Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas
Post recenti

L’accordo della vergogna sulla testa dei profughi

21 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

L’accordo della vergogna sulla testa dei profughi

Il recente accordo con la Turchia dimostra ancora una volta come i leader europei nell’abbuffata di menefreghismo abbiano perso completamente il contatto con la realtà che costa all’Unione ben altri tre miliardi. Il cinismo cieco di questo accordo è sotto gli occhi di tutti: per ogni siriano che dopo aver rischiato la vita in mare sarà respinto in Grecia, un altro siriano avrà la possibilità di raggiungere l’Europa dalla Turchia. L’applicazione di questo principio di porte girevoli riduce le persone a semplici numeri, negando loro un trattamento umano e il diritto di cercare protezione in Europa.

Si cerca di eliminare gli attraversamenti irregolari fra la Turchia e l’UE e verrà attivato un programma “ volontario” di ammissione umanitaria e come al solito sarà l’Italia a farne le maggiori spese. Mentre la Turchia fascista oltre al nuovo introito miliardario, godrà dell’abolizione dell’obbligo del visto per i cittadini migranti in UE decidendo lo scambio di persone (numeri) soldi.

Un accordo che esclude ogni non siriano e che viola il diritto internazionale e quello dell’Unione, scambiando vite umane con concessioni politiche e nulla dice dei disgraziati che continuano a sopravvivere ai confini chiusi nel fango.

Il confine a ridosso della Turchia non può essere gestito da un accordo con uno Stato. Deve essere assunto dall’ Onu con autorità di visti con stretto controllo di funzionari europei e collaborazione per l’accoglienza temporanea delle organizzazioni umanitarie.

di Caranas

Mostra altro

Oggi sette anni con foranastasis. AUGURI !

21 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #STATISTICHE

Oggi sette anni con foranastasis. AUGURI !

Era il 21 marzo 2009, non avevo nessuna esperienza di blog, solo un po’ di infarinatura informatica. Frequentavo un sito del mio paese d'origine il cui guestbook era interessante ma su cui non potevo per diversi motivi , esternare completamente la mia voce i miei pensieri. Decisi così di creare un mio blog. Mi ricordo che i primi mesi controllavo gli accessi tutti i giorni; al massimo arrivavo a diciannove visite/die, poi, pian piano , man mano che il tempo passava ed il blog si arricchiva di articoli interessanti, la situazione migliorò molto e quando conobbi Oknotizie arrivai anche a superare le 2500 visite in un giorno. Un risultato veramente eccellente visto che per diversi mesi fui in cima alla Top Over. Oltre ai contenuti molto dipendeva dal titolo che davo agli articoli, soprattutto quelli inerenti la politica. Successivamente incominciai a cimentarmi con le vignette i cui risultati migliorarono moltissimo con il programma Gimp (Paint non mi bastava più). Ora scrivo cose meno interessanti e gli articoli non sono certo quelli che pubblicai su Calabria Ora ( il 22 dicembre 2012 mi dedicarono l’intera terza pagina), forse si è esaurita la vena dei temi fuscaldesi. Comunque sono qui a festeggiare www.foranastasis.over-blog.it , sono passati sette anni e il blog continua a farmi compagnia, forse anche a voi.

AUGURI FORANASTASIS !

Mostra altro

Le vignette di San Giuseppe

19 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #PoliticaMENTE

FESTA DEL PAPA' SI RIUNISCE LA FAMIGLIA
FESTA DEL PAPA' SI RIUNISCE LA FAMIGLIA
FESTA DEL PAPA' SI RIUNISCE LA FAMIGLIA
FESTA DEL PAPA' SI RIUNISCE LA FAMIGLIA

FESTA DEL PAPA' SI RIUNISCE LA FAMIGLIA

Mostra altro

Le due facce della Debora Serracchiani

19 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

Le due facce della Debora Serracchiani

"Oggi a Monopoli ho partecipato alla manifestazione per la difesa del mare Adriatico dai rischi delle trivellazioni petrolifere". Il 21 gennaio 2012 il vicesegretario del Partito Democratico Debora Serracchiani scendeva in strada a manifestare per dire no alle trivellazioni nell'Adriatico e per difendere il mare italiano dai rischi legati alle attività petrolifere. Un commento che le si ritorce contro, a distanza di quattro anni dopo che, in una nota congiunta con il suo collega Lorenzo Guerini, ha nei fatti invitato gli elettori a non andare a votare al referendum del 17 aprile sulla proroga delle concessioni per alcune piattaforme petrolifere fino all'esaurimento dei giacimenti, bollandolo come "inutile".

