Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post recenti

IL PASSATO RICORDATO nuovo museo di arti e mestieri a Fuscaldo

21 Ottobre 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

Ora che scrivo ricordo che l’idea mi venne nel 2001, alla morte di mio padre Raffaele “u messu”, non volevo disperdere tutto quello che mi aveva tramandato compresi i ferri dei suoi tanti mestieri. Mio padre riusciva a fare quasi tutto e lo faceva con mezzi indispensabili e quando non c’era la possibilità di comprare attrezzi se li costruiva.

Nasce da qui il progetto di raccogliere, catalogare e tutelare oggetti appartenenti a mestieri ormai scomparsi, progetto nato prima nel “Petit Museum con l’annesso laboratorio “ Artheon Lab “ in Via Piana degli Artisti in Fuscaldo paese nel 2003.

Ora Mario che è in pensione , porta avanti quel progetto , col nuovo museo “ Il passato ricordato” in via Ten. Giovanni Battista in Fuscaldo centro.

Godetevi , se ne avete voglia, queste foto, non molte, credo vi piaceranno.

Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO
Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO

Inaugurazione Museo : IL PASSATO RICORDATO

Mostra altro

FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016

11 Settembre 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO

FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016

Riprendo a scrivere dopo alcuni mesi.

Aperto in agosto a Fuscaldo Centro un museo etnico-grafico, forse unico nelle provincia di Cosenza

Ora che scrivo ricordo che l’idea mi venne nel 2001, alla morte di mio padre Raffaele " u messu"; non volevo disperdere tutto quello che mi aveva tramandato compresi i ferri dei suoi tanti mestieri. Mio padre riusciva a fare quasi tutto e lo faceva con mezzi indispensabili e quando non c’era la possibilità di comprare gli strumenti se li costruiva.

Nasce da qui il progetto di raccogliere, catalogare e e rendere visibili ai più, oggetti appartenenti a mestieri ormai scomparsi ; progetto realizzato prima nel “Petit Museum creato da Caranas che realizzò con l’annesso laboratorio “ Artheon Lab “ in Via Piana degli Artisti in Fuscaldo paese nel 2003.

Ancor prima iniziammo, io e Mario ed una ragazza di nome Licia di San Benedetto del Tronto, l’avventura della giostra appassionante della fotografia in quel laboratorio della Casa dello Studente in Viale Romagna al 62 di Milano.

Novemilalire nel 1971 per comprarci l’indispensabile per il nostro lavoro fotografico.Strumenti visibili nel museo.

Ora Mario che è in pensione , porta avanti quel progetto , che a mio avviso purtroppo durerà pochi anni perché il tutto è a gratis per il pubblico e si spera che l’Amministrazione non lo usi con mero scopo di propaganda, facendogli pagare tutte le tasse imposte dalla legge, nonostante la gratuità dell’ingresso e la bontà dell'iniziativa che in termini di lavoro è costata parecchio.

Penso però che non c’è comunque , senza forza, senza energie... né virtù né felicità ; anche quella per intenderci regalata ai nostri compaesani, e mi rivolgo in particolare a quegli abbuffoni disinteressati che con la loro presenza hanno aumentato il numero dei presenti invitati all’inaugurazione.

Ai fuscaldesi ( non tutti , per carità), basta che offri loro da mangiare , da bere ed un po’ di musica e li mandi alle stelle! E del passato ricordato se ne strafregano.

Ritornando al tema del museo, ricordo che l’attività, la passione della fotografia trascinò non pochi amici, realizzando il “Club Hobby Foto” in un appartamento da me restaurato insieme ad una ragazza locale durante le vacanze di Natale, nella via Piana degli Artisti. E’ merito di Mario infatti se molti, quasi analfabeti in materia, riescono ora a fare una fotografia, moltissimi non sapevano neanche cosa fosse un diaframma, un otturatore, una inquadratura a tutto campo , angolare e simili.

Ora si ritengono tutti professori in cattedra , ma non capiscono un catz in materia, chiusi come sono nelle nuove tecnologie che neanche sanno usare e che , prigionieri del tempo, tengono sempre in mano, e con esse si svegliano. E non sanno neanche l’origine del saper fare oggi, dimenticando gli insegnamenti di ieri.

Questo articolo non è esaustivo ed è naturalmente solo per il mio blog, magari ne seguiranno altri su quotidiani calabresi come in passato.

