Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Condannato il sindaco leghista che affamava i bambini

di Diego Novelli

Come definirlo tale Oscar Lancini, sindaco leghista di Adro, provincia di Brescia, che ha perso in tribunale la causa che lo vedeva imputato per avere negato la mensa scolastica ad un gruppo di bambini i cui genitori non erano in grado di pagare regolarmente la retta?

«Stupido, egoista, razzista?» sono gli aggettivi usati dalla presidente dell'Associazione che gestiva la mensa nei confronti del suo sindaco durante la trasmissione Annozero.
Ci sarebbe solo che sbizzarrirsi per aggiungere altri aggettivi per qualificare lo squalificato sindaco: «Becero, troglodita, immondo, ignorante, crudele, etc. etc.».

Ma non vogliamo infierire sul poveretto, educato all'università di Bossi e di Borghezio.
Quella diretta televisiva, dove l'arrogante Lancini aveva anche avuto la sfacciataggine di difendere quell'infame provvedimento, ci aveva mostrato un gruppo di donne di Adro scatenate contro le madri dei bambini morosi.
Vale la pena ricordare che quel branco di iene, tutte madri di famiglia, insultavano altre donne, più che per il mancato pagamento della retta, perché portavano in testa un fazzoletto (Hijab islamico) segno della loro appartenenza alla religione mussulmana.

Il sindaco era e rimarrà un povero mentecatto, alla ricerca di un po' di pubblicità tra il popolo leghista.
Ciò che ci rattrista e ci preoccupa invece sono i bambini di quelle madri urlanti contro il diverso.
Possiamo immaginare quale tipo di educazione riceveranno da vipere di tale risma che troviamo difficile definire madri.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: