Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post con #cronaca tag

Ugnano (Firenze) : Nuda e crocifissa sotto il cavalcavia

6 Maggio 2014 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

Ugnano (Firenze) : Nuda e crocifissa sotto il cavalcavia

Secondo gli inquirenti non si tratta di simbolismo ma forse di “punizione”.

In foto il luogo del ritrovamento del cadavere

Potrebbe essere un maniaco quello che ha ucciso e crocifisso una 25enne originaria della Romania in via Cimitero di Ugnano a Firenze, una stradina sterrata vicina all’Arno sotto un cavalcavia della A1 al confine con Scandicci. La giovane era nuda, inginocchiata e con le braccia allargate bloccate con nastro adesivo ad una sbarra come in una sorta di crocifissione.

Ancora mistero sulle cause del decesso

Ad un primo esame del medico legale non presenta segni di violenza. C’è però un testimone che intorno alle 23.30 di domenica ha sentito dei lamenti, ma non ha chiamato le forze dell’ordine perché convinto «che si trattasse di un animale». La zona è utilizzata per incontri a pagamento, ma la donna uccisa non aveva precedenti per prostituzione. Gli inquirenti seguono la pista di un maniaco e l’inchiesta è coordinata dal pm Paolo Canessa, lo stesso magistrato che si è occupato in passato dei delitti del “mostro di Firenze”, che colpì proprio nella zona di Scandicci.

Il precedente nello stesso luogo

Un anno fa, sempre in via Cimitero di Ugnano, era capitato un caso analogo. Era il 28 marzo 2013. In quel caso la donna, una prostituta italiana di 46 anni, con le sue urla aveva richiamato l’attenzione di alcune persone del luogo che avevano dato l’allarme. Ai carabinieri, che la trovarono nuda e con le braccia legate con dei nastri ad una transenna, raccontò che un cliente l’aveva immobilizzata, violentata e rapinata. Gli investigatori stanno verificando eventuali legami tra i due episodi, ma smentiscono le voci su un possibile serial killer.

(metro)

Mostra altro

Ma la Grecia interessa ancora a qualcuno? Terremoto in Grecia

5 Febbraio 2014 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

L’isola di Cefalonia dal 26 gennaio scorso ha cambiato aspetto a causa di un forte terremoto superiore a 6 magnitudo. Ben due scosse di terremoto, la prima di magnitudo 6.3 (il 26 Gennaio 2014) e la seconda di magnitudo 6.1 (il 3 Febbraio 2014) che, con l’incredibile sequenza sismica attivatasi sulla linea di collisione fra la placca africana e la placca euroasiatica, hanno letteralmente sconvolto l’isola greca posta nel Mar Ionio.

Ecco in video la scossa in diretta:

Mostra altro

BRIGATE ROSSE , alle esequie di Prospero Gallinari presenti quasi tutti i sopravvissuti del partito armato

20 Gennaio 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

                      Siamo sconfitti ma non depressi (P.Gallinari)

Gallinari.jpg

funerali gallinari 630x200 er

                                                                             di Caranas

“ Morti di Reggio Emilia, uscite dalla fossa, fuori a cantar con noi Bandiera Rossa”, è questo finale della nota canzone che mi è venuto spontaneo cantare e neanche tanto sottovoce nel leggere la notizia sui funerali di Prospero Gallinari. Una bara coperta dalla bandiera rossa con falce e martello e stella a cinque punte ma senza il cerchio del simbolo BR. Tanti garofani rossi, quelli che piacevano a Craxi . Gallinari se ne va alla sua ultima dimora tra pugni alzati, poesie e cori , accompagnato da tantissimi compagni di militanza (c’erano quasi tutti) : Renato Curcio, Barbara Balzerani, Angela vai, Bruno Seghetti, Raffaele Fiore, Francesco Piccioni, Loris Tonino Paroli ed anche Oreste Scalzone ex leader di Potere Operaio. Assente giustificato per motivi di salute Mario Moretti.

Gallinari fu uno dei carcerieri di Aldo Moro. Nel 1978 c’era aria di rivoluzione; molti di noi però ,  se pur compagni , non lasciavamo l’area del PCI di allora non condividendo quel tipo di lotta, soprattutto dopo l’uccisione di Guido Rossa. Ai posteri l’ardua sentenza.

poesia3.jpg


Mostra altro

Il prof di religione che vuol far curare i gay

19 Gennaio 2013 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

volantino-420x568.jpg

  

Se l’Europa mostra lezioni di civiltà, in Italia si continua a dover fare i conti con i casi di omofobia. Altro che unioni civili e rispetto per i diritti e per i diversi orientamenti sessuali: alla richiesta dei propri studenti, che volevano sapere cosa ne pensasse sulla battaglia sociale per i matrimoni omosessuali, un docente di religione del liceo classico Foscarini di Venezia, non ha trovato di meglio che distribuire un volantino scritto a mano, dove spiegava che “il riconoscimento dei diritti delle persone gay porterebbe alla diffusione di pedofilia e poligamia”. E che “i gay si possono e si devono curare”. I ragazzi si sono rivoltati contro gli insulti e le posizioni del professore, spiegando poi come “l’unica cosa che si dovrebbe curare è invece l’omofobia”.

 

(f.Giornalettismo)

Mostra altro

Ancora morti in Calabria

24 Novembre 2012 , Scritto da CARANAS Con tag #CRONACA

Tragedia ferroviaria in Calabria: sei morti

Treno travolge furgone nella zona di Rossano 
A bordo del veicolo sei agricoltori, alcuni di origine romena

 

Il luogo dell'incidenteIl luogo dell'incidente
Tragedia ferroviaria in Calabria: un furgone è stata travolto sabato sera da un treno nella zona di Rossano. Ci sarebbero sei morti. Secondo una prima ricostruzione, il mezzo, con a bordo diversi lavoratori impiegati nei campi, è passato sui binari in un punto dove c'è un attraversamento privato ed è stata sbalzata a duecento metri dalle rotaie.

 

SEI MORTI - A bordo c'erano cinque lavoratori di nazionalità romena impiegati nella raccolta di clementine. Morto anche il macchinista.Altri due lavoratori, anch'essi rumeni, si sono salvati perchè sono scesi dal mezzo per aprire il cancello del terreno che dà l'accesso al passaggio sui binari. Non ci sarebbero feriti tra i passeggeri e il personale del treno.



Mostra altro
<< < 1 2 3