Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post recenti

Quando la cicoria sostituiva il caffè ...

27 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #CUCINA, #Caffè d'orzo

Era il tempo dei surrogati...

La necessità di fare da sé, con quel che si aveva, venne chiamata autarchia e fu la riscoperta del genio italico. L'arte secolare d’arrangiarsi, riveduta e corretta, tornò prepotentemente d'attualità. Non esportando formaggi, dal latte in esubero e quindi dalla caseina si ricavò il lanital (un tipo di lana). Dalla ginestra e dai fiocchi di canapa si ottenne un omonimo del cotone, il cafioc. Dalla Canapa si otteneva già abbondantemente fibra per sacchi e lenzuola (a dir la verità un poco ruvidi). Non esportando vino questo fu trasformato in alcool e i motori funzionavano discretamente con questo combustibile.

Mancando la cellulosa, si riducevano le pagine dei giornali, e perfino la carta bollata si porta a mezzo foglio. Mancava la gomma e il cuoio: così gli italiani iniziarono a tagliare i vecchi copertoni e farne suole da scarpe. Cercammo anche di far gomma nel tavoliere delle Puglie con una pianta strana, il guayule, ma fu un fiasco. Arrivò poi il "grande capo" e ordinò di fabbricare il cuoio con la cellulosa, cartone compresso. Così nacquero le scarpe con le suole di cartone che provocarono il congelamento ai piedi dei nostri soldati in Russia.

Mostra altro

Le banane di Milano

23 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #CURIOSITA', #CRONACA

Nanane a Milano

E dopo le palme, i banani: nella notte tra mercoledì e giovedì è stato completato il nuovo arredo verde di piazza del Duomo a Milano. Altre piante esotiche, questa volta dei banani, si sono aggiunte alle palme, oggetto di contestazioni e atti vandalici nei giorni scorsi. Anche la posa dei nuovi alberi, finanziata dalla catena di caffetterie Starbucks che si appresta ad aprire in piazza Duomo il suo primo bar, è destinato a dividere l’opinione pubblica 

Mostra altro

Assemblea Pd, Bersani: "Se aprono strada a vittoria della destra, li vado a cercare"

22 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

"Io con il mio misero 25 percento ho consentito la nascita del primo governo del Pd della storia. Se questi con il 40 percento al prossimo giro fanno arrivare un governo della destra li vado a cercare". Così l'ex segretario Pd Pier Luigi Bersani parlando in collegamento con "In mezz'ora" a margine dell'assemblea del partito, risponde all'attacco di Renzi che nel suo discorso ha evidenziato come sotto la sua segreteria i Democratici siano passati dal 25 percento delle politiche del 2013 al 40 percento delle elezioni europee nel 2014 e del recente referendum sulla riforma costituzionale. "Non è pensabile che il risultato del referendum si possa trasferire alle elezioni politiche", ha ribattuto Bersani

 

f. HPost

Mostra altro

NASA - Trovato un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra.

22 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #SCIENZA

 

"È il più grande sistema planetario mai scoperto"

 

 

Un sistema solare con sette pianeti simili alla Terra, sei dei quali si trovano in una zona temperata in cui la temperatura è compresa tra zero e 100 gradi: è questa l'affascinante scoperta che è stata comunicata durante l'attesa conferenza stampa della NASA. Si tratterebbe del più grande sistema planetario mai scoperto con tanti possibili "sosia" della Terra. La ricerca, pubblicata su Nature, è stata coordinata dall'università belga di Liegi. La stella, chiamata Trappist-1, è distante 39 anni luce dal nostro pianeta.

 

I primi tre esopianeti orbitanti intorno a Trappist-1 sono stati scoperti all'inizio del 2016, ma il team ha intensificato le osservazioni perché tutto faceva sospettare che ce ne fossero altri. Grazie anche all'impiego del telescopio spaziale infrarosso "Spitzer", gli astronomi hanno potuto identificare quattro nuovi pianeti, portando questo sistema planetario a sette membri, denominati TRAPPIST-1 b,c,d,e,f,g, h in ordine crescente di distanza dalla stella. "È un sistema planetario incredibile non soltanto perché ospita tanti pianeti ma anche perché tutti sono così sorprendentemente simili alla Terra", ha commentato Michaël Gillon, che ha condotto il team di studiosi.

