Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas
Post recenti

NON CI CREDERETE, GRILLO NEL 2007 PROVO’ A BREVETTARE “DIO”

4 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

GRILLO

Parola "scritta in stampatello, riprodotta in qualsiasi colore e dimensione", un marchio da registrarsi sotto le voci "servizi personali e sociali per il soddisfacimento di bisogni personali" o "servizi medici, servizi per l’agricoltura, orticultura, silvicoltura". La domanda fu respinta. Comunque. Per chi ancora non lo sapesse, Giuseppe Grillo, meglio conosciuto come "Beppe", nel 2007 provò a brevettare "Dio".

 

Mostra altro

LE VIGNETTE DEL GIOVEDI'

3 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #VIGNETTE CARANAS

pensieri--d-amore.png

Touch-scream.jpg

Sigarette-elettroniche.jpg

Mostra altro

M5S: Grillo 'sfiducia' Crimi, bufera sul capogruppo al Senato

3 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

  23:33 02 APR 2013

 

(AGI) - Roma, 2 apr. - Dopo il caso Lombardi, il caso Crimi.

  Non c'e' pace nel Movimento 5 stelle dove stavolta, secondo quanto si apprende, la grana riguarda il capogruppo grillino al Senato, Vito Crimi. Che ieri sera su Facebook, alle undici di sera, ha messo nero su bianco parole inequivocabili che hanno creato un putiferio. Con tanto di smentita oggi di Beppe Grillo sul suo blog. Le parole incriminate scritte da Crimi erano quasi un via libera a Bersani, seppur sfiduciato.

Grillini si dividono sul nome del premier

"Forse poteva essere intrapresa una strada mai percorsa prima - scrive Crimi - e cioe' di affidare il governo a Bersani che con i suoi ministri poteva presentarsi al Parlamento e qualora non avesse ricevuto la fiducia poteva continuare, alla stregua dell'attuale governo Monti, senza la fiducia ma solo per gli affari ordinari. Almeno sarebbe stato rappresentativo di una maggioranza relativa e non di una strettissima minoranza come il governo Monti in regime di prorogatio". In pratica, ha sostenuto, sarebbe stato meglio un governo Bersani piuttosto che l'attuale governo Monti. Grillo ha postato sul suo blog un chiarimento della linea di M5S ribadendo il no a una fiducia a qualunque governo, politico o pseudo-tecnico. E ha sostenuto: "Bersani non e' meglio di Monti, e' semplicemente uguale a Monti, di cui ha sostenuto la politica da motofalciatrice dell'economia". Punto e basta. Il leader 5 Stelle ha 'sfiduciato' in questo caso il suo capogruppo al Senato. Ma secondo quanto viene riferito in ambienti grillini, non e' solo Grillo ad essersi irritato ma anche molti dei suoi. Il problema, spiegano, e' che bisogna "tarare" la comunicazione a 5 stelle. "Stavolta Crimi dovrebbe smentire se stesso" racconta un esponente grillino, dal momento che e' stato lui a scrivere di suo pugno queste parole e non puo' prendersela con la stampa, come e' gia' accaduto in passato. Alcuni pero' credono nella sua buonafede: "In realta' si e' solo incartato con le parole" sostengono. Fatto sta che il messaggio e' stato lanciato e anche stavolta non e' servito a compattare bensi' a dividere. Intanto i grillini si sono riuniti di nuovo in assemblea a Montecitorio, riunione che alcuni prospettano molto lunga. Perche', spiegano alcuni deputati 5 stelle, sul tavolo ci sono molte questioni politiche in ballo. La prima, che comprende tutte le altre, e' quella relativa alla linea pilitica da avere con i cosiddetti 10 saggi individuati da Giorgio Napolitano su riforme istituzionali ed economiche.

 

Secondo quanto si apprende, il dibattito nel Movimento e' aperto. Bisogna avere o no un dialogo con questi 10 saggi? Anche in vista del prossimo nuovo governo? Le posizioni sono molto diverse. Un deputato, secondo quanto viene riferito, ha messo in guardia i colleghi 'cittadini': "Loro vogliono giocare con noi - ha sostenuto - hanno fatto due 'commissioni' di saggi inutili e che non hanno attinenza con la Costituzione. Loro non vogliono avere a che fare con noi". E sul Pd, un altro deputato ha ammonito senza mezzi termini: "Della gente del Pd non mi fido in maniera assoluta". Un'altra parlamentare ha invitato pero' a coinvolgere maggiormente la base, "a me lo chiedono tutti" ha spiegato. Insomma, il dibattito e' acceso e cresce quella parte del Movimento che si e' stancata di dire 'no' a tutto e che, pur con prudenza, vuole ridiscutere la linea politica, copyright Grillo-Casaleggio, per potere finalmente - e' l'aspirazione di tanti - entrare nel vivo delle questioni di merito. Per questo infatti la battaglia sull'avvio delle commissioni permanenti e' iniziata. Gia' oggi, alla prima prova dei fatti, in aula alla Camera M5S ha appoggiato la risoluzione del governo sullo sblocco dei pagamenti della pubblica amministrazione alle imprese, pur presentando una risoluzione di minoranza. Mentre al Senato ha addirittura ritirato la propria risoluzione di minoranza. Nella riunione lungo dibattito inoltre sull'ipotesi di fare o non fare un nome, ancora adesso, su un candidato premier grillino: alla fine a "stragrande maggioranza" - confida un deputato - e' stato deciso che e' meglio di no, non serve fare un nome. Anche perche', c'e' chi osserva sarcastico, "nessuno ce l'ha chiesto". Prossimo scoglio sara' quello relativo all'elezione del nuovo presidente della Repubblica. Tra i grillini si discute anche di questo: perche' se e' vero che l'individuazione del nome avverra' con una consultazione sul web, tra i 300mila iscritti al Movimento, questa volta non vogliono farsi cogliere impreparati qualora vi fosse (quando il quorum sara' piu' basso) da scegliere tra due personalita' come ad esempio Zagrebelsky o Gianni Letta. In questo caso, spiegano, non si potra' correre il rischio di ripetere il caos che vi fu sul voto a Pietro Grasso e i grillini "non saranno cocciuti" assicura un deputato. A patto che il nome sia "specchiato" e non ci siano ombre, come sosteneva qualcuno a proposito di Grasso. Tutto sara' discusso in assemblea e il voto, anche dando di nuovo la parola agli iscritti, dovra' essere rispettato. Perche' in questo caso, l'espulsione sarebbe assicurata. E a proposito di espulsioni, scampato pericolo invece per il senatore M5S, Marino Mastrangeli, 'colpevole' di aver partecipato a una trasmissione di Barbara D'Urso.

  Nonostante gli 'insulti' e gli inviti a dimettersi arrivati dalla Rete, secondo quanto si apprende il senatore non sara' pero' espulso. Perche' - viene riferito - il programma della D'Urso non e' un talk show vero e proprio. Si e' trattato di un'intervista e quindi anche stavolta, cosi' dicono da M5S, il senatore e' 'salvo'. (AGI) .

Mostra altro

RIVOLUZIONE CIVILE CAMBIA NOME (vignetta)

3 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Rivoluzione-Civile.jpg

Mostra altro

CARO GRILLO, SEI PEGGIO DI D'ALEMA E BERLUSCONI !

3 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Caro Grillo, se saremo costretti ad elezioni anticipate senza tener conto della gravità della situazione che attanaglia l’Italia, cosa dirai a quei milioni di disoccupati che ti hanno votato ? Sei peggio di D’Alema,   visto che stai perdendo un’occasione storica per mandare definitivamente a casa Berlusconi ed il suo conflitto d’interessi.

grillini-in-parlamento.jpg

di Caranas

Nel 1994 il PD e la Sinistra in genere non erano forti come oggi e già allora si parlava di  “formula del potere perpetuo”. Ora, il PD e Grillo potrebbero  perla prima volta dare il via ad una  maggioranza in grado di porre fine al conflitto di interessi ed allo strapotere  di Silvio Berlusconi. Lo stesso  potente che spera in una  sua dittatura una volta eletto Presidente (non a caso si faceva chiamare Cesare, non a caso affermò più volte che “così l’Italia è ingovernabile “ e per questo ricorreva a fiumi di decreti legge).

Ma Grillo continua a sparar cazzate rompendo il “suo” movimento ed usando anche lui il potere derivante dalla forza del 25% del M5S, per rincorrere la maggioranza assoluta nelle prossime elezioni politiche.

Grillo mi assomiglia sempre più a all’immagine del Faust piddiniano , il D’Alema che il partito dovrebbe spazzare via solo per l’alto tradimento della Repubblica avendo egli scelto (insieme a Violante) la connivenza con l’avversario del conflitto d’interessi, quel Berlusconi Lemure con coda (o pompetta) origine dei mali d’Italia dell’ultimo ventennio.

Stiamo perdendo tempo caro Grillo.

Probabilmente , a te e Casaleggio, non frega nulla dell’Italia e dei milioni di disoccupati, delle aziende che chiudono , delle famiglie costrette a raccattare qualche verdura di scarto nei grandi mercati della distribuzione, del rischio Cipro etc, ma se è così ricordati che anche se gli italiani hanno la memoria corta, i nuovi partigiani tra essi no, e prima o dopo, anche tu e Berlusconi dovrete pagare tutto. La storia si ripete caro Beppe, non dimenticarlo. Ed il 25 aprile col Primo Maggio si avvicinano.

Una rivoluzione democratica intesa al cambiamento ora si può fare. Il momento politico è unico.

Grillini eletti in parlamento SVEGLIATEVI e smettetela di piangere nascondendovi. Quella di Grillo ormai l’avete capito anche voi , non è vera democrazia ,  infatti : “ o fai così , o sei fuori dal movimento”.

E poi , come si fa a dire che “Bersani non è diverso da Monti” ? ma stiamo scherzando ? Bersani è del popolo ! E fa gli interessi del popolo.

Pensateci voi 163 grillini eletti. E mandate affanculo chi vi comanda comodamente seduto davanti a una videocamera.

Se non sarà così, anche voi sarete responsabili di aver perso l’occasione irripetibile di sanare il vulnus  alla democrazia  di marca mafio-berlusconen.

Ti è piaciuto l'articolo ? Allora ritwittalo e fallo girare.

 

 

Mostra altro

Nell'Ultima Cena di Leonardo sono stati individuati Graal e Sindone.Sigolare scoperta di un medico calabrese

3 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #RELIGIONE

cenacolo_web_cerchio.jpg 

Gli elementi sono nascosti nelle decorazioni del capolavoro di Leonardo: la coppa è nascosta nel montante della finestra compresa tra i primi due arazzi, alle spalle di Bartolomeo che è il primo apostolo a sinistra del dipinto. E proprio sopra al “calice” tra le macchie nel muro, che sembrano elementi senza senso, spunta un volto molto simile a quello della Sacra Sindone-

Un elemento inedito potrebbe essere stato scoperto da Gabriele Montera, medico cosentino, sul celebre dipinto “L'ultima cena” di Leonardo da Vinci. Osservando da una certa distanza il capolavoro conservato a Santa Maria delle Grazie a Milano emerge il Sacro Graal, la coppa che ha entusiasmato e mosso la fantasia di una miriade di personaggi nel corso della storia.

La coppa è nascosta nella decorazione del montante della finestra compresa tra i primi due arazzi, alle spalle di Bartolomeo che e' il primo apostolo a sinistra del dipinto. A prima vista sembra un semplice decoro e invece, prestando attenzione, emerge l'immagine del Graal. Un accostamento non incredibile per un illuminato come Leonardo.

Gabriele Montera ha fatto questa scoperta casualmente, osservando una riproduzione del dipinto nel suo studio medico una sera al termine delle visite. Quella stampa era a terra, in attesa ormai da tempo di essere collocata sul muro. Fu un lampo.

''La ragione sonnecchiava e fu allora che la mia anima ascoltò  la voce di Leonardo'', afferma Montera  che ha scritto un libro dal titolo “Il calice svelato” proprio per raccontare la rivelazione della coppa sul dipinto del Cenacolo.

Ma questa non e' l'unica novita'.

Mostrando il dipinto a un amico per verificare che non fosse soltanto un abbaglio, quest'ultimo fece notare a Gabriele Montera un'altra particolarità. Sopra il calice tra le macchie nel muro che sembrano elementi senza senso, spunta un volto che e' molto simile a quello della Sacra Sindone. Il significato è di notevole simbologia, si vede infatti Gesù che appoggia le labbra al Sacro Graal, la coppa che in numerose interpretazioni è stata accostata proprio alla discendenza del Cristo per l'assonanza con le parole ''Sang Real'' cioè  sangue reale.

Trasponendo il negativo del volto raffigurato nella Sindone a quelle macchie nel muro, molti tratti coincidono, soprattutto la forma delle labbra. E qui torna un dubbio posto da alcuni studiosi, ovvero che l'autore della Sindone possa essere stato lo stesso Leonardo.

Nelle scoperte di Gabriele Montera sull'Ultima Cena ce n'è un'altra ancora molto significativa. Da studi geometrici che partono dalla lunghezza del tavolo raffigurato, che misura 8,80 metri (cioè quanto è largo il refettorio di Santa Maria delle Grazie che lo custodisce), Montera ha ricavato le misure della Sacra Sindone. Secondo il medico cosentino, le figure sul dipinto non rispettano le proporzioni che derivano dall'ampiezza della stanza. ''Non poteva essere un errore, non era da Leonardo - spiega l'autore della scoperta - e allora mi sono accorto che sono il doppio rispetto allo spazio. Dividendo per due la misura del tavolo, il risultato e' di 4,40 metri proprio come la Sindone che e' 4,42 metri''.

