Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post recenti

Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale

10 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #CURIOSITA'

Essendo un appassionato lettore di Antonio Manzini, mi sono ricordato dell’abitudine del commissario Rocco Schiavone di abbinare fisionomie umane a quelle di animali. Qui vi riporto alcuni esempi azzeccati

Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Ho trovato un sosia eccezionale, ma è un animale
Mostra altro

Carmine Abate a Fuscaldo

9 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #CAFFE' LETTERARIO

Impetuoso, lieve, sconvolgente: è il vento che soffia senza requie sulle pendici del Rossarco, leggendaria, enigmatica altura a pochi chilometri dal mar Jonio. Il vento scuote gli olivi secolari e gli arbusti odorosi, ulula nel buio, canta di un antico segreto sepolto e fa danzare le foglie come ricordi dimenticati. Proprio i ricordi condivisi sulla "collina del vento" costituiscono le radici profonde della famiglia Arcuri, che da generazioni considera il Rossarco non solo luogo sacro delle origini, ma anche simbolo di una terra vitale che non si arrende e tempio all'aria aperta di una dirittura etica forte quanto una fede. Così, quando il celebre archeologo trentino Paolo Orsi sale sulla collina alla ricerca della mitica città di Krimisa e la campagna di scavi si tinge di giallo, gli Arcuri cominciano a scontrarsi con l'invidia violenta degli uomini, la prepotenza del latifondista locale e le intimidazioni mafiose. Testimone fin da bambino di questa straordinaria resistenza ai soprusi è Michelangelo Arcuri, che molti anni dopo diventerà il custode della collina e dei suoi inconfessabili segreti. Ma spetterà a Rino, il più giovane degli Arcuri, di onorare una promessa fatta al padre e ricostruire pezzo per pezzo un secolo di storia familiare che s'intreccia con la grande storia d'Italia, dal primo conflitto mondiale agli anni cupi del fascismo, dalla liberazione alla rinascita di un'intera nazione nel sogno di un benessere illusorio.

Libro premio Campiello 2012 - C.Abate è calabrese - Suo è anche "Il bacio del pane", appena finito di leggere- Stupendo.

Carmine Abate a Fuscaldo
Carmine Abate a Fuscaldo
Carmine Abate a Fuscaldo
Carmine Abate a Fuscaldo
Carmine Abate a Fuscaldo
Mostra altro

La satira del sabato pomeriggio

9 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Vignette Caranas
Vignette Caranas
Vignette Caranas

Vignette Caranas

Mostra altro

Per una volta Renzi ha ragione, sblocchiamo l’Italia

8 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Per una volta Renzi ha ragione, sblocchiamo l’Italia

di Caranas

Gira e rigira le grandi opere ed infrastrutture, tra uno scandalo e l’altro, tra mazzette e corruzione, non riescono a partire e tutto resta bloccato col motore spento. Non si può certo negare gli ostacoli di ogni sorta incontrati da decenni per far decollare opere che rimetterebbero in moto l’economia italiana attirando anche i capitali degli investitori stranieri. Parliamoci chiaro : è vero o non è vero che dobbiamo rinunciare all’alta velocità perché taglia una montagna rovinando il paesaggio? E’ vero o non è vero che stiamo ancora aspettando la Salerno-Reggio Calabria? E via dicendo. E’ giusto che vi debbano essere i necessari controlli, la sicurezza, la trasparenza e tutto il sacrario liturgico, per carità, però non si può neanche negare che comitati vari , campanilismi di ogni sorta e sentenze dei vari Tar si sovrappongono bloccando le prime pietre. La vita dei magistrati non deve essere certamente facile in mezzo a tanti diversi interessi di lobby e comunità. E tutto resta fermo. Certo bisogna combattere contro chi fa scempio del territorio e della salute dei cittadini, però non ci si può fermare ogni volta davanti ad un esposto in carta bollata. Il premier ci riempie le orecchie ogni giorno con promesse pro domo sua, ma questa volta non ha tutti i torti nel ricordare che il nostro Paese deve sbloccare le tante opere ferme da decenni. Che poi le scelte politiche le fanno le lobby si sa, funziona così in tutto il pianeta, ma non per questo bisogna giustificare una classe dirigente intenta solo a curare pericoli e paure mentre tutto resta fermo. Non sempre le lobby sono sette segrete incappucciate; meglio non decidere? Non attirare investimenti stranieri?

Mostra altro

Buon venerdì con tre nuove vignette

7 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Buon venerdì con tre nuove vignette
Buon venerdì con tre nuove vignette
Buon venerdì con tre nuove vignette
Mostra altro

Omaggio a PV il mio maestro

7 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Omaggio a PV il mio maestro

.

Mostra altro

Che noia la Formula 1 !