 

Mostra altro

D’ALEMA: “NON SONO IL REGISTA DELLA SCISSIONE”

22 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS

«È imbecille chi dice che sia io il regista della scissione del Partito Democratico. Se ci sarà, questa scelta sarà fatta da Emiliano, Rossi e Speranza» spiega Massimo D’Alema a margine di un convegno a Benevento su «Lavoro, Eguaglianza, Cittadinanza: la sinistra per l’Italia e l’Europa». «Occorre una svolta radicale nel centrosinistra perché il Pd ha perso il suo popolo» ha aggiunto. A sostegno della sua tesi l’ex presidente del Consiglio ha fatto riferimento ai dati delle Amministrative di Roma «dove - ha detto D’Alema - il Pd ha vinto nei quartieri benestanti, come ai Parioli e a Prati, ma ha perso nei quartieri popolari». E ancora:

«Un Pd che va contro i sindacati non l’ho mai visto. Occorre riaprire un dialogo coi sindacati dei lavoratori ed anche col mondo della scuola. Le riforme renziane - ha aggiunto l’ex presidente del Consiglio - hanno privato il Pd di un apporto fondamentale e tradizionale come quello degli insegnanti: un mondo che va recuperato».

Mostra altro

Tangentopoli- chi se ne frega

17 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

.

 

Mostra altro

Palme in duomo a Milano

17 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

.

 

Mostra altro

Composti organici trovati sul pianeta nano Cerere

17 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #SCIENZA

L’area del cratere Ernutet. In rosa i composti organici (Immagine NASA/JPL-Caltech/UCLA/ASI/INAF)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Science” descrive la rilevazione di materiali organici sul pianeta nano Cerere. Un team di ricercatori coordinato da Maria Cristina De Sanctis dell’Istituto Nazionale di Astrofisica ha usato i dati raccolti dallo spettrometro VIR della sonda spaziale Dawn della NASA per individuare composti alifatici, una delle due classi di materiali organici.

 

Fin da quando è entrata in orbita attorno al pianeta nano Cerere, la sonda spaziale Dawn sta compiendo una serie di sorvoli a diverse altezze e di rilevazioni con i suoi strumenti. Tra di essi c’è lo spettrometro VIR fornito dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), che ha permesso di ottenere questo risultato individuando la “firma” caratteristica di composti alifatici in particolare nell’area vicina al cratere Ernutet ma anche in altre aree più lontane e più piccole. Ad esempio, sono stati trovati nel cratere Inamahari, a circa 400 chilometri di distanza da Ernutet.

Maria Cristina De Sanctis le ha definite le prove più marcate della presenza di molecole organiche alifatiche su un corpo celeste oltre la Terra da dati di missioni spaziali. Per questo motivo, si tratta di una scoperta importante che riguarda un’area della superficie del pianeta nano Cerere di circa mille chilometri quadrati. Questi composti possono essere considerati i mattoni delle molecole legate a processi biologici.

 

Un elemento importante di questa ricerca riguarda l’origine di quella concentrazione di materiali organici. Le cause possibili sono il loro arrivo in seguito all’impatto di un altro corpo celeste ricco di quei materiali o la loro formazione sul pianeta nano Cerere. Questi composti sono delicati perciò un impatto li avrebbe distrutti. Secondo i ricercatori è più probabile che essi si siano il risultato di processi chimici avvenuti grazie alle attività idrotermali scoperte su Cerere.

 

L’importanza di questa scoperta è anche maggiore se la si associa ad altre come quella di fillosilicati, composti ammoniati, acqua e la maggiore distribuzione di carbonati finora scoperta oltre la Terra. Per questi motivi, l’articolo su “Science” fa riferimento alla possibilità che una chimica prebiotica complessa sia esistita a un certo punto nella storia di Cerere in un ambiente che l’ha favorita.

 

Va detto che tutto ciò è molto lontano dalla scoperta di tracce di vita ed è improbabile che ce ne possano essere sul pianeta nano Cerere. Tuttavia, questa ricerca conferma ancor di più che in luoghi dove ci sono gli elementi giusti e c’è abbastanza energia per generare attività chimiche possono formarsi composti complessi.

 

La sonda spaziale Dawn sta continuando le sue rilevazioni del pianeta nano Cerere. Nei prossimi giorni, raggiungerà una posizione che nei prossimi mesi permetterà di vedere Cerere con il Sole alle spalle della navicella, condizioni ottimali per le osservazioni.

Mostra altro

Da domenica scissione. Il PD di Renzi non ci sarà più

17 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

 

Tutto si muove , d’altra parte la sinistra è sopravvissuta sino ad oggi a colpi di scissione. Ricordate il contesto di scontro in atto all'interno del movimento operaio internazionale tra la corrente riformista e quella rivoluzionarianel 1921 a Livorno? Ora interviene anche «Fassino Ho letto, Pierluigi, la tua lettera all'Huffington Post, che riprende e argomenta temi da te già espressi nella riunione della Direzione del Pd e con cui è giusto fare i conti, perché evidenziano questioni vere che nessuno può eludere.

Il confronto tra noi è reso più necessario per la lunga comune storia che ci ha visto camminare insieme per tanti anni e, in particolare, nei sette anni in cui sei stato al mio fianco nella guida dei Ds e poi negli anni della tua segreteria a capo del Pd. Insieme abbiamo concorso con Romano Prodi a creare l'Ulivo. Insieme abbiamo guidato i Ds a fondare il Partito Democratico. Vi sono dunque buone ragioni perché noi si agisca per evitare scelte da cui né l'Italia, né il Pd trarrebbero beneficio “

Abbiamo capito, Fassino sta per vendere il cucucu a Renzi: “se c'è una cosa che non può essere rimproverata a Renzi è di avere nostalgie per il passato.”