Amici lettori, sappiate che sono sempre contro l’ipocrisia. Io , comunista sempre ! Certamente non renziano, ma oggi che catz vuol dire ? Resto però sempre me stesso. Comunque, godetevi , se ne avete voglia, queste foto, ne metto poche , seguirà un servizio completo di Mario che ancora non è disponibile, spero vi piacciano. Tenete conto che qui a Fuscaldo paese, internet è peggio che in Nepal e mi costerà una cifra.

Veramente strani alcuni oggetti presenti oggi nel museo, ma non vi anticipo le sorprese. Visitatelo.

PS: un ringraziamento a tutti i volenterosi fuscaldesi ed a quelli "americani " persone serie e sensibili intervenuti all'inaugurazione.

FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016
FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016
FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016
FUSCALDO , IL PASSATO RICORDATO OGGI 11 SETTEMBRE 2016
Mostra altro

Un po' di pausa fa bene alla salute, Ci vediamo tra una settimana

8 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #Arrivederci

Un po' di pausa fa bene alla salute, Ci vediamo tra una settimana

bla, bla, bla

Mostra altro

Quando Hillary faceva gli occhi neri a Bill

7 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #Hillary occhi neri a Bill

Quando Hillary faceva gli occhi neri a Bill

«Quando Hillary faceva gli occhi neri a Bill», le rivelazioni dell’ex 007 sulla (White) House of Clintons.

Ora che la Hillary vince la nomination vengono fuori alcuni scheletri nell’armadio. Ma già si sapeva o si intuiva su chi veramente comandava alla Casa Bianca al tempo di Clinton presidente.

Io non so se agli ex appartenenti ai servizi segreti in difesa del presidente USA è permesso divulgare notizie (private) se pure con anni di ritardo, ma Gary J. Byrne l’ha fatto.Negli anni '90 agente dei servizi segreti al lavoro alla Casa Bianca, in un libro ricorda gli occhi neri del presidente e le sfuriate della first lady.

Attraverso questo libro, chi ha dubbi sull’affidabilità della signora Clinton può aggiungere un tassello di sicurezza.

Hillary Clinton «troppo incostante, incontrollabile e in certi frangenti manesca», protagonista di «esplosivi e violenti scoppi d’ira». È la first lady inedita, raccontata oggi da un agente dei servizi segreti americani, Gary J. Byrne, che nel corso degli anni ’90, lavorando alla prestigiosa postazione davanti alla Stanza Ovale, ha avuto modo di conoscere bene l’allora presidente ed anche la first lady.

In un libro dal titolo (troppo lungo a mio dire) :“Crisi di carattere: un ufficiale dei servizi segreti rivela la sua esperienza di prima mano con Hillary e Bill e su come si comportavano”, Byrne, 29 anni di carriera in esercito e servizi, ricorda gli occhi neri di Bill e le sfuriate pazzesche di lei. Di questo libro ne parla Glauco Maggi sul quotidiano Libero affermando che si legge che la First Lady ripetutamente urlava oscenità contro il marito, ma anche contro il personale e le guardie, e tutti vivevano nella paura della prossima tirata. Gli agenti discussero persino se dovevano proteggere il presidente anche dagli attacchi fisici della moglie.

L’autore riferisce di un «alterco violento» appena prima di un importante discorso di Bill alla nazione, ma l’episodio più clamoroso fu quel mattino del 1995 in cui, dopo una notte di litigate rumorose, lo staff trovò un vaso blu «ridotto in pezzi» e Bill si presentò con un «occhio livido, da metterci una bistecca sopra». Il poveretto diede la colpa alla allergia alla caffeina, ma la battuta che girava era che era allergia agli schiaffi. Hillary era paranoica al punto che voleva bandire il servizio segreto dalla Casa Bianca e in una occasione cercò di scaricare la sua stessa scorta.

Mostra altro

C'era una volta, c'è oggi a Fuscaldo

6 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #FUSCALDO FOTO

C'era una volta, c'è oggi a Fuscaldo
C'era una volta, c'è oggi a Fuscaldo
C'era una volta, c'è oggi a Fuscaldo
C'era una volta, c'è oggi a Fuscaldo
Mostra altro

FUSCALDO : RAMUNDO DI NUOVO SINDACO CON QUASI IL 50% DEI VOTI

6 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #RAMUNDO SINDACO

FUSCALDO : RAMUNDO DI NUOVO SINDACO CON QUASI IL 50% DEI VOTI

CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRE

Risultati elezioni amministrative Fuscaldo 2016

AUGURI A GIANFRANCO RAMUNDO E ALLA SUA SQUADRA

ORA SUBITO RIPARAZIONE DEL LUNGOMARE!

