Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post recenti

SAN VALENTINO (vignetta)

14 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

418352_328783370498909_161811040529477_942833_802388896_n.jpg

Mostra altro

Stipendi : queste tabelle non ve le faranno vedere

13 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

stipendi-copia-1.jpg

Mostra altro

Pipì per strada e bacio lesbico

13 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

Giovanardi-e-la-pipi-per-strada.jpg.

In generale un problema di trasmissione di malattie per via sessuale, perciò l’uso dei profilattici e “il sesso protetto” andrebbero insegnati nelle scuole, soprattutto in Africa. Ma non era questo, che intendeva Giovanardi. Chiaro, invece, nel rispondere alla domanda della conduttrice: “Ma a lei che effetto farebbero due ragazze che si baciano alla stazione?”. Replica: “A lei che effetto fa se uno fa la pipì? Se lo fa in bagno va bene, ma se uno fa la pipì per strada davanti a lei, può darle fastidio”.

In effetti. Uno che fa pipì per strada non è un bel vedere. Non lo è neppure una scorta che batte le palette sulle macchine ferme per far passare un’auto blu con il lampeggiante e magari la sirena senza un motivo reale. Non lo è assistere alla lezione di un giovanotto diventato professore perché figlio di papà. Né un Parlamento vuoto quando si discutono disegni di legge che ci riguardano. E neppure lo erano i parlamentari “pianisti” che votavano per i colleghi assenti. La sgradevolezza di cui parla Giovanardi, del resto, più che estetica è etica. Un bacio tra omosessuali non sarebbe anti-estetico, ma anti-etico. Nella sua ottica.

 kiss2-copia-1.jpeg.

carlogiovanardilesbiche.jpg.

Mostra altro
Mostra altro

Altro che L'Aquila e Concordia !

13 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

giapponetsunami1--1-.jpg

giapponetsunami6.jpg

giapponetsunami10.jpg

PER SAPERNE DI PIU' link

Mostra altro

Il Duce e la questione demografica

13 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

                                                        EL DUCE LO GA DITO

balilla.jpg



Che i balilla sarebbero diventati dei guerrieri, le mamme lo sapevano, e se ne compiacevano.

No l’è per mi ‘sto frutto del mio amor,

la patria, un zorno, se lo ciamarà :

che de l’Italia degno el sia, Signor,

ch’el fassa el so dover, me bastarà !

 

Nel discorso pronunciato il 26 maggio1927, passato alla storia come discorso dell’Ascensione, Mussolini aveva delineato un futuro assetto del mondo fondato sulla potenza demografica. Aveva detto : “Parliamoci chiaro : che cosa sono quaranta milioni di italiani di fronte a novantatré milioni di tedeschi e duecento milioni di slavi? Volgiamoci a occidente : che cosa sono quaranta milioni di italiani di fronte a quaranta milioni di francesi, più i novanta milioni di abitanti delle colonie, o di fronte a quarantasei milioni di inglesi, più i quattrocentocinquanta milioni che stanno nelle colonie ? Signori ! L’Italia, per contare qualche cosa, deve affacciarsi sulla soglia della seconda metà di questo secolo con una popolazione non inferiore ai sessanta milioni di abitanti”.

Un poeta marchigiano aveva così parafrasato le parole del Duce :

Sci la vulete fa ‘st’Italia granna

fate quantu el Signore ve cummanna;

de la città, del borgo, e de la villa

le case empite tutte de Balilla;

che la naziò se svei tutta quanta,

de milioni ‘gna fanne almen sessanta.

Il duce aveva tributato il suo “plauso sincero” alla regione più prolifica, la Basilicata, che dimostrava così “ la sua virilità e la sua forza” , osservando : “ Evidentemente la Basilicata non è ancora sufficientemente infetta da tutte le correnti perniciose della civiltà contemporanea “. Ed ecco un poeta  abruzzese , padre di cinque figlie, scagliarsi, a modo suo, contro queste perniciose tendenze, proprie, secondo lui, dei signori :

Che forse i ‘ so come li segnure,

che vatt’a trovè  mo’ che ‘mbroglie  fanne,

ca ce mettene-dice- le misure?

Porce maiale! ‘nterre? Testa ‘nterre !

Ma ne voglio ‘mpastà dumil’ all’anne!

Suldate vò lu re ! bracce la terre !

 

 

f.El Duce lo ga dito)

Mostra altro

Pillola del giorno dopo : considerazioni giuridiche

12 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

pillola-copia-1.jpg

Se la pillola del giorno dopo è già aborto obtorto collo, allora mi sorgono dei dubbi giuridici :

- la sega è omicidio premeditato ?

- il sesso orale è cannibalismo ?

- il coito interrotto è abbandono di minore ?

- l'uso del preservativo provoca omicidio per asfissia meccanica ?

- il sesso anale è mandare a cagare la futura prole ?

 

Copia e diffondi se vuoi che la Chiesa  si preoccupi di più dei preti pedofili e di meno del sesso di persone libere, libere, laicamente libere !


Mostra altro

Alemanno e la neve (vignetta)

11 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

Alemanno-neve.jpg.

 

(da un'idea di A.S. che ringrazio)

Mostra altro

Berlusconi è diventato lampedusano

11 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

 

0- Silvio compra Villa a Lampedusa

Berlusconi è diventato lampedusano come aveva promesso anche se non costruirà il campo da golf. Ha comprato esattamente la villa che aveva individuato . Non c’erano contenziosi con il Demanio (proprietario dei terreni confinanti) . Un rogito ormai vecchio, l’atto  è stato firmato  il 28 giugno 2011 e registrato all’Agenzia del Territorio il successivo 7 luglio. A cedere la villa “sviluppantesi su due livelli fuori terra, composta da 9,5 vani catastali, con annessa corte esclusiva di mq 1.500 circa” sono stati i proprietari Pietro e Caterina De Stefani (figli di un noto scrittore siciliano) e Luca Pirri Ardizzone.

PS : il buffopuffo ha anche comprato la casa del suo cantante preferito Apicella.

 

 

Mostra altro

Da facebook - Spero che questa immagine giri il mondo. . .

11 Febbraio 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

 

 Brasile.jpg

Mentre giornali e talk show in tv trattano della vita di celebrità, il capo della tribù Kayapo ha ricevuto la notizia peggiore della sua vita: Dilma, "Il nuovo presidente del Brasile, ha dato l'approvazione per costruire un grande impianto idroelettrico (il terzo più grande del mondo ).E' la condanna a morte per tutte le persone vicino al fiume perché la diga sommergerà 400.000 ettari di foresta.

Più di 40.000 indiani dovranno trovare un altro posto dove vivere. La distruzione degli habitat naturali, la deforestazione e la scomparsa di molte specie,  è un dato di fatto. "

Ciò che mi muove nelle viscere, ...e che mi fa vergognare di far parte della cultura occidentale, è la reazione del capo della comunità Kayapo , scoppiato in lacrime,  quando ha saputo della decisione, il suo gesto di dignità e di impotenza di fronte all'avanzata del progresso capitalista, moderno predatore di civiltà e che non rispetta le differenze. 

Ma sappiamo che una immagine vale mille parole, mostrando la realtà del prezzo reale della nostra borghese "qualità della vita".

Per il fabbisogno di radical chic muore un intero ecosistema e la popolazione residente.

 

Mostra altro