Mostra altro

REFERENDUM TRIVELLAZIONI (vignetta)

19 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #ATTUALITA'

REFERENDUM TRIVELLAZIONI (vignetta)

Al referendum vota SI

Mostra altro

Con i piedi al nord e la testa al sud

18 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #CAFFE' LETTERARIO

"La felicità dell'attesa" mi ricorda un po' Cent'anni di solitudine di G.G. Marquez e Macondo diventa Hora (Carfizzi). Letto con la stessa passione. Bello, veramente bello ! Da leggere assolutamente.

Vivere per addizione - di Carmine Abate

Vivere per addizione - di Carmine Abate

Mostra altro

Concorso personale scuola: "la precedenza agli immigrati

15 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SCUOLA

Concorso personale scuola: "la precedenza agli immigrati

A prevederlo è il ministero dell'Istruzione che ha allargato i concorsi provinciali per il personale Ata anche ai "cittadini di paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno Ce, ai soggiornati di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o di quello di protezione sussidiaria". Una scelta, quella del ministero di via Trastere che ha fatto infuriare i circa 900 assistenti amministrativi della scuola che da circa 20 anni attendono di essere stabilizzati. Come racconta ilTempo, i precari lamentano di non poter far valere nel concorso in questione il servizio svolto.

Insomma, in sintesi, il comitato spiega che nell’accesso alla valutazione dei titoli si ritrovino nella stessa posizione di partenza di un immigrato che presenta la sua domanda. E adesso il comitato che li rappresenta ha scelto di protestare. La richiesta è di veder riconosciuto una maggiore punteggio o una corsia preferenziale nelle procedure di assunzione rispetto a chi non è mai entrato in un posto scolastico per lavorare. Una guerra tra poveri, insomma che sfocia nell’esasperazione. "Tutto questo è inaccettabile, crediamo innanzitutto che un Paese con una sua dignità, dovrebbe pensare ai propri cittadini, ai propri figli e dopo a chi si insedia successivamente in questa Nazione" conclude il comitato nella nota.

Fonte : “Il Giornale.it”

Mostra altro

Adolescenti molesti e Bertolaso (vignette)

14 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #SATIRA UMORISMO COLTO

Adolescenti molesti e Bertolaso (vignette)
Adolescenti molesti e Bertolaso (vignette)
Mostra altro

CERCASI LEGHISTA PER CONDUZIONE EDICOLA

14 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #POLITICA

        

 

Dopo le recenti  primarie e gazebarie , sembra finalmente giunto il momento di  mettere in piedi una normativa comune e generale che regoli questo importante passaggio della vita politica.

I 48.000  romani che avrebbero votato per queste  Gazebarie  targate Forza Italia , sono un risultato pur sempre  dignitoso dal punto di vista dell’affluenza, anzi decisamente buono, considerato che le primarie volute dal Pd , la cui macchina organizzativa non è paragonabile a quella del centrodestra ,  avrebbe portato al voto solo 44.500 elettori.

