Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog

Riflessioni irriverenti  
Immacolata

Come nasce il dogma dell'Immacolata Concezione? Per capirlo occorre partire da lontano, dalla Genesi, esattamente dalla creazione di Adamo ed Eva.

 

Poiché si annoiava terribilmente da un'eternità, Dio volle creare qualcuno che gli facesse un po' di compagnia, qualcuno da poter perseguitare nel tempo libero. Così Dio creò Adamo prendendo del fango, plasmandolo e alitandovi sopra lo spirito vitale.

 

Per creare Eva usò un altro sistema: avendo già fatto il grosso del lavoro ed avendo già consumato molte energie, gli fu sufficiente prendere una costola di Adamo e trasformarla in una donna. Questo anche allo scopo di manifestare la connaturata inferiorità della donna rispetto all'uomo. Già questi discorsi ci sembrano un po' strani, un po' troppo umani e anche un po' buffi. Un Dio onnipotente ha bisogno di questi giochetti per creare l'essere umano? Sorge poi spontanea una domanda: Adamo aveva un numero di costole dispari prima o dopo? È incredibile quanti interrogativi susciti nell'uomo la lettura della Bibbia!

 

Adamo ed Eva vivevano nel Paradiso Terrestre e Dio passeggiava in questo bellissimo giardino. Questo significa che Dio era visto inizialmente come un essere antropomorfo. Dio quindi aveva creato Adamo ed Eva e li aveva messi nel Paradiso Terrestre ad annoiarsi. Io mi chiedo quali intenzioni avesse inizialmente Dio. Voleva giocare al Grande Fratello con due soli partecipanti?

 

Poi Dio dice ad Adamo ed Eva: "Guardate che ho messo in un certo posto l'albero della conoscenza del bene e del male. Non mangiate il suo frutto altrimenti morirete!". È come se una mamma prima di uscire di casa dicesse al bambino: "Ho messo la marmellata su quella mensola, non la mangiare!". Qual è la prima cosa che fa il bambino quando la madre è uscita? Mangia la marmellata! Se Dio avesse voluto che Adamo ed Eva non mangiassero il frutto proibito (non a caso era proibito), gli avrebbe detto dov’era e di non mangiarlo? Ma siamo seri! Se voleva che non lo mangiassero non avrebbe proprio messo l'albero nel giardino. In realtà egli voleva che Adamo ed Eva lo mangiassero e fu quindi lui e non il serpente il vero tentatore. Ma secondo la Bibbia Dio non voleva. Non voleva che Adamo ed Eva mangiassero il frutto della conoscenza del bene e del male. Molto strano! Distinguere il bene dal male è qualcosa di positivo! Per quale motivo Dio non voleva che Adamo ed Eva distinguessero il bene dal male? E, prima di disubbidire e mangiare il frutto proibito, come si comportavano Adamo ed Eva? Si facevano inconsapevolmente del male a vicenda? Poveretti! Disubbidire a Dio certe volte conviene! La tesi del Dio sadico si fa sempre più concreta.

 

Secondo la Bibbia, Eva fu tentata dal serpente, "la più astuta di tutte le bestie". La più astuta di tutte le bestie? Il serpente non è affatto la più astuta di tutte le bestie! Basterebbe pensare a cani e gatti che sono estremamente più intelligenti ed astuti dei serpenti. In secondo luogo, dove lo avete mai visto un serpente che parla? Io solo nei cartoni animati! Per la loro disubbidienza, Adamo ed Eva, che inizialmente erano immortali, furono condannati a dover morire. Eva fu condannata a dover partorire con dolore. Adamo fu condannato a dover lavorare per vivere. Il serpente fu condannato a strisciare nella polvere. Ma cosa faceva questo serpente prima di essere condannato a strisciare, saltellava sulle sue graziose zampette? E che serpente era allora? E poiché le colpe dei padri ricadono sui figli, tutti noi nasciamo con il peccato originale, insomma siamo tutti peccatori fin dalla nascita. Bisogna dire che questo concetto delle colpe dei padri che ricadono sui figli è alquanto discutibile. Praticamente se un tizio rapina una banca, suo figlio, suo nipote e tutta la sua discendenza dovrebbero finire in galera? Anche se sono delle bravissime persone?

 

C'è da dire ancora che la prima a cadere nell'inganno del serpente fu Eva. La donna poi tentò l'uomo che commise anche lui il peccato. In sintesi la donna è facilmente corruttibile ed è causa anche dei peccati dell'uomo. Insomma chi ha scritto questa parte della Bibbia è riuscito a concentrare in poche righe i peggiori pregiudizi umani, complimenti!