Ed ancora : “In tutta Europa il bipolarismo è di coalizioni, incardinate su un partito "maggioritario" affiancato da alleati. È così non può che essere anche in Italia. Ma questo richiede un percorso di ricostruzione politica che sarà tanto più possibile in quanto esista un Pd forte. Con Pd mutilato da una scissione anche la costruzione di un'alleanza di centrosinistra sarebbe assai più difficile.”

Mutilato di una sua parte il Pd è più debole; si precarizza il governo e la sua maggioranza (proprio mentre si dice che li si vuole rafforzare); si rende più difficile la costruzione di un campo di centrosinistra; si offre alla destra e a M5S la opportunità di vincere i prossimi appuntamenti si compromette irrimediabilmente l'unico progetto politico in grado di dare all'Italia un futuro. (Sic ! Fassino dimentica la batosta dell’ultimo referendum).

Dopo queste affermazioni di un ex segretario del PD, non c’è scelta, scissione e subito con Pisapia alla guida di una nuova sinistra. Non cambierà un catz e allora viva l’anarchia.

Al momento l’idea su cui sono già in corso parecchie riunioni prevede che sabato, all’iniziativa di Testaccio, sarà presentato un documento che, in sostanza, fa propri questi concetti, benedetto dagli applausi di una kermesse che di ora in ora si sta trasformando in dimensioni e impatto politico. Al Teatro Vittoria i posti sono circa seicento. Dice un organizzatore: “Dobbiamo mettere i maxi-schermi fuori, arriverà gente da tutta Italia. Quelli del nord si chiedono a quel punto che ci andranno a fare domenica all’assemblea del Pd”. La risposta è: a presentare il documento manifesto, che a quel punto sarà bocciato. E questa dovrebbe essere la formalizzazione della rottura. Almeno questa è l’idea su cui si lavora in queste ore.

Determinati gli ex ds, a partire da Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani. Più prudenti quelli vicini a Michele Emiliano temono che il governatore della Puglia possa essere risucchiato dalla Ditta. Anche per questo è in atto un ragionamento approfondito sul nome, su cui sono a lavoro i dirigenti politici e gli sherpa di società di comunicazione. Massimo D’Alema, ad esempio, ha suggerito di evitare la parola “partito” e di utilizzare la parola “movimento” più in sintonia coi tempi e che dia l’idea di una “costituente” aperta, larga, plurale. E accogliente. Forse con un richiamo all’Ulivo già dal nome, in modo che si capisca subito che non è la riedizione di una “Cosa rossa” o “Cosa 3”.

 

In parecchi in questi giorni hanno avuto contatti con Giuliano Pisapia, nell’auspicio di coinvolgerlo nell’avventura con suo Campo Progressista. Riferisce chi ha parlato con lui: “Giuliano è consapevole, basta vedere le sue dichiarazioni in tv di ieri, che se dal Pd esce la sinistra e il Pd diventa il partito di Renzi, non può fare la foglia di fico del renzismo. Il punto è che in parecchi attorno a lui, da Tabacci e Franco Monaco, lo vogliono su una posizione autonoma. Il dialogo di questi giorni serve appunto a costruire un percorso assieme”.

Da tempo alla Camera non si vedeva Franceschini presidiare il territorio come oggi. Perché addirittura persino tra i suoi serpeggia l’inquietudine. Per non parlare degli altri. La corrente dei turchi è implosa. Quella di Martina quasi, con Cesare Damiano che sente il richiamo della foresta. E che ha la maggioranza all’interno della corrente Sinistra è cambiamento. Tra gli ex ds è l’ora del tormento, ma in parecchi sono turbati: Beppe Fioroni, ad esempio. Molto. E con lui i Pop-dem, ovvero gli ex Popolari che lo seguono.

Il pallottoliere dice che il nuovo gruppo parlamentare alla Camera al momento è sopra quota 40, compresi gli ex Sel di Arturo Scotto. Oltre venti al Senato. C’è chi vorrebbe i gruppi già lunedì, ma potrebbe slittare di qualche giorno. Meno due all’assemblea di sabato.

Sentite Del Rio (che poi con faccia di tolla ha smentito)

http://video.corriere.it/fuorionda-fatto-quotidiano-delrio-critica-segretario-renzi-neanche-telefonata-come-ca-si-fa-una-situazione-genere/c20d1ed2-f4f3-11e6-acae-b28574795707

Mostra altro

Buon San Valentino

14 Febbraio 2017 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

...

Ricordate ? Che schifo !

Mostra altro