FUSCALDO : RAMUNDO DI NUOVO SINDACO CON QUASI IL 50% DEI VOTI
FUSCALDO : RAMUNDO DI NUOVO SINDACO CON QUASI IL 50% DEI VOTI
Mostra altro

IL PUGILE MIGLIORE DI SEMPRE, MOHAMMAD ALI E' MORTO A 74 ANNI

4 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #Mohammad Ali

IL PUGILE MIGLIORE DI SEMPRE, MOHAMMAD ALI E' MORTO A 74 ANNI

... è talmente conosciuto nel mondo che non scriverò nulla in questo articolo, solo CIAO Mahammad Ali

Mostra altro

FUSCALDO - Domenica si vota

3 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS

FUSCALDO - Domenica si vota

Non dimenticare il nuovo

Mostra altro

REFERENDUM : IL VOLTAFACCIA DI BENIGNI

3 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #bBENIGNI referendum

REFERENDUM : IL VOLTAFACCIA DI BENIGNI

IL VOLTAFACCIA DI BENIGNI

Da il fattoquotidiano

Roberto Benigni cambia verso. Fino a un mese fa, il comico si diceva orientato a votare no al referendum costituzionale,affermando l’importanza di “proteggere la nostra meravigliosa Costituzione”. Ora, in un’intervista a Repubblica, spiega di avere cambiato idea: “Ho dato una risposta frettolosa, dicendo che se c’è da difendere la Costituzione, col cuore mi viene da scegliere il no. Ma con la mente scelgo il sì. E anche se capisco profondamente e rispetto le ragioni di coloro che scelgono il no, voterò sì”. In realtà non è la prima giravolta del comico toscano: a gennaio, aveva annunciato che avrebbe votato sì. Poi no, e infine ancora sì.

Il premio Oscar ammette che la riforma è “pasticciata”, ma sostiene che sia meglio di niente. “Sono trent’anni che sento parlare della necessità di superare il bicameralismo perfetto: niente – afferma Benigni – Di creare un Senato delle Regioni: niente. Di avere un solo voto di fiducia al governo: niente. Pasticciata? Vero. Scritta male rispetto alla lingua meravigliosa della Costituzione? Sottoscrivo. Ma questa riforma ottiene gli obiettivi di cui parliamo da decenni. Sono meglio del nulla. E io tra i due scenari del giorno dopo, preferisco quello in cui ha vinto il sì, con l’altro scenario si avrebbe la prova definitiva che il Paese non è riformabile”.

Il comico definisce il premier Matteo Renzi “una persona che stimo” e ricorda la sua partecipazione ai propri spettacoli: “Quando recitavo Dante a Firenze veniva ogni sera, e ogni volta si sedeva più a destra. Prima due file più in là, come per provare, poi quattro, poi sei. Andava sempre a destra, io lo facevo notare al pubblico con una gag infantile, che creava un sacco di risate, segno di popolarità e di simpatia”. Benigni parla poi anche della sua idea su Denis Verdini: “Farebbe bene la Volpe in Pinocchio. Ma anche l’Omino di burro che raccoglie i ragazzi somarelli e li porta via nel Paese dei Balocchi promettendogli la settimana dei tre giovedì. Ma forse hanno fatto le unioni civili apposta perregolarizzare il suo rapporto con Renzi”.

Chissà cosa lo avrà convinto a fare il voltafaccia. Timore di essere epurato dalla RAI ?

Mostra altro

Figlio e nipote del pluripregiudicato vicino alla camorra: entrambi candidati a Napoli.

2 Giugno 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #Camorra e amministrative

 Figlio e nipote del pluripregiudicato vicino alla camorra: entrambi candidati a Napoli.

Uno alla nona municipalità, l’altro direttamente al consiglio comunale. Tutti e due in lista con Ala di Denis Verdini, che alle comunali partenopee è schierato al fianco di Valeria Valente, nome scelto dal Partito democratico. La notizia pubblicata dal dorso locale di Repubblica è confermata direttamente dall’ex braccio destro di Berlusconi, nel capoluogo campano per un’iniziativa elettorale al fianco della Valente. “Le persone rispondono per quello che hanno fatto loro, non per quello che hanno fatto gli altri. La lista è pulita, non cambio idea” ha risposto Verdini. Come se nulla fosse.

Mostra altro