 

Ma c'è una cosa ancor più sconcertante: se Adamo ed Eva non distinguevano il bene dal male non avendo ancora mangiato il frutto proibito, come facevano a capire che disubbidire a Dio era male? Non potevano saperlo! Quindi sono stati puniti per una colpa che non avevano? E noi tutti nasciamo col peccato originale a causa di un errore giudiziario, infatti non abbiamo alcuna colpa noi e non avevano alcuna colpa Adamo ed Eva.

 

Come primo effetto della conoscenza del bene e del male, Adamo ed Eva si resero conto di essere nudi e si andarono a nascondere. Ma come? Invece di festeggiare? Insomma la nudità è una cosa molto cattiva! Ed ecco che al concetto dell'inferiorità della donna si aggiunge la ben nota sessuofobia biblica che ancor oggi affligge la Chiesa e di conseguenza tutti quanti noi, credenti e non credenti. Ci sarebbe da chiedersi come mai ancor oggi esistono in Amazzonia, in Africa, in Australia, tribù nelle quali si vive praticamente nudi. Non hanno ereditato anche loro il peccato originale? Come mai non si rendono conto di quanto sia immorale essere nudi? Ma se non hanno ereditato il peccato originale, allora dovrebbero essere immortali. Invece muoiono tranquillamente anche loro.

 

Secondo la Chiesa Cattolica, l'unica persona a non aver ereditato il peccato originale fu la Madonna. Ed è questo il dogma dell'Immacolata Concezione. La madre di Gesù non poteva avere peccati, fosse anche solo quello originale. Ma tale dogma provocò altri problemi. Come abbiamo detto, la morte è la conseguenza diretta del peccato originale, quindi se la Madonna è nata senza peccato originale non poteva morire. Ed infatti la Chiesa ha prodotto un altro dogma, quello dell'Assunzione. La Madonna quindi non sarebbe morta, ma sarebbe stata assunta in cielo in corpo e spirito. Dove sia finita nessuno lo sa. A quest'ora dovrebbe essere già fuori dal sistema solare, in viaggio verso mondi sconosciuti. Anzi, qualcuno ha calcolato che la Madonna, se non ha violato le leggi della fisica, viaggiando quindi ad una velocità inferiore a quella della luce (300.000 Km al secondo) ed essendo partita circa 2000 anni fa oggi dovrebbe trovarsi a non più di 2000 anni luce dalla Terra, quindi ancora nella nostra galassia :-) Poi però qualche anno fa Papa Giovanni Paolo II affermò che la Madonna era morta come qualsiasi altra persona... forse si era dimenticato del dogma dell'Assunzione!

 

Per la Chiesa Cattolica il peccato originale si cancella col battesimo. E in passato i bambini morti prima di essere stati battezzati finivano dritti dritti all'inferno. Idem per gli appartenenti ad altre religioni. In tempi piuttosto recenti, in molte cliniche ed ospedali cattolici, se durante un parto bisognava scegliere se salvare la madre o il bambino, si optava senza indugio per il bambino, proprio perché non essendo battezzato, sarebbe finito all'inferno, mentre la madre era già battezzata e quindi poteva morire senza problemi. Se mi si prospettasse una situazione simile, preferirei di gran lunga salvare mia moglie. Io non sarei legato da vincoli affettivi al bambino, visto che non ci ho vissuto insieme nemmeno 5 minuti, ma sarei legato da un grande amore a mia moglie. Oltretutto potremmo avere già altri figli o averne in futuro. Cosa dovrei fare, rimanere da solo ad allevare questo bambino sconosciuto e rinunziare alla donna che amo? E gli altri eventuali figli chi li accudirebbe? Come vivranno senza la loro madre? E i parenti di mia moglie come vivranno senza la loro figlia, nipote, ecc.? Sarebbero disposti i miei suoceri a rinunziare alla loro figlia in cambio di un bambino per il quale ovviamente non possono provare lo stesso affetto?

 

Successivamente hanno inventato il Limbo. No, non il ballo, ma una sorta di inferno non troppo caldo dove i bambini venivano lasciati in deposito per l'eternità almeno fino a quando qualcuno non andasse a reclamarli. Poi a tutti il Limbo è sembrato una gran cazzata ed allora dulcis in fundo hanno permesso ai bambini non battezzati di essere spediti in Paradiso. Ci sono voluti secoli ma "grazie a Dio" un passettino in avanti lo abbiamo fatto.

 (rif. sito di Francesco Carbone)

Condividi pagina

Repost 0