Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

ALEX ZANARDI - LA FORZA DEL CORAGGIO
ALEX ZANARDI - LA FORZA DEL CORAGGIO

di Greta Anastasio

..............................................................

Alex Zanardi è un grande sportivo, pilota e conduttore italiano.

Un uomo che non solo ha dimostrato grande tenacia, determinazione e grande umiltà ma anche voglia di vivere e un immenso amore per lo sport.

Zanardi è un ex pilota di formula 1,che a causa di un violentissimo incidente, avvenuto nel 2001 nel circuito tedesco Lausitzring, ha perso entrambe le gambe.

Fu un avvenimento tragico che sconvolse tutti, soprattutto coloro che credevano in lui ed erano convinti che ora la sua carriera fosse finita.

Invece Alex non si è arreso e ha trovato il modo di “reinventarsi”, convinto infatti che la vita gli abbia dato una seconda possibilità e intende sfruttarla fino in fondo.

Anche se non ha più gli arti inferiori questo non significa che non potrà più fare alcuno sport.

E infatti appena si è riabilitato, è salito su una macchina da formula1 per completare simbolicamente i 13 giri della gara, che gli mancavano prima dell’incidente.

Un gesto significativo che dimostra la grande voglia di mettersi in gioco e di non abbattersi di un uomo, che sembrava spacciato e che invece ha saputo riscattarsi e riprendersi le sue vittorie.

E a proposito di vittorie, Zanardi dopo aver lasciato il mondo della formula 1, si è dedicato al Campionato Italiano Superturismo vincendolo.

Poi ha deciso di iniziare una nuova avventura nel mondo del paraciclismo, partecipando alla maratona di New York nel 2007, in cui si è classificato quarto.

Un grande risultato inaspettato che lo ha portato a fare di questo sport la sua nuova passione. In fondo guidare un handbike è come guidare una macchina, con la sola differenza che ora è lui il motore del veicolo.

E seguendo questa sua passione, ritenendo di avere ancora voglia di vincere e assaporare quella sensazione di vento sul volto e di quella sana competizione, Zanardi nel 2012 vince ben due medaglie d’oro e un argento alla paraolimpiadi di Londra.

Un sogno che solo qualche anno prima sembrava irrealizzabile e invece si è tramutato in realtà, dimostrando di essere un grande campione con una forza d’animo incredibile.

Non contento dei suoi risultati, fa il bis alle paraolimpiadi di Rio di quest’anno, dove Alex ha vinto nuovamente due ori e un argento.

Riconfermandosi uno degli atleti più forti di sempre nel mondo paraolimpico oltre ad essere un esempio e un punto di riferimento per molte persone che come lui, hanno dovuto “reinventarsi”.

Nonostante abbia 50 anni, sembra avere una carica inesauribile e soprattutto una forza nelle braccia impressionante. Infatti in un’ intervista l’atleta ha dichiarato di aver provato una grande emozione, quando a Rio è riuscito a battere tutti atleti più giovani di lui; a dimostrazione che a volte non basta la giovane età per credere di poter vincere, c’è bisogno anche di esperienza e quella “fame” di vittoria che solo Zanardi ha.

E siccome iroman, come è stato soprannominato, non si arrende mai e coglie sempre l’occasione per mettersi in gioco, ha partecipato anche alla triathlon: gareggiando per 9 ore circa tra nuoto, handbike e carrozzina olimpica.

Una prova estrema che è riuscito a superare con successo, come le altre prove che in generale nella vita Zanardi ha dovuto affrontare.

Uomo quindi che rappresenta un esempio per tutti e non solo per coloro che purtroppo sono nelle sue stesse condizioni.

Concludo con una bella dichiarazione del nostro atleta paraolimpico: “nella vita bisogna provarci, le cose più belle, più inarrivabili sono sempre originate da noi, il primo passo dipende sempre e solo da noi, un obiettivo è una cosa che ti dai per decidere dove vuoi andare, ma se non sei in grado di goderti il viaggio, se non hai passione per ciò che stai facendo, vuol dire che stai ragionando per ambizione e l’ambizione non è cosi forte da portati all’obiettivo che ti sei prefissato, a quel punto è meglio cambiare e concentrarsi su qualcos’altro, su qualcosa che ci viene più naturale”.

Greta Anastasio

Tag(s) : #SPORT

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: