Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog  di Caranas

Post con #scuola tag

A pecorina

2 Febbraio 2015 , Scritto da CARANAS Con tag #SCUOLA

                                             

 

                                                      di Prof.Gianmarco Perboni 

 

Nel fare la conoscenza occasionale di nuove persone accade spesso che qualcuna di queste, saputa la mia professione, piazzi la domanda di circostanza: "E come sta la scuola in Italia, come sta?" Di solito mi rifugio in risposte preconfezionate e disimpegnate, poiché non ho certo voglia di impegnarmi in disamine articolate noché di scarso interesse per chi ascolta.

Gli ultimi avvenimenti mi forniscono però lo spunto per trovare finalmente una risposta concisa e pregnante.

E' accaduto che nella mia scuola abbiano introdotto, come da direttive ministeriali, il registro elettronico. Ora, il buon senso e la decenza imporrebbero che, stante l'obbligatorietà di detto registro, a ogni insegnante venisse fornito un computer portatile da utilizzare al posto del vecchio registro cartaceo.

Ovviamente né decenza né buon senso.

C'è un solo computer in ogni classe, che tutti gli insegnanti utilizzano a turno.

Già così la situazione sarebbe penosa. Ma diventa pure imbarazzante.

Il computer è infatti alloggiato in un armadietto a lato della cattedra. Per inserire i dati (e l'operazione richiede a volte alcuni minuti) sono costretto a dare le spalle alla classe. L'operazione, di per sé poco raccomandabile, è aggravata dalla mia notevole altezza: per poter vedere lo schermo devo mettermi a novanta gradi (sottolineo: dando le spalle alla classe!)

Ed ecco quindi la risposta che potrò adesso orgogliosamente rifilare a chiunque mi chiederà come sta la scuola in Italia? A pecorina.

 

prof. Perboni

Mostra altro

Il precario di ruolo

31 Dicembre 2014 , Scritto da CARANAS Con tag #SCUOLA

Il precario di ruolo

Sta per consolidarsi una nuova categoria professionale : il precario di ruolo

Mostra altro

Ma quale buona scuola ?

26 Novembre 2014 , Scritto da CARANAS Con tag #SCUOLA

Ma quale buona scuola ?

Ma quale buona scuola ?

di Caranas

Ogni nuovo governo prova a riformare la scuola causando però solo pasticci e continue controriforme a seconda che prevalga la sinistra o la destra. Ogni volta riforme con nuove sigle ridontanti vuote di contenuti utili che producono confusione e disorientamento tra gli insegnanti. Avevamo la migliore scuola primaria d’Europa , ora però langue abbandonata alla buona volontà di docenti missionari sempre più mortificati dalla classe politica governante e con stipendi da fame tra i più bassi dell’Unione.

Gli insegnanti nostrani sono sempre più poveri. E lo scrive la Commissione europea che attraverso il suo braccio operativo in materia di istruzione - il portale Eurydice - ha studiato la situazione dei salari degli insegnanti in Europa evidenziando che quelli nostrani hanno perso dal 2009 l'8 per cento del loro potere d'acquisto a differenza di quelli degli altri stati che sono cresciuti anche perché non ci sono stati i congelamenti degli scatti stipendiali.

I 148mila precari della scuola che Renzi ha promesso di assumere sono destinati ad allungare le fila dei nuovi poveri del Belpaese.Alla gioia dell'immissione in ruolo si sostituiranno presto le difficoltà di arrivare alla fine del mese.

Un professore di scuola media o superiore appena immesso in ruolo con moglie e due figli - uno di 3 e l'altro di 11 anni - guadagna 1.429 euro netti al mese. Ma con quel nucleo familiare a Milano occorrono almeno 1.677 euro per galleggiare sopra la soglia di povertà assoluta.

Da noi, soprattutto chi studia materie umanistiche finisce col fare l’insegnante (precario) in un meccanismo deprimente : ragazze intelligenti che diventeranno insegnanti che produrranno altre ragazze intelligenti che diventeranno insegnanti. Si diceva una volta : < Ah, insegnare è qualcosa su cui si può fare sempre affidamento >, che significava : quando tuo marito ti lascia ti puoi mantenere. Non è allettante eppure ci sono centinaia di migliaia di persone che per un posto nella scuola sarebbero disposte anche a spostarsi a 1200 km ed a pagare affitti esorbitanti nella nuova realtà . Ne vale la pena ? Visto che per fare il postino oggi occorre la laurea triennale?

Mostra altro
<< < 1 2