Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas
Post recenti

Silvio, io ti dico addio, tu mi dici ciao...

6 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Carlucci-molla-Berlusconi.jpg

Mostra altro

Un’esondazione di voltagabbana

6 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA


images

Diciamolo per tempo: avremo un’altra occasione da lasciarci sfuggire. Capiterà al termine della storia politica del nostro attuale presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, quando il Titanic ch’egli ha comandato per anni cozzerà inesorabilmente contro il freddo iceberg della sua vecchiaia (a patto che qualche scialuppa non lo recuperi all’ultimo istante – ma in quel caso ci auguriamo si tratterà della barca di Caronte).

 “Ho ancora il 60% dei consensi!”, rivendica il Premier. Virgola quattro, Silvio, sennò non ti credono. E infatti qualcuno s’è accorto del pericolo: alcuni topi già abbandonano la cambusa della nave da crociera del Sultano, che comincia ad avere qualche falla ed è destinata ad affondare. Ma è solo l’inizio poiché tanti ne seguiranno, ci vorrà del tempo (pensate che ancor oggi molti imbastiscono manifestazioni pro-Berlusconi. Ottime occasioni, per beccarli tutti assieme).

 Bene, il nostro giudizio è questo: non si dovrebbe permettere a nessuno di questi ratti di saltare su di una nuova nave. Non alle pantegane (i servi istituzionali e mediatici del Sultano), e solo parzialmente ai topini (i semplici elettori di Berlusconi), dei quali si potrà tranquillamente incamerare il voto lasciandoli però ai margini delle decisioni (tanto si accontentano già ora d’esser trattati così, non si vede perché concedere loro altro).

 Non esiste che la parte del popolo che ha sostenuto per anni un coacervo di delinquenti venga a dettar di nuovo legge come se nulla fosse accaduto, rifacendosi una verginità e raccontandoci di aver sempre criticato Berlusconi o peggio di non averlo votato. Sappiamo bene quanto gli italiani siano avvezzi a questo: un popolo che, salvo minoranze di uomini onorevoli (cioè i partigiani guerriglieri da una parte e i folli fedeli di Salò dall’altra), riuscì a trasformarsi da menefreghista pro-fascista a menefreghista anti-fascista, cambiando bandiera – al solito – al girar del vento. Per non parlare della dabbenaggine che dimostrò nel lasciarsi scippare l’ultima occasione di redenzione (in quel caso, morale), quando, subito dopo “Mani Pulite”, affidò la costruzione della Seconda Repubblica a un già ampiamente compromesso figliastro della Prima. (Oggi Berlusconi, in declino, grida: “Non finirà come nel ’94!”. Lo spero anch’io: non sopporterei la discesa in campo di un altro pifferaio magico).

Dunque siate radicali: voi lo sapete, tra i vostri conoscenti, tra i vostri amici, tra i vostri parenti, chi ha supportato il Sultano. Non dimenticatevene: quando non comanderanno più, non ci dovrà essere compassione per queste persone, che sono responsabili fino alla loro ultima azione pubblica (compiuta per convenienza, per malafede o per ignoranza – non c’importa). La democrazia sembra funzionar meglio laddove è coadiuvata dalla riprovazione etica verso i suoi pervertitori, no?

Politici, inciucisti e finti oppositori, portaborse, servi zelanti, saltimbanchi e troie di regime, sedicenti giornalisti, pubblicitari e propagandisti d’ogni tipo, prelati, pseudo-intellettuali prezzolati, opinionisti un tanto al chilo, feltri e belpietri d’ogni risma, laidi imprenditori, contenti evasori, cittadini ignavi o ignoranti d’ogni sorta. Di tutti dovrà esser fatta piazza pulita (almeno nell’accezione che intese Gianfranco Fini quando, a braccetto con Berlusconi, prese in mano la Rai per la prima volta – ma lui con lo scopo di riempirla di servi). È triste doverlo dire, nella misura in cui può esser triste un’istanza illiberale; si vorrebbe non essere obbligati a sostenerlo, ma quest’obbligo è realistico se, come sosteneva Spinoza (quello meno famoso, senza il “.it”), la pace non è assenza di guerra, bensì una virtù, uno stato d’animo, una “disposizione alla giustizia”. 

Bisogna perciò che gl’italiani ci tengano a chiudere una buona volta i conti con loro stessi (cosa che ogni spirito giovane e bennato dovrebbe augurarsi, e infatti Beppe Grillo se ne dimentica sempre). Tuttavia non v’è alcuna speranza che ciò accada: a questo popolo sono state raccontate belle favolette per così tanti anni che ha perso ogni nervo, ogni arditezza, ogni coraggio (che già naturalmente la sua indole tenderebbe a non possedere), ed è maledettamente viziato.

