Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

revolution.jpg

 

poesia di Caranas

 

Aspettando la revolution

 

Ora me ne vado a casa,non ne posso più.

basta con questi oracoli stronzi e ladri

di soldi e di potere.

Magnificat come per Maria ci vorrebbe,

liberiamo il popolo proletario.

Quello vero però,

non quello osannato da politicanti stolti

solo per racimolar voti.

 

E poi ,  trumba per le orecchie,

dicon tutti le stesse cose

in ogni show televisivo,

padrone nel padrone del padrone.

 

Anche le primarie dello schifo…

Che , dove sei ?

Vieni a farmi compagnia,

io non posso ancora venir lassù.

 

Devo ancora galleggiare

in questo mare di merda

dove i bei colori son spariti

e il grigio domina sul rosso.


È duro ritrovare

tra le mille e mille facce 

intestardite,  sorridenti ebeti,

calde stupite amorfe grigie facce.


Altro che molotov,

non più pensieri ma azioni vere.

Il popolo è stanco

stanco anche di aspettare.

Ma non ha coglioni

e subirà,

subirà,

subirà,

subirà fino all’estremo spasimo

 

Tag(s) : #POESIA

Condividi post

Repost 0