
che ancor oggi , lecca il culo a Berlusconi. Ciao, mi hai permesso uno sfogo più sincero.



contest 04/08/2010 18:36



sono d'accordo con te nel pensare che la riapertura dei casini sarebbe la cosa migliore per salvare dalla schiavitù migliaia di ragazze e lasciare libera ogni donna di decidere o meno di
prostituirsi.



CARANAS 04/08/2010 21:23



Non ne sono sicuro al 100%. Però...



Antonio 04/08/2010 18:15



Il suo ragionamento non fa una grinza e lo condivido in pieno anche se sono credente. Sono del parere che il rimedio (Legge Merlin) sia stato molto peggio del male, pertanto, al di là della
politica e dei suoi ipocriti interessi, sono d'accordo nel proporre la riapertura delle case chiuse con controllo sanitario dello Stato. Ci sono donne che vogliono prostituirsi per libera scelta
e perchè non consentirlo? Si libererebbero i prostiboli sui marciapiedi e l'arricchimento dei magnaccia. Infine si ridurrebbero le malattie veneree e l'AIDS. Riaprite le case chiuse! Antonio



CARANAS 04/08/2010 21:25



Ma si, riapriamole, il sesso non dovrebbe uccidere nessuno. Dopo, tutti sono più contenti . Parlo di sesso, non di amore, che è un'altra cosa come ben sappiamo.



Francesca 03/28/2010 22:25


No, non sono d'accordo. la prostituzione va elimminata alla radice