Sarà la solita presa in giro, la solita farsa, il solito penoso melodramma all’italiana. Sarà un’esondazione di voltagabbana.

 (fonte : Spinoza.it)

Mostra altro
Mostra altro
Mostra altro

NON FARA' MAI UN PASSO INDIETRO

6 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Il-passo-indietro.jpg

Mostra altro

Siamo un paese ricco . Che faccia tosta !

6 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Berlu-Siamo-ricchi.jpg

Mostra altro

L’asteroide 2005 YU55, martedì 8 novembre passerà tra la Luna e la Terra

6 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #UFO E SCIENZA OGGI

Effetto Nibiru, effetto paura ?

Asteroide 2005

Un asteroide di circa 300 metri di lunghezza e del peso di molte tonnellate passerà vicino alla Terra martedì prossimo, 8 novembre. La massa sarà più vicina al nostro pianeta di quanto non sia la luna, ma non esiste il rischio di impatto. Così dicono i ricercatori presso l’Osservatorio di Arecibo (Puerto Rico), che ha studiato l’orbita del corpo celeste.

Secondo i dati raccolti dai ricercatori, nei prossimi 100 anni non esiste il rischio reale di collisione di corpi celesti con la Terra che, nel caso, causerebbe un disastro equivalente di 65.000 bombe atomiche. Si ritiene che sia stato un evento shock di questo tipo ad uccidere i dinosauri e molte altre specie 60 milioni anni fa e la possibilità che qualcosa di simile accada di nuovo è una delle questioni che destano più preoccupazione. In questo caso, l’asteroide 2005 YU55 è stato ufficialmente eliminato dalla lista di asteroidi pericolosi alla NASA, che al momento tiene d’occhio 1.200 oggetti registrati potenzialmente pericolosi, ma in ogni caso verrà ancora studiato in dettaglio dagli astronomi di tutto il mondo per conoscerne l’orbita e per prevederne il comportamento futuro. Gli esperti dicono che, se le condizioni meteo lo permettono, l’asteroide può essere visto con un semplice binocolo o un piccolo telescopio verso le 23. La sua velocità sarà di circa 10 gradi ogni ora.

Mostra altro

Proposta Meloni: "A novembre stipendi dei parlamentari in Btp"

5 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA


ROMA, 5 NOV – ''Sarebbe un segnale importante se lo stipendio di parlamentari e ministri per il mese di novembre fosse pagato in Buoni del Tesoro Poliennali (Btp) italiani''. Lo dice il ministro della Gioventu', Giorgia Meloni. ''In tutte le grandi aziende – sottolinea la parlamentare – i piu' alti dirigenti accettano di buon grado di ricevere parti consistenti dei loro compensi in azioni dell'impresa per cui lavorano. E' un segno di fedelta' 'alla maglia', ma anche un importante segnale lanciato all'esterno circa la fiducia che nutrono nella solidita' dell'azienda. In un momento di grande difficolta' come quello che l'Italia sta ora attraversando, sarebbe bello che a lanciare questo segnale di fiducia e fedelta' fossero proprio i suoi piu' 'alti dirigenti', ovvero chi la governa''. ''I politici – conclude Meloni – sarebbero cosi' i primi a fare un gesto che non rappresenta un sacrificio, ma un investimento tra i piu' sicuri e redditizi che ci possano essere. Un investimento che ci auguriamo venga imitato da parte di tutti coloro che hanno le disponibilita' economiche per farlo, certi che la fiducia nella Nazione sia comune a tutti gli italiani''.

 

Mostra altro
Mostra altro

Avanti signori, l'onorevole compravendita è iniziata

5 Novembre 2011 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

1--Berlusconite.jpeg

Ancora una volta Berlusconi si prepara a comprare il voto di alcuni parlamentari, che senza dignità e rispetto degli italiani e del loro ruolo, vendono l'appoggio. Il Parlamento è ormai il luogo della nuova mafia, quella politica. Questo  si chiama voto di scambio ed è un comportamento mafioso. Io non so chi ha il compito di reclutare i nuovi Scilipoti, Calearo, Cesario, cioè i nuovi adepti per assicurare la maggioranza comprata, venduta e ricattata al governo Berlusconi. Di certo una nuova transumanza nel  Transatlantico si sta architettando e la settimana prossima ne avremo la certezza. Si sa, contano le promesse e gli zeri sugli assegni.

Mostra altro