Affluenza buona , ma i dubbi sono eccellenti.  E’ venuta a mancareil dato più significativo e cioè la mancata registrazione dei singoli votanti. E non è poco, considerando il fatto che in tal modo la consultazione diviene manovrabile ed alterabile. Le primarie di Berlusconi, snobbate dalla Lega e dalla Destra e sostenute da parte di Fratelli d’Italia, avrebbero incoronato, senza alcuna ombra di dubbio, Bertolaso con quasi il 97% dei consensi. Le reazioni dalla coalizione della destra non sono, però, molto confortanti. Ad esternare le contrarietà, Giorgia Meloni che proprio mentre Bertolaso convoca la conferenza stampa con i numeri delle “sue” primarie se ne esce con delle dichiarazioni al vetriolo: “Chiedo un incontro risolutivo a Berlusconi e Salvini nella giornata di domani. Metto a disposizione anche la mia candidatura come gesto di amore e responsabilità. Mi aspetto amore e responsabilità anche dagli altri”. Ed infine aggiunge: “Guido Bertolaso può essere un buon candidato e un buon sindaco se riesce a unire le forze di centrodestra. Se riesce a farlo e a vincere le perplessità che ancora diverse persone hanno, Fdi sarà con lui come lealmente ha fatto dall’inizio”. E proseguendo dice: “Se Bertolaso si presta a strumentalizzazioni che forse sono utili a tutelare un partito ma che sicuramente danneggiano i romani, allora saremo costretti a fare scelte diverse. Abbiamo contribuito al risultato dei gazebo invitando i romani a votare con spirito unitario. Anche il nostro impegno è stato sfruttato per delegittimare me e il movimento che rappresento”. La Meloni, poi rimarca: “Poteva essere una festa per il centrodestra ed è servito come palchetto per decretare il funerale della coalizione. Potrei aggregarmi alla fiera della irresponsabilità collettiva, e assumere subito decisioni unilaterali, ma mi preoccupa il risultato finale per i romani più che mostrare i muscoli ai colleghi”. A provocare le reazioni della Meloni il fatto che queste consultazioni dovevano in pratica servire a notificare la candidatura di Bertolaso. Il vecchio  banana  aveva necessità di mettere in chiaro che non c’era nessuna intenzione di rimettere in discussione la candidatura. Aveva detto, in merito alle tensioni con Salvini e la Meloni: “Se c’è una rottura è quella tra gli uomini d’azione che fanno, e quelli che sono politici per professione. Nella giunta di Bertolaso ci sarà gente d’azione. I politici facciano i politici, facciano i convegni e parlino. Qui bisogna decidere e lavorare. E’ un cambiamento di prospettiva totale quello che sto proponendo a Roma, a Napoli e a Milano. E quando arriverà un politico che mi dice ‘voglio essere io al posto di Bertolaso’ lo guarderò e gli riderò in faccia. E gli dirò ‘mi vengono i brividi a pensare che tu possa immaginare, tu che non saresti capace di amministrare un’edicola, di fare il sindaco di una città come Roma'”. Un messaggio più che chiaro. E il diretto interessato acquista sicurezza: “Io sono il candidato del centrodestra, non di un singolo partito”, dice Bertolaso, e annuncia: “Non ho motivi di dovermi fermare, sono i romani che mi spingono a questo punto, non i partiti. E se i romani mi spingono, allora vado avanti come una ruspa fino alla fine”. 

Caranas

Mostra altro

Maestra uccide una bimba di tre anni: aveva rifiutato di togliersi il cappotto

13 Marzo 2016 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

 Maestra uccide una bimba di tre anni: aveva rifiutato di togliersi il cappotto

E’ una storia di una violenza inaudita quella appena arrivata dagli Stati Uniti: Autumn Elgersma, bambina di tre anni, è stata scaraventata con violenza a terra dalla sua maestra di asilo, per essersi rifiutata di obbedire. La caduta le ha procurato delle fratture al cranio che le hanno causato ferite al cervello risultate fatali. La responsabile del folle gesto, Rochelle Sapp, responsabile dell’asilo di Orange City, nell’Iowa. È stata arrestata dalla polizia. La bambina, dopo aver trascorso due giorni in ospedale, è morta giovedì scorso per le gravi ferite riportate al cervello. Lo riferisce la tv locale Ktiv. Le autorità hanno spiegato che Rochelle Sapp gestiva un asilo nella città di Orange City. Il 29 ottobre, subito dopo l’incidente, la maestra aveva chiamato al telefono i genitori della bambina dicendo che la piccola era caduta dalle scale.

La madre, arrivata di corsa nell’asilo ha preso la piccola e l’ha portata di corsa in un ospedale locale. Da lì è stata trasferita in un centro traumatologico situato a Sioux Falls. I medici della struttura hanno diagnosticato fratture al cranio e un trauma al cervello. Due giorni dopo è morta. Agli agenti la maestra ha ammesso di aver scaraventato a terra la bimba dopo che si era rifiutata di togliersi il cappotto. La donna in un primo momento era stata arrestata con l’accusa aver procurato lesioni e aver messo in pericolo la vita di un minore. Ora che la piccola è morta avrà contro dei capi di imputazione ben più gravi. Philip e Jennifer Elgersma, genitori di Autumn, distrutti dal dolore, hanno pubblicato una dichiarazione in cui ringraziano quanti hanno pregato per la bambina.

Mostra altro