Analizzando le righe disegnate sul dipinto, che sembra siano state aggiunte successivamente, secondo Montera la tovaglia potrebbe coincidere proprio con il lenzuolo che avvolse il corpo di Gesù dopo la Crocifissione. Leonardo potrebbe essere stato custode di tanti misteri, e forse anche appartenente ai Rosa+Croce. Se l'intuizione di Gabriele Montera fosse confermata, si aprirebbe un nuovo capitolo nel grande mondo delle opere di Leonardo da Vinci.

Il medico cosentino sta organizzando nella città dei Bruzi una serie di manifestazioni sulla figura dello scienziato toscano. Una collocazione, quella di Cosenza, che gli permette di avvicinarlo alla figura di Telesio, il filosofo dei sensi. ''Il sensus di cui parla - spiega Montera - non credo si fermi al senso materiale dell'esperienza della natura. Ma e' anche intuizione, qualcosa di indefinito che spinge a guardare i fenomeni non soltanto con gli occhi''.

Fonte : Adnkronos

Mostra altro

I MES-SAGGI NASCOSTI DI BELLA NAPOLI: FAR FUORI I DUE B.

2 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

 

Giù le mani da Bersani ! Bersani (mai indagato, mai incensurato) for PRESIDENT, altro che Prodi !

bersani-berlusconi-184450.jpg

La trovata di Bella Napoli dei dieci Saggi fa preoccupare sia il Banana che Culatello - Silvio pensa che sia un modo per Re Giorgio di sostituirsi a Bersani e mettere il Pdl definitivamente all’angolo, Culatello invece teme l’agguato dei dinosauri Letta e D’Alema - I montiani intanto godono...

Mostra altro

RENZI/FONZIE SI PREPARA A GUIDARE L'ITALIA

2 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Renzi.jpg

 

1. QUALCUNO SI STA MUOVENDO NELLA PALUDE ITALIA, È RENZI VESTITO DA FONZIE-STRONZIE

2. FIN DALLA SCONFITTA ALLE PRIMARIE, IL BERLUSCONINO UP-TO-DATE HA MESSO IN CAMPO UN PIANO DI COMUNICAZIONE E POSIZIONAMENTO MIRATO. OBIETTIVO? CONSOLIDARE LA SUA IMMAGINE NAZIONALPOPOLARE E LEGITTIMARSI COME LEADER TRASVERSALE, CHE OLTREPASSI LA TRINCEA PARTITICA-IDEOLOGICA DIETRO CUI SI È BARRICATO, IN MANIERA SUICIDA, BERSANI. SOLO COSÌ SI PUÒ SFIDARE GRILLOMAO E METTERE FUORI GIOCO NONNO BERLUSCONI

3. IL PASSO OLTRE IL RUBICONE, RENZI L’HA FATTO CON MARIA DE FILIPPI, OSPITE DI “AMICI”

4. I TG E I TALK ORMAI NON BASTANO: UN VASTO PUBBLICO GUARDA UN ALTRO PALINSESTO

fonte DAGOSPIA

Mostra altro

OPEN CAMERA

2 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

L’iter. Non essendo ancora state formate le Commissioni permanenti – che per prassi (ma la dottrina è divisa) si formano quando è chiara la maggioranza di governo – la presidenza della Camera ha costituito una Commissione speciale di 40 deputati, rappresentativi delle varie forze politiche. Questa Commissione ha esaminato il documento, alla presenza dei ministri Grilli e Moavero Milanesi, accompagnando l’esame con l’audizione dell’Istat (sul deterioramento macroeconomico) e della Banca d’Italia (sui crediti vantati dalle imprese verso la p.A.). Oggi l’esame è arrivato in Aula, con la discussione generale, e probabilmente oggi stesso si procederà a un voto che si annuncia scontato: nessuna posizione palesemente contraria, al limite qualche richiesta specifica (tipo quella del M5S, perché vengano “salvaguardati, nell’erogazione dei pagamenti, il principio cronologico dei debiti e l'esigenza di evitare discriminazioni derivanti dalla collocazione territoriale delle imprese creditrici, al fine di non pregiudicare i creditori degli enti locali meno efficienti”).

da Andrea Sarubbi

Mostra altro

FUSCALDO PAESE : LA PASSIONE - VIDEO 2012

2 Aprile 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

 

PRIMA PARTE

Mostra altro