4 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SPORT

Che noia la Formula 1 !

di Caranas

Bei tempi di una volta quando a gareggiare c’era Senna! La F1 di oggi è noiosa al massimo, è priva di fascino, non solo perché si continua a cambiare i regolamenti che diventano sempre più complicati ma anche perché i piloti di oggi non sono all’altezza di Senna o Schumacher che ci hanno regalato tantissime emozioni.

Inutile dire che anche i nuovi piloti hanno talento, non è vero. Guidano dall’infanzia macchine più o meno veloci, mentre altri che incominciavano a conoscere quelle da corsa hanno potuto farlo solo dopo la patente. Non si può parlare di talento, questi nuovi milionari in casco, la curva Ascari neanche la conoscono. E i circuiti di oggi sono molto sicuri, basta pensare all’incidente di Alonso due settimane fa. E la Ferrari eterna seconda, povero Enzo ! Che dire? Una cagata pazzesca!

Che noia la Formula 1 !Che noia la Formula 1 !
Mostra altro

Ora vengono fuori le mail che sembrano incastrare la ministra Boschi.

4 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Ora vengono fuori le mail che sembrano incastrare la ministra Boschi.

Sbaglia Matteo Renzi ad assumersi tutte le responsabilità sulla faccenda Guidi legata all’emendamento auspicato dalle compagnie petrolifere. Secondo la ministra Boschi, quell’emendamento non rappresentava alcun favore, ma solo una parte del suo lavoro. Leggendo però il Fatto Quotidiano di oggi, si apprendono grandi particolari su cosa succedeva due anni fa dietro le quinte, sulle scrivanie degli uffici legislativi del Ministero. Si dice infatti di “un via vai di bozze, correzione e valutazioni” e scambi di mail alquanto sospette, ad esempio : “Mandatemi solo gli scritti e stop con gli incontri”. Perché stop agli incontri? Cosa si vuole nascondere? Il dubbio è legittimo visto che l’autore di questa mail è il capo di Gabinetto del ministro per i Rapporti con il Parlamento Robero Cerreto. Nel dicembre 2014 , l’ emendamento che serve compagnie petrolifere interessate al Tempa Rossa, Total, Shell e Mitsui, ha subìto un inciampo perché avrebbe potuto vedere la luce nel decreto Sblocca Italia. Non fu così, e non andò neanche come desiderava Gianluca Gemelli, il compagno di Federica Guidi che, secondo l' accusa, stava maturando il reato di traffico di influenza illecita per incassare, attraverso la Total, un subappalto da 2,5 milioni di euro, utilizzando il legame personale all’ex ministra. Le compagnie interessate avevano comunque trovato un interlocutore al ministero dello Sviluppo. Sulle mail citate non c’è alcun reato, ma viene spontaneo pensare che dietro questi scritti ci sia una pressione politica di dette compagnie petrolifere per ottenere il risultato auspicato. Comunque sia, ricordiamocelo ed al prossimo referendum andiamo a votare “SI” non solo per dire basta a queste lobbies in favore di un mondo più pulito , ma anche per far capire al premier che cca nesciuno è fesso !

Mostra altro

LA VITA DOPO LA MORTE ATTRAVERSO UNA MEMORIA ROBOTICA. GOOGLE STUDIA UN BACK-UP PER CONTINUARE A VIVERE VIRTUALMENTE

4 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #CURIOSITA'

LA VITA DOPO LA MORTE ATTRAVERSO UNA MEMORIA ROBOTICA. GOOGLE STUDIA UN BACK-UP PER CONTINUARE A VIVERE VIRTUALMENTE

Un’idea folle, forse, in un’epoca informatica dove tutto ha una sua manifestazione virtuale. Gli stessi social network nascondono paradossi o personalità virtuali. Ci sono false personalità del tutto inventate, cloni e personaggi fantomatici. Molti profili sono ancora esistenti anche per coloro che non ci sono più. A breve, molti profili – non movimentati – verranno chiusi (almeno su Facebook). Perché allora non creare la vita virtuale, o meglio, perché non far continuare a vivere – attraverso un cloud, chi se ne va? Dare una vita digitale è una scelta di Google per alimentare il bisogno del “noi assente”. Colmare un vuoto attraverso una personalità che si è andata creando, immagazzinando i dati di una vita. Oltre alle immagini, alle registrazioni, ai video, c’è un software che impara, dalle abitudini comportamentali ad essere chi si vuole clonare virtualmente. Praticamente verrebbe fatto un back-up alla nostra memoria e alle emozioni. I dati rielaborati e impostati, dovrebbero essere in grado di rispondere a certe sollecitazioni e manifestare, attraverso una vera e propria “i”, ciò che siamo o dovremmo continuare ad essere. Il trasferimento della coscienza dell’uomo in una macchina

Mostra altro

La vignetta della domenica sera

3 Aprile 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

La vignetta della domenica sera

.